Seguici su

Serie A

Spal-Inter: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Esultanza gol Antonio Candreva Inter
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Spal-Inter, partita della 33^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

La partita che chiuderà la 33^ giornata di Serie A sarà Spal-Inter, un testa-coda tra due squadre che ormai hanno poco da chiedere al campionato. I ferraresi sono ormai destinati alla retrocessione in Serie B, e molto probabilmente affronteranno le ultime partite della stagione con l’intenzione di mettere in campo un progetto serio per la futura risalita.

I nerazzurri hanno quasi messo in cassaforte la qualificazione alla prossima Champions League – mancano solo quattro punti per la matematica certezza – e con lo scudetto ormai lontano, guardano con fiducia alla fase finale di Europa League che li vedrà protagonisti nel mese di agosto. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Spal e Inter.

Come arriva la Spal

La Spal occupa la ventesima e ultima posizione in classifica con appena 19 punti. Il distacco dal Genoa quartultimo è di 11 punti – con gli scontri diretti a sfavore – e sembra ormai incolmabile per la compagine ferrarese. Peggior attacco della Serie A, in casa ha fatto ancora peggio di quanto fatto in trasferta: appena nove punti conquistati su 19 totali.

Sono reduci da tre sconfitte di fila, nelle quali non sono riusciti a mettere a segno nemmeno una rete subendone otto. Questi tre ko hanno pesato come un macigno sulla mente dei giocatori della Spal che sembrano ormai rassegnati alla prossima retrocessione in cadetteria. Addirittura la vittoria manca dall’8 marzo scorso con l’1-0 rifilato al Parma, e per ritrovare un’altra partita senza subire gol bisogna risalire alla 12^ giornata con lo 0-0 contro l’Udinese.

Come arriva l’Inter

L’Inter viene dalla convincente vittoria contro il Torino, che sembra aver ridato fiducia alla squadra dopo le due rimonte subite contro Verona e Bologna che hanno sancito il definitivo addio al sogno scudetto. Nelle ultime dieci partite solo contro il Brescia – vittoria per 6 a 0 – i nerazzurri non hanno subito gol. Cosa insolita per una squadra che ha la seconda miglior difesa con 34 gol subiti, meglio solo la Juventus con 32.

La squadra di Conte si trova attualmente al quarto posto in classifica con 68 punti. Ne mancano altri quattro per ottenere la matematica qualificazione alla prossima Champions League, ed è difficile immaginare una rimonta ai danni dei bianconeri che hanno un vantaggio di nove lunghezze con sole sei partite da disputare. Nonostante tutto i nerazzurri – con ancora 18 punti disponibili – possono superare quota 80 punti, cosa che non succede dall’anno del triplete. La miglior prestazione dell’ultimo decennio sono i 76 punti fatti nella stagione 2010/11 con Leonardo in panchina.

Orario di Spal-Inter e dove vederla in tv o in streaming

La partita Spal-Inter verrà disputata giovedì 16 luglio alle ore 21:45 allo stadio Paolo Mazza di Ferrara, naturalmente senza la presenza dei tifosi sugli spalti a causa delle restrizioni per il coronavirus. Il match sarà trasmesso in diretta su Dazn e su Sky Sport Dazn Uno (canale 209 del satellite). Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme che consentono la presenza dell’app Dazn.

Calendario Serie A: date e dove vedere le partite della 33^ giornata

Probabili formazioni Spal-Inter

Di Biagio per la gara contro l’Inter dovrà rinunciare agli infortunati Berisha, Fares, Valoti e Zukanovic. Dovrebbe esserci un cambio nel modulo rispetto alle ultime partite, col passaggio al 3-5-2. Cionek, Vicari e Bonifazi dovrebbero comporre il trio difensivo. D’Alessandro confermato come esterno destro, mentre a sinistra ballottaggio tra Reca e Strefezza. In mezzo al campo Missiroli, Valdifiori e Dabo, con Murgia possibile sorpresa. Davanti sicuro del posto è Petagna che avrà come partner uno tra Cerri e Floccari.

