Seguici su

Serie A

Lazio-Cagliari: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

esultanza gol Ciro Immobile Milinkovic-Savic Lazio
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Lazio-Cagliari, match valevole per la 35^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

La 35^ giornata si chiude con Lazio-Cagliari, un match tra due team che sono tra i più delusi da questa ripartenza del campionato. I biancocelesti si trovano a undici punti dalla vetta dopo essere stati a una lunghezza dalla Juventus e i sardi hanno buttato via un inizio di stagione in cui erano addirittura in zona Champions League.

La partita servirà per entrambe le squadre per reagire dal momento nero che stanno vivendo e quindi ci si aspetta una gara aperta dove i giocatori daranno il massimo per tornare alla vittoria e concludere il campionato nel miglior modo possibile. Inoltre alla Lazio servirebbe un successo per qualificarsi matematicamente alla prossima Champions League. Tutto quello che c’è da sapere su Lazio-Cagliari.

Come arriva la Lazio

I biancocelesti non vincono più: quattro sconfitte e un pareggio nelle ultime cinque dilapidando il vantaggio da Inter e Atalanta e allontanandosi dallo scudetto. La ripartenza del campionato è stata un incubo per la squadra di Inzaghi poiché non aveva la rosa adatta per giocare ogni tre giorni e ha avuto la sfortuna di perdere dei giocatori importanti per infortunio come Leiva, Correa e Luiz Felipe. Offensivamente si è spenta segnando solo tre gol in cinque apparizioni e subendone nove, diventando la terza miglior difesa della Serie A.

Il Cagliari è un avversario anch’esso in crisi ma si nota proprio come la Lazio non abbia più la forza per continuare il suo gioco. Ha provato negli ultimi dieci minuti contro la Juventus a reagire dopo il rigore ma non ha creato vere azioni da rete tanto da impensierire il portiere polacco quindi la difficoltà è proprio nella condizione fisica. I sardi non sono messi meglio quindi la speranza di tornare alla vittoria c’è ma Inzaghi dovrà tentare di risvegliare i propri giocatori in modo che possano portare a casa tre punti.

Come arriva il Cagliari

La situazione dei sardi è simile a quella dei prossimi avversari con sei partite senza successi – quattro pareggi e due sconfitte – ma fa pensare il dato di soli due gol segnati in questi match. A inizio anno era uno degli attacchi più prolifici della Serie A con diciassette gare consecutive a segno prima di essere stoppati 4-0 dalla Juventus. Il crollo del Cagliari è stato verticale con il passaggio dal quarto posto alla sedicesima giornata e il tredicesimo attuale con 27 lunghezze di distanza dalla zona Champions League.

La squadra di Zenga non ha più nulla da chiedere al campionato con l’Europa League troppo lontana e la salvezza ottenuta in netto anticipo quindi giocherà per l’onore ma il mister dovrà cercare la riconferma per la prossima stagione. Infatti il cambio in panchina con Maran non ha dato i frutti sperati e per rimanere allenatore del Cagliari dovrà dimostrare di valere quel posto.

Lazio-Cagliari: orario e dove vederla in tv o streaming

La partita tra Lazio e Cagliari si giocherà giovedì 23 luglio alle ore 21:45 in uno stadio Olimpico vuoto a causa delle restrizioni per il coronavirus. Il match sarà trasmesso in diretta ed in esclusiva sui canali Dazn e sarà visibile sul canale Sky Dazn 1 (canale 209 del satellite), solo per i clienti Sky che hanno aderito all’offerta Sky-DAZN. Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme che consentono la presenza dell’app Dazn.

Calendario Serie A: date e dove vedere le partite della 35^ giornata

Probabili formazioni Lazio-Cagliari

Inzaghi recupera molti giocatori dall’infortunio: Marusic, Jony, Correa e Luis Alberto oltre a Patric che era stato squalificato. Lo spagnolo partirà titolare nel trio difensivo insieme a Felipe e Acerbi. A centrocampo torna Alberto mezzala e Parolo regista mentre a sinistra ballottaggio Jony-Lukaku. Davanti Correa dovrebbe partire dalla panchina con Caicedo e Immobile ancora titolari.

Zenga dovrà fare a meno di Carboni squalificato quindi torna Klavan titolare nella difesa a tre con Ceppitelli e Pisacane. Sulla destra ballottaggio Faragò-Mattiello mentre a centrocampo Pereiro insidia Birsa per il posto da titolare. In attacco torna Simeone con Joao Pedro.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Felipe, Acerbi, Patric; Lazzari, Savic, Parolo, Luis Alberto, Jony; Immobile, Caicedo. All. Inzaghi

Cagliari (3-5-2): Cragno; Pisacane, Ceppitelli, Klavan; Mattiello, Nandez, Birsa, Rog, Lykogiannis; Pedro, Simeone. All. Zenga

Consulta tutte le probabili formazioni della 35^ giornata di Serie A

Precedenti Lazio-Cagliari

Le due squadre si sono affrontate 76 volte con i biancocelesti in vantaggio 39 a 21. La Lazio non perde contro il Cagliari da 11 partite – 9 vittorie e due pareggi – mentre l’ultimo successo dei sardi a Roma risale al 2009 con il gol decisivo di Matri. Nelle ultime cinque, il club di Lotito ha segnato 12 reti e subite solo cinque mentre complessivamente sono 108 le reti segnate dai biancocelesti contro le 73 dei sardi.

Ciro Immobile è una macchina da gol ed ha segnato sette reti contro i sardi ma è da tre match che non supera il portiere del Cagliari mentre Joao Pedro e Simeone sono entrambi a quota due contro la Lazio.

Lazio-Cagliari: i consigli per il fantacalcio

Immobile è il consiglio principale per la Lazio quando si tratta di fantacalcio. Ultimamente sta segnando poco – rispetto ai suoi standard – e le sue prestazioni sono deludenti ma basta un’occasione come contro la Juventus per tornare l’attaccante di Torre Annunziata conosciuto da tutti. Le reti stagionali sono 30 – a pari merito con Ronaldo – e dopo essere stato davanti tutta la stagione, vuole vincere la classifica marcatori. Nonostante il momento difficile, Milinkovic-Savic e Lazzari si stanno comportando bene con l’esterno destro che ha giocato tutte le partite da quando è ricominciato il campionato e il centrocampista serbo è l’unico che può dare qualità in un centrocampo a cui manca Leiva e Luis Alberto. Da non mettere Patric e Cataldi: il primo viene da un’espulsione per un morso ed è rischioso buttarlo subito dentro la mischia mentre il secondo soffre ancora di un problema alla caviglia che lo sta condizionando.

La coppia d’attacco Joao Pedro-Simeone deve essere sempre schierata da un fantallenatore. In questo periodo la fase offensiva dei sardi è crollata vertiginosamente ma i due davanti possono sempre cambiare la partita con le loro giocate. Assieme hanno siglato 28 gol e servito otto assist e questa qualità sarà importante contro la Lazio. Nandez è la roccia del centrocampo sardo ed è consigliato nonostante le 13 ammonizioni subite. È un giocatore che pressa a tutto campo e fa un ottimo lavoro per la sua squadra ma ogni tanto è utile in fase offensiva come dimostrano i due gol e i tre passaggi decisivi stagionali. Sconsigliati Pisacane e Klavan che non sembrano essere nelle migliori condizioni fisiche per affrontare una coppia d’attacco come quella dei biancocelesti.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A