Seguici su

Champions League

Barcellona-Napoli: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Hysaj Di Lorenzo Insigne Napoli
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Barcellona-Napoli, ottavo di finale di Champions League: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Agosto sarà il mese delle coppe europee. Dopo gli ottavi dell’Europa League toccherà alla Champions entrare in scena per la disputa del ritorno degli ottavi di finale non giocati a marzo a causa del coronavirus. Nelle serate di venerdì 7 e sabato 8 agosto saranno disputate le quattro partite dalle quali usciranno le ultime qualificate alla Final Eight di Champions League che si disputerà a Lisbona.

Barcellona e Napoli partiranno dall’1-1 maturato nella gara d’andata con i partenopei che dovranno cercare di ribaltare i pronostici che vedono i blaugrana favoriti non solo per il passaggio del turno ma anche per la vittoria finale. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Barcellona e Napoli.

Come arriva il Barcellona

Il Barcellona ha terminato la Liga al secondo posto con 82 punti dietro ai rivali di sempre del Real Madrid. Al momento della ripartenza dopo il lockdown le due squadre erano a pari punti, ma tre pareggi in quattro partite hanno allontanato definitivamente i blaugrana dai madrileni che si sono così involati verso il titolo. Nelle ultime partite il Barcellona è reduce da una sconfitta e quattro vittorie con 12 gol fatti e appena tre subiti.

I blaugrana hanno vinto – dominando – il girone iniziale, con quattro vittorie e due pareggi. In Champions League sono imbattuti in stagione e hanno subito solo cinque gol in sette partite disputate finora. Rispetto al solito sembrano un po’ in difficoltà nella fase offensiva, infatti attualmente hanno messo a segno solo dieci reti (1,43 di media), poche rispetto ai numeri scintillanti a cui i blaugrana avevano abituato i tifosi negli anni precedenti.

Come arriva il Napoli

Il Napoli in campionato ha conquistato la settima posizione in classifica con 62 punti, centrando subito dopo la ripartenza dopo lo stop forzato l’obiettivo nazionale della conquista della Coppa Italia che gli ha anche garantito la qualificazione alla fase a gironi della prossima Europa League. Nel finale di stagione – anche complice l’impossibilità nel poter raggiungere il quarto posto e la qualificazione alla Champions – la squadra ha un po’ mollato, iniziando sempre di più a focalizzare le proprie attenzioni ed energie verso l’impegno europeo.

I partenopei sono arrivati secondi nel proprio raggruppamento della prima fase di Champions, alle spalle del Liverpool. La squadra si è dimostrata molto più compatta e incisiva in coppa rispetto a quanto fatto vedere in campionato, infatti sono appena cinque le reti subite in sette partite e 12 quelle messe a segno. In più sono stati la prima squadra capace di battere il Liverpool in stagione e la prima ad impedire ai Reds di vincere sia all’andata che al ritorno, prima dell’eliminazione subita dagli inglesi per mano dell’Atletico Madrid.

Orario di Barcellona-Napoli e dove vederla in tv o in streaming

La partita Barcellona-Napoli disputata sabato 8 agosto alle ore 21:00 al Camp Nou di Barcellona, e si giocherà senza la partecipazione del pubblico a causa delle restrizioni dovute alla pandemia per il coronavirus. Il match sarà trasmesso in diretta ed in esclusiva sui canali Sky Sport Uno (canale 201 e 240 del satellite) e Sky Sport Calcio Uno (canale 251 del satellite). Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now TV.

Probabili formazioni Barcellona-Napoli

Setien dovrà fare a meno dell’infortunato Umtiti, e degli squalificati Vidal e Busquets. In dubbio la presenza di Dembelè e Cuenca alle prese con degli acciacchi muscolari. Davanti al portiere Ter Stegen, dovrebbero esserci una linea difensiva a quattro composta da Semedo a destra, Jordi Alba a sinistra e Pique e Lenglet centrali. A centrocampo dovrebbero giocare de Jong da mediano, con Sergi Roberto e Rakitic che agirebbero da mezzali. Davanti il tridente sarà formato da Messi, Suarez e Griezmann.

Gattuso ha pochi dubbi di formazione a causa delle condizioni di Insigne e Manolas, la cui presenza contro i blaugrana è in forse. In porta dovrebbe spuntarla Ospina, mentre in difesa la coppia centrale dovrebbe essere formata da Koulibaly e Maksimovic – anche viste le condizioni non ottimali di Manolas – con Di Lorenzo a destra e Mario Rui a sinistra. Demme – che dovrebbe essere preferito a Lobotka – dovrebbe tornare ad occupare la mediana, con Ruiz e Zielinski che giocherebbero da interni di centrocampo, anche se Elmas potrebbero insidiare uno dei due. In avanti Mertens agirà da centravanti con Callejon e Lozano ai suoi lati, anche se il Napoli proverà fino all’ultimo a recuperare Insigne.

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Semedo, Pique, Lenglet, Jordi Alba; Sergi Roberto, de Jong, Rakitic; Messi, L. Suarez, Griezmann. All. Setien

Napoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski; Callejon, Mertens, Lozano. All. Gattuso

Precedenti Barcellona-Napoli

La prima sfida ufficiale tra le due squadre risale al turno di andata degli ottavi di finale di Champions League. La partita è terminata col risultato di 1-1 grazie alla splendida rete messa a segno da Mertens in occasione del vantaggio partenopeo, pareggiata nel secondo tempo dal gol di Griezmann per i blaugrana che nel finale ha visto anche l’espulsione – per doppia ammonizione – di Vidal.

Altre cinque sfide sono state disputate nel periodo di preparazione alla stagione, come amichevoli precampionato. Il bilancio totale parla di tre vittorie per il Barcellona, una per il Napoli e due pareggi. Una di queste amichevoli è valsa il Trofeo Gamper 2011, trofeo che vede i blaugrana affrontare una squadra blasonata europea per onorare la memoria del fondatore e primo presidente del club.

Il Barcellona è una delle squadre più vincenti dell’ultimo decennio, anche per merito del fuoriclasse argentino Lionel Messi che ha legato indissolubilmente l’intera sua carriera ai colori blaugrana. Nella bacheca del club ci sono cinque Champions League, l’ultima delle quali vinta nella stagione 2014/15 sconfiggendo in finale la Juventus per 3-1.

Il Napoli invece come unico trofeo internazionale ha la Coppa Uefa vinta nel 1988/89 quando in finale ha battuto i tedeschi dello Stoccarda, nel mezzo del periodo d’oro partenopeo con Maradona. In Champions League come massimo risultato ha raggiunto per due volte – 2013/14 e 2016/17 – gli ottavi di finale, senza mai riuscire a superare questo turno.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Champions League

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati