Seguici su

Coppe europee

Le finali di Champions ed Europa League della storia dell’Inter

Vittoria finale champions League Inter 2010
© imagephotoagency.it

I nerazzurri hanno disputato dieci finali europee nella loro storia. Il racconto delle cinque di Champions e delle cinque di Europa League

Dal 1955 – primo anno di svolgimento di una coppa europea, la Coppa dei Campioni – sono state disputate 65 edizioni di Champions e 49 di Europa League/Coppa Uefa. L’Inter è riuscita ad arrivare all’ultimo atto di una competizione europea per dieci volte nella sua storia, riuscendo ad essere protagonista almeno una volta in tutti i decenni (ad eccezione degli anni Ottanta). Sono appena sette le squadre capaci di disputare dieci finali, oltre ai nerazzurri ci sono: Real Madrid – primatista con 18 finali giocate – Liverpool e Juventus a quota 13, Bayern Monaco a 12, Milan a 11 (tutte in Champions League) e Benfica a 10.

Inter-Real Madrid 3-1 (Coppa dei Campioni 1963/64)

Festeggiamenti Inter Coppa dei Campioni 1963-64

Il 27 maggio 1964 allo stadio Prater di Vienna, l’Inter gioca la sua prima finale della storia contro il Real Madrid vincitore delle prime cinque edizioni della coppa. I nerazzurri guidati dal Mago Herrera e dal presidente Angelo Moratti sconfissero i Blancos – dei campionissimi Puskas e Di Stefano – per 3-1 grazie alla doppietta di Mazzola e al gol di Milani con in mezzo la rete di Felo per i madrileni per il momentaneo 2-1. L’anno precedente c’era stato il trionfo del Milan, il primo di una squadra italiana e per la prima e unica volta due squadre della stessa città si sono alternate nell’albo d’oro della competizione.

Inter-Benfica 1-0 (Coppa dei Campioni 1964/65)

Festeggiamenti Inter Coppa dei Campioni 1964-65

Un anno più tardi – il 27 maggio 1965 – arriva il bis, questa volta in casa allo stadio San Siro. Gli sfidanti sono i portoghesi del Benfica, alla quarta finale in cinque anni e del fuoriclasse Eusebio. L’episodio decisivo arriva al 43′ con Jair che effettua un tiro quasi potente ma centrale, sul quale il portiere avversario Costa Ferreira non avrebbe dovuto avere problemi. Ma il pallone passa incredibilmente tra le gambe dell’estremo difensore dei portoghesi che regala per il secondo anno di fila la Coppa dei Campioni all’Inter. Anno perfetto completato anche dallo scudetto vinto in rimonta contro il Milan di Liedholm.

Celtic Glasgow-Inter 2-1 (Coppa dei Campioni 1966/67)

Rosa Inter Coppa dei Campioni 1966-67

Il 25 maggio 1967 a Lisbona arriva la prima sconfitta in una finale europea per l’Inter, che sarebbe concisa con la fine del ciclo della Grande Inter guidata da Helenio Herrera. Gli avversari erano i meno quotati scozzesi del Celtic guidati da Jock Stein, i nerazzurri infatti nonostante l’assenza di Suarez erano nettamente favoriti, anche perchè nei quarti avevano eliminato i campioni in carica del Real Madrid. Riuscirono perfino ad andare in vantaggio col rigore segnato da Mazzola ad inizio gara, ma dovettero subire la rimonta del Celtic che ribaltò il risultato grazie alle reti di Gemmels e Chalmers.

Ajax-Inter 2-0 (Coppa dei Campioni 1971/72)

Finale della Coppa dei Campioni 1971-1972

Dopo pochi anni i nerazzurri riescono nuovamente a raggiungere la finale, ma il 31 maggio 1972 è un’altra data da dimenticare. La squadra guidata dal tecnico Invernizzi e dal presidente Fraizzoli si ritrova ad affrontare nella finale di Rotterdam l’Ajax del calcio totale guidata in panchina da Kovacs, già vincitrice della competizione l’anno precedente. È il campionissimo olandese Johan Cruijff a decidere la sfida con una doppietta: il primo gol sfruttando un’indecisione tra Bordon e Oriali, e il secondo sugli sviluppi di un calcio d’angolo. L’anno seguente gli olandesi vinsero la loro terza coppa consecutiva battendo in finale un’altra italiana, la Juventus.

Inter-Roma 2-1 (Coppa Uefa 1990/91)

festeggiamenti Inter Coppa Uefa 1990-1991

Per rivedere l’Inter in una finale continentale bisogna attendere ben 19 anni. Questa volta il palcoscenico è quello della Coppa Uefa che fino all’edizione del 1997/98 veniva assegnata con la finale disputata in gara d’andata e ritorno. Per la prima volta nella loro storia i nerazzurri si trovano a dover affrontare una squadra italiana in finale, la Roma di Voller e Giannini. L’Inter dei tedeschi guidata da Trapattoni si impose nella partita d’andata per 2-0 grazie alle reti di Matthaus su rigore e Berti, riuscendo a difendere il vantaggio nel ritorno all’Olimpico dove perse per 1-0 (rete di Rizzitelli) e per merito di uno strepitoso Zenga. In questo modo ritorna a vincere una finale a 26 anni di distanza dalla precedente, aggiudicandosi la prima Coppa Uefa della sua storia.

Inter-Salisburgo 2-0 (Coppa Uefa 1993/94)

festeggiamenti Inter Coppa Uefa 1993-1994

Il bis in Coppa Uefa arriva a distanza di tre anni, e al termine di una stagione difficilissima e travagliata per l’Inter che riesce a salvarsi all’ultima giornata per un solo punto. I nerazzurri guidati da Marini – che prese il posto dell’esonerato Bagnoli – giocano la finale contro gli austriaci del Salisburgo, dopo aver eliminato in semifinale il Cagliari. Nel doppio confronto finale l’Inter ottiene due vittorie entrambe per 1-0 grazie alle reti di Berti all’andata e di Jonk al ritorno al Meazza. Ma i nerazzurri in quest’edizione