Seguici su

La Classifica

Calciomercato estivo 2020, le squadre che hanno speso di più in Europa

esultanza chelsea
twitter.com/chelseafc

Sono molti gli affari conclusi a cifre importanti. Le dieci squadre che hanno speso di più nella sessione estiva di calciomercato 2020

Il calciomercato è già iniziato e molte squadre si sono mosse per piazzare i loro colpi in vista della prossima stagione. Le date cambiano da nazione in nazione: in Spagna va dal 4 agosto al 5 ottobre, mentre in Inghilterra dal 27 luglio al 5 ottobre. In Francia finirà presto – il 2 settembre – mentre in Italia la data iniziale è fissata per l’1 settembre e terminerà il 5 ottobre alle 20:00, ma dall’1 luglio è previsto il deposito di accordi preliminari che saranno convertiti in contratti dall’1 settembre. Di seguito la top ten delle squadre che hanno speso di più in Europa nella sessione estiva del calciomercato 2020.

10. Atletico Madrid: 63 milioni di euro

I Colchoneros hanno speso in questa finestra di mercato 63 milioni di euro, ma 56 sono serviti solo per finalizzare il riscatto di Alvaro Morata dal Chelsea. L’attaccante spagnolo è presente nella rosa dell’Atletico da gennaio 2019, i primi sei mesi sotto forma di prestito oneroso, il successivo anno come prestito con diritto di riscatto al termine della stagione. Quindi è proprio adesso che il prezzo del giocatore va a bilancio. Per arrivare alla cifra finale c’è da considerare anche i 7 milioni spesi per l’acquisto del portiere Ivo Grbic dalla Lokomotiv Zagabria.

9. Tottenham: 65,40 milioni di euro

Investimenti importanti per il Tottenham di Mourinho, che ha esercitato il riscatto di Lo Celso versando i 32 milioni pattuiti con il Betis che si aggiungono ai 16 già spesi al momento dell’arrivo in prestito nel calciomercato estivo 2019. Puntellati il centrocampo con Hojbjerg che arriva a Londra per 16,80 milioni dopo una stagione da protagonista con la maglia del Southampton e la difesa con l’acquisto del terzino destro Matt Doherty dal Wolves per 16,60 milioni. A questi si aggiunge l’arrivo a parametro zero di Joe Hart come secondo portiere.

8. Leeds: 68,20 milioni di euro

In classifica anche una squadra neopromossa in Premier League: il Leeds, che finora ha speso 55,64 milioni di euro. La squadra del presidente Radrizzani – appena ritornata nella massima serie inglese dopo 16 anni di assenza – ha voluto regalare al tecnico Bielsa grandi nomi. Sono arrivati l’attaccante Rodrigo per 30 milioni dal Valencia, l’esterno offensivo del Wolverhampton Helder Costa per 17,7 milioni, il giovane portiere francese Illan Meslier dal Lorient per 6,5 milioni, e il giovane inglese Joe Gelhardt per 1 milione dal Wigan. A questi si aggiungo i 13 milioni versati al Friburgo per il difensore Robin Koch, a lungo seguito da Napoli e Milan.

7. Napoli: 70 milioni di euro

La società del presidente De Laurentiis è tra quelle più virtuose dell’intero panorama calcistico europeo, riuscendo a chiudere ogni anno con un attivo importante. In questa finestra di calciomercato ha speso ben 70 milioni di euro per un solo grande acquisto: l’attaccante nigeriano Victor Osimhen dai francesi del Lille, che è diventato il colpo più oneroso della storia azzurra. Però nonostante questo, finora dalle cessioni – soprattutto riscatti di calciatori già in prestito in quelle squadre – ha incassato oltre 115 milioni.

6. Manchester City: 78,8 milioni di euro

Lo sceicco Mansur non si tira di certo indietro quando c’è da spendere. È la squadra che ha speso di più nell’ultimo decennio e anche quest’anno finirà – probabilmente – nella top five. Finora ha speso 78,8 milioni di euro. I giocatori acquistati dai Citizens sono: Nathan Akè dal Bournemouth per 45,3 milioni, Ferran Torres dal Valencia per 23 milioni, Yan Couto dal Coritiba per 6 milioni, e Issa Kaboré dal Mechelen per 4,5 milioni.

