Seguici su

Serie A

Verona-Inter: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Lukaku Inter

Tutto quello che c’è da sapere su Verona-Inter, partita della 31^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

L’ultimo posticipo della 31^ giornata del campionato di Serie A prevede il match tra Verona e Inter. Gli scaligeri possono ancora ambire alla conquista dell’ultimo posto utile per disputare i preliminari della prossima Europa League, anche se l’ultima sconfitta li ha un pò allontanati dal sogno europeo.

I nerazzurri – con lo scudetto ormai irraggiungibile dopo il clamoroso tonfo interno nella scorsa giornata – devono cercare di blindare il prima possibile la qualificazione alla Champions League del prossimo anno, anche se le quinte – Roma e Napoli – sono abbastanza distanti, a 13 punti e con una partita in più. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Verona e Inter.

Come arriva il Verona

Il Verona occupa il nono posto in classifica con 42 punti. L’obiettivo di inizio stagione era la salvezza, già ampiamente conquistata, adesso si trova a sette punti di distanza dal Milan – che ha già giocato e vintro contro la Juventus – che occupa l’ultima posizione utile per la qualificazione alle coppe europee del prossimo anno. Per cercare di stare in scia dovrà portare a casa dei punti, altrimenti l’obiettivo europeo potrebbe svanire a sette giornate dalla fine.

I veronesi nelle ultime cinque giornate, quindi dalla ripresa dopo lo stop forzato, hanno subito dieci gol (due a partita), che cozzano contro i 26 presi nei 25 turni precedenti (1,04 a partita). Inoltre subisce almeno un gol da sei partite consecutive, altro dato allarmante per una squadra che nella prima parte del campionato era riuscita per nove volte a mantenere la porta inviolata. Anche i risultati sono stati abbastanza altalenanti: infatti è reduce da due vittorie, un pareggio e due sconfitte.

Come arriva l’Inter

L’Inter arriva dalla rimonta subita nell’ultimo turno contro il Bologna, con conseguente sconfitta e ha quindi abbandonato le residue speranze rimaste per poter impensierire la Juventus nella lotta al titolo. Al clamoroso pareggio subito nel finale contro il Sassuolo erano seguite la sofferta vittoria contro il Parma – ottenuta nei minuti finali – e il roboante 6-0 contro il Brescia. Ma la sconfitta contro i felsinei ha di nuovo ridimensionato le prospettive nerazzurre per questo finale di stagione.

L’Inter si trova attualmente in quarta posizione – scavalcata dall’Atalanta che ha una partita in più – con 64 punti. Come già detto in precedenza, la distanza dalla capolista Juventus è di 11 punti, invece il vantaggio rispetto alle quinte è di 13 lunghezze (Roma e Napoli hanno già disputato la 31^ giornata). Con otto giornate al termine del campionato, l’obiettivo della qualificazione alla prossima Champions League sembrerebbe cosa quasi certa. Quindi in questo finale di stagione la squadra di Conte potrebbe anche rifiatare in vista del rush finale in Europa League.

Orario di Verona-Inter e dove vederla in tv o in streaming

La partita Verona-Inter verrà disputata giovedì 9 luglio alle ore 21:45 allo stadio Marcantonio Bentegodi di Verona, sempre a porte chiuse. Il match sarà trasmesso in diretta ed in esclusiva sui canale Sky Sport Serie A (canale 202 e 241 del satellite) e Sky Calcio Uno (canale 251 del satellite). Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now TV.

Calendario Serie A: date e dove vedere le partite della 31^ giornata

Probabili formazioni Verona-Inter

Juric dovrà fare a meno degli infortunati Danzi, Eysseric e Salcedo e probabilmente non riusciranno a recuperare nemmeno Dawidowicz e Adjapong. Quindi linea difensiva a tre formata da Rrahmani, Kumbulla e uno tra Gunter ed Empereur. Gli esterni di centrocampo dovrebbero essere l’ex Faraoni e Lazovic, mentre centralmente ballottaggio al fianco di Veloso ci sarà Amrabat, con Pessina – di rientro dalla squalifica – insieme a Zaccagni a sostegno dell’unica punta Di Carmine. Verre potrebbe insidiare il posto di uno dei due trequartisti.

Il tecnico interista dovrà rinunciare agli squalificati Bastoni e D’Ambrosio, mentre rientrerà dopo tre turni di stop Skriniar. Fuori causa per infortunio anche Sensi e Barella, mentre saranno da valutare le condizioni di Moses. In difesa ritorna Godin, insieme a Skriniar e a de Vrij, con Ranocchia pronto a prendere il posto dell’olandese. Candreva e Young dovrebbero essere confermati come esterni, con Brozovic e Gagliardini centrali. In dubbio la presenza di Eriksen, che qualora andasse in panchina verrebbe sostituito da Borja Valero col passaggio al centrocampo a cinque. Davanti sicuro l’utilizzo di Lukaku, mentre ballottaggio tra Lautaro e Sanchez.

Verona (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Amrabat, Veloso, Lazovic; Zaccagni, Pessina; Di Carmine. All. Juric

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Godin, de Vrij, Skriniar; Candreva, Brozovic, Gagliardini, Young; Eriksen; Lukaku, Lautaro. All. Conte

Consulta tutte le probabili formazioni della 31^ giornata di Serie A

Precedenti Verona-Inter

Le due squadre si sono affrontate 57 volte in campionato, con 33 vittorie dell’Inter, 20 pareggi e quattro successi del Verona. Gli scaligeri hanno vinto solo tra le mura amiche, senza mai riuscire ad espugnare il Meazza. L’ultima risale addirittura al 9 febbraio del 1992.

Il 9 novembre scorso si è giocata la partita d’andata a Milano con la vittoria dei nerazzurri per 2-1 grazie ai gol di Vecino e Barella che hanno ribaltato il momentaneo vantaggio gialloblu firmato da Verre.

Verona-Inter: i consigli per il fantacalcio

Tra gli scaligeri da tenere in considerazione i due esterni Faraoni e Lazovic: l’italiano avrà il dente avvelenato dell’ex, mentre il serbo è in un buon momento di forma. Anche Di Carmine è in palla con tre gol segnati nelle ultime quattro partite giocate. Non è invece un buon momento per la difesa veronese, infatti i dieci gol subiti negli ultimi cinque turni, ne sconsigliano l’utilizzo.

Dopo le parole di Conte in conferenza stampa, che ha messo tutti sotto esame, i nerazzurri vorranno dimostrare tutto il loro valore. Lukaku su tutti con i suoi 20 gol stagionali è l’attaccante interista che da più garanzie al momento, soprattutto al fantacalcio. Anche Brozovic, appena rientrato dall’infortunio, ha ridato ritmo e geometrie nella prima ora contro il Bologna. Candreva e Young ultimamente sono diventati una garanzia, per costanza di rendimento e bonus. Attenzione a Godin solitamente molto falloso, e a Gagliardini che potrebbe risentire degli errori decisivi fatti nell’ultimo periodo.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A