Seguici su

Serie A

Juventus-Torino: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

ronaldo-nkoulou-juventus-torino
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Juventus-Torino, match valevole per la 30^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

La 30^ giornata di Serie A si apre con un match storico: il derby della Mole. Sabato 4 luglio si scontreranno Juventus e Torino e non è mai una partita come le altre. Sono come un campionato a sé dove ogni squadra cerca di prevalere sull’altra per avere il dominio della città. La differenza di classifica e condizione sembra nettamente diversa con i granata che lottano per non retrocedere e i bianconeri che cercano il nono Scudetto consecutivo.

In queste partite i numeri non contano, è importante dare tutto sé stessi per portare una gioia nei cuori dei propri tifosi e spesso chi era favorito è stato travolto dalla voglia dell’avversario di vincere un match così importante e risollevare la stagione. Tutto quello che c’è da sapere su Juventus-Torino.

Come arriva la Juventus

Dopo le due partite di Coppa Italia, la Juventus era data per spacciata. Sembrava una squadra senza voglia, soprattutto orfana di un Cristiano Ronaldo che non aveva ripreso la forma giusta. Poi la vittoria con il Bologna ha dato morale all’ambiente nonostante la prestazione fosse stata buona solo per 60 minuti. Nelle partite con Lecce e Genoa ha dimostrato di essere migliorata e ha tenuto un ritmo forsennato a livello di pressione e qualità offensiva segnando sette reti in due partite e subendone una a risultato acquisito. Attualmente è a più quattro sulla Lazio inseguitrice ma non vuole mollare neanche un centimetro.

Il match contro il Torino sarà decisivo per capire la forma dei bianconeri che devono continuare a macinare punti per arrivare all’obiettivo finale, ovvero vincere nuovamente lo scudetto. La difficoltà della Juventus sta proprio nel riproporre la qualità di gioco vista nelle partite di Serie A e soprattutto dovranno mantenere la forma altissima i giocatori che stanno trascinando la squadra. Sarri non vuole vedere il calo di tensione finale come contro Bologna e Genoa dove i bianconeri hanno rischiato più volte di subire un gol, per questo sarà importante la forma fisica ma soprattutto i giocatori che entrano dalla panchina.

Come arriva il Torino

Dopo le sette sconfitte consecutive, la squadra di Longo era ripartita bene dopo lo stop del campionato pareggiando con il Parma e vincendo contro l’Udinese, allontanandosi così dalla parte bassa della classifica in tredicesima posizione. Le due partite con Cagliari e Lazio hanno fatto suonare nuovamente un campanello di allarme perché, nonostante il Lecce sia a sei punti, il campionato è lungo e cedere il passo alle squadre sottostanti vorrebbe dire trovarsi nuovamente vicino alla zona retrocessione.

La partita contro la Juventus dovrà essere la svolta della stagione per arrivare a fine campionato salvi e programmare l’annata successiva. Sarà importante la difesa che nelle ultime due partite ha subito sei gol, soprattutto contro i bianconeri che in fase offensiva sono micidiali. Rispetto al Genoa e al Lecce, dovrà cercare di impensierire di più la difesa della Juventus che è la migliore del campionato e per questo sarà importante l’apporto di Belotti.

Juventus-Torino: orario e dove vederla in tv o streaming

Il derby della Mole si giocherà sabato 4 luglio alle ore 17:15 all’Allianz Stadium senza tifosi. Il match sarà trasmesso in diretta esclusiva su Sky sui canali Sky Sport Serie A e Sky Sport (numero 202 e 252) e in streaming sulle piattaforme Sky Go e Now Tv.

Calendario Serie A: date e dove vedere le partite della 30^ giornata

Probabili formazioni Juventus-Torino

Dovrebbe essere la partita del record per Buffon che supererebbe Maldini come giocatore con maggior numero di presenze in Serie A. L’unico dubbio in difesa è tra Matuidi e Danilo con il brasiliano che non ha brillato molto nella partita con il Genoa. Centrocampo confermatissimo con Pjanic regista e ai suoi lati Bentancur e Rabiot. Davanti ballottaggio Bernardeschi-Douglas Costa per giocare nel tridente con Dybala e Ronaldo.

Longo dovrebbe confermare il 3-5-2 visto contro la Lazio con Izzo che torna titolare a fianco di Nkoulou e Bremer. Sulla sinistra dovrebbe esserci Ansaldi e sulla destra De Silvestri. In mezzo al campo Lukic playmaker e Meitè-Rincon come mezzeali. In attacco ha il posto Belotti mentre si giocano l’altra maglia da titolare Verdi e Zaza.

Juventus (4-3-3): Buffon; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Matuidi; Bentancur, Pjanic, Rabiot; Bernardeschi, Dybala, Ronaldo. All. Sarri

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; De Silvestri, Meité, Lukic, Rincon, Ansaldi; Verdi, Belotti. All. Longo

Consulta qui tutte le probabili formazioni della 30^ giornata 

Precedenti Juventus-Torino

Si sono disputati ben 176 derby della Mole con i bianconeri che ne hanno vinti 86 e i granata 44 e 18 di questi incontri sono stati giocati in Coppa Italia mentre il resto in Serie A. Il bomber di questo speciale match di Torino è Giampiero Boniperti con 14 reti segnate mentre Higuain ha segnato sette gol contro i granata di cui solo tre con la maglia della Juventus.

Il Torino non vince un derby in casa dei bianconeri dal 1995 quando la decise una doppietta di Rizzitelli nonostante il momentaneo pareggio di Maltagliati. L’ultima partita in cui ha sconfitto la Juventus è stata cinque anni fa quando ha ribaltato il vantaggio di Pirlo con le reti di Quagliarella e Darmian.

Juventus-Torino: i consigli per il fantacalcio

Dybala e Ronaldo sono i due principali consigliati per questa giornata di fantacalcio. Vengono entrambi da tre reti consecutive e sono i giocatori che stanno trascinando la Juventus verso il nono titolo consecutivo. Anche la coppia difensiva De Ligt-Bonucci è sicuramente da mettere perché la loro affinità è aumentata a dismisura e si vede dalle prestazioni che offrono. Da non inserire titolari Danilo e Pjanic: il primo perché è completamente fuori forma e sulla sinistra non offre il meglio di sé mentre il bosniaco sta fornendo prestazioni al limite della sufficienza con la testa già a Barcellona.

Dopo il rigore sbagliato contro il Parma, Belotti ha messo a segno tre gol di fila e per questo va schierato al fantacalcio. Inoltre è da tre anni che non segna nel derby, per cui in questo momento di forma potrebbe tornare al gol. Ansaldi e De Silvestri saranno due uomini chiave per Longo, infatti i bianconeri soffrono molto i centrocampi con cinque giocatori e spesso si troveranno liberi di puntare la difesa della Juventus. Rischioso mettere Sirigu perché il Torino sta prendendo molti gol e Rincon, a causa della sua aggressività, potrebbe lasciare la squadra in dieci uomini.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A