5. Benfica: 80 milioni di euro

Il direttore sportivo Rui Costa ha fatto un grande mercato per riportare il Benfica in alto e per permettere alla squadra portoghese di ritornare a vincere una coppa europea dopo la maledizione di Guttmann. Per la prossima stagione ha speso 80 milioni di euro, soprattutto per assicurarsi le prestazioni di giovani talenti del campionato brasiliano. Ha acquistato Everton dal Gremio per 20 milioni, Pedrinho dal Corinthians per 18 milioni e Gilberto dalla Fluminense per 3 milioni, oltre a Darwin Nunez dall’Almeria per 24 milioni e Luca Waldschmidt dal Friburgo per 15 milioni. A questi va aggiunto anche il difensore belga Jan Vertonghen arrivato dal Tottenham, però, a parametro zero perchè in scadenza di contratto.

4. Inter: 86,5 milioni di euro

I nerazzurri sono spesso nelle prime posizioni per soldi spesi per l’acquisto di calciatori, con l’obiettivo di far tornare il club ai vertici nazionali e internazionali. Oltre 85 milioni di euro spesi finora, dovuti soprattutto all’investimento di 40 milioni (più 5 di bonus) fatto per prendere l’esterno destro marocchino Achraf Hakimi dal Real Madrid. A questi si aggiungono altri 25 milioni per esercitare l’obbligo di riscatto di Nicolò Barella, 20 per il riscatto di Sensi e 1,5 per l’acquisto di Kolarov. In più ci sono gli arrivi a parametro zero di Alexis Sanchez dal Manchester United e del terzino greco Vagiannidis dal Panathinaikos.

3. Juventus: 87 milioni di euro

La Juventus è la squadra che ha acquistato finora il calciatore più costoso del calciomercato estivo 2020: il centrocampista brasiliano Arthur per 72 milioni di euro dal Barcellona. Effettivamente però i bianconeri non hanno dovuto sborsare la cifra, perchè nell’affare è stato inserito Pjanic come contropartita che è stato valutato 60 milioni, con la società che ha pagato i 12 milioni di differenza. A questi vanno aggiunti i 10,5 spesi per il giovanissimo portoghese Felix Correia proveniente dal Manchester City e i 4,5 del prestito oneroso di McKennie. Non risultano i 35 milioni spesi per l’acquisto di Kulusevski dall’Atalanta, perchè è una spesa effettuata nel mercato di gennaio.

2. Barcellona: 103 milioni di euro

Il club blaugrana è in piena fase di riassetto e riorganizzazione. Finora sono 103 i milioni di euro spesi in questa sessione di calciomercato, per gli acquisti: il bosniaco Miralen Pjanic è costato 60 milioni dalla Juventus – rientrato nello scambio con Arthur che ha fatto il percorso inverso – mentre l’esterno portoghese Trincao del Braga per 31 milioni, a questi si aggiungono il mediano brasiliano Fernandes per 7 milioni dal Palmeiras e l’esterno offensivo Pedri dal Las Palmas per 5 milioni.

1. Chelsea: 223,2 milioni di euro

Il Chelsea del magnate Roman Abramovich è ritornato a spendere e si prepara per tornare ai vertici del calcio mondiale con una squadra piena di giovani. È in assoluto la squadra che ha speso di più, infatti in questa sessione il patron russo ha sborsato ben 80 milioni di euro per accaparrarsi le prestazioni del trequartista classe ’99 Kai Havertz – il colpo più costoso del mercato estivo 2020 – dal Leverkusen, dell’attaccante tedesco Timo Werner dal Lipsia per 53 milioni, dell’esterno offensivo Hakim Ziyech dall’Ajax per 40 milioni e del terzino sinistro Ben Chilwell dal Leicester per 50,2 milioni di euro. A questi si aggiungono Thiago Silva e Sarr a parametro zero, rispettivamente da Psg e Nizza.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in La Classifica