Conte non avrà a disposizione lo squalificato Godin, e gli infortunati Barella e Sensi, con Vecino in forte dubbio. In difesa dovrebbe tornare Skriniar dal primo minuto, e farà reparto con Bastoni e Ranocchia, che dovrebbe far rifiatare de Vrij. Sull’esterno destro rientra tra i titolari anche Candreva – Moses però è in agguato – con Biraghi che potrebbe far rifiatare Young a sinistra. Brozovic e Gagliardini dovrebbero essere i centrali di centrocampo. In avanti dovrebbe essere confermata la coppia Lautaro-Sanchez viste le non perfette condizioni fisiche di Lukaku che verrà tenuto a riposo. A sostegno dei due attaccanti dovrebbe tornare Eriksen come trequartista, anche se Borja Valero è pronto a dare battaglia per un posto da titolare.

Spal (3-5-2): Letica; Cionek, Vicari, Bonifazi; D’Alessandro, Missiroli, Valdifiori, Dabo, Reca; Cerri, Petagna. All. Di Biagio

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, Ranocchia, Bastoni; Candreva, Gagliardini, Brozovic, Biraghi; Eriksen; Sanchez, Lautaro. All. Conte

Consulta tutte le probabili formazioni della 33^ giornata di Serie A

Precedenti Spal-Inter

Le due squadre si sono sfidate 37 volte in Serie A, col bilancio di quattro vittorie per la Spal, sette pareggi e 26 successi per l’Inter. I ferraresi dal ritorno nella massima serie sono riusciti ad ottenere solo un pareggio nelle cinque gare giocate contro i nerazzurri, e il successo manca addirittura dalla stagione 1957/58.

La partita di andata si è disputata l’1 dicembre scorso allo stadio Giuseppe Meazza di Milano ed è finita con la vittoria dell’Inter per 2-1, grazie alla doppietta messa a segno da Lautaro Martinez e al gol di Valoti per i ferraresi.

Spal-Inter: i consigli per il fantacalcio

Petagna è il giocatore più pericoloso della Spal – anche in chiave fantacalcio – con i suoi 12 gol è stato decisivo nel 57% delle marcature segnate dalla sua squadra. Altro elemento che potrebbe impensierire la difesa dell’Inter grazie alla sua velocità – soprattutto in contropiede – è D’Alessandro, che è ancora alla ricerca del primo gol stagionale. Attenzione a Bonifazi che è pericoloso nel gioco aereo e i nerazzurri ultimamente sembrano distratti sui calci da fermo. Sconsigliato l’utilizzo di Letica che nelle sei partite giocate ha subito 14 gol con una fanta media voto bassissima (3,91) nonostante il +3 incassato nella scorsa giornata per il rigore parato a Iago Falque. Insieme a lui anche i suoi due compagni di reparto Cionek e Vicari i quali nelle ultime partite in rare occasioni hanno raggiunto il 6.

Lautaro è tornato al gol contro il Torino dopo dieci turni di digiuno, e insieme al compagno di reparto Sanchez – quattro assist e un gol nelle ultime quattro giornate – potrebbero creare più di qualche problema alla difesa ferrarese. Nonostante la papera contro i granata, questa potrebbe essere la giornata in cui l’Inter e Handanovic torneranno a non subire gol – sarebbe la decima volta in stagione per la squadra, la nona per il portiere – visto che di fronte hanno il peggior attacco del campionato. Attenzione a Candreva, molto in forma nelle ultime giornate con i due gol messi a segno tra Verona e Brescia, a cui Conte ha concesso un turno di riposo nello scorso turno. E a Bastoni che ormai ha preso possesso della parte sinistra della difesa interista, proponendosi spesso in fase offensiva ed essendo pericoloso nel gioco aereo con i due gol stagionali. Anche Eriksen potrebbe tornare ad illuminare l’attacco nerazzurro dopo la pessima prestazione contro il Bologna e i due turni di riposo contro Verona e Torino.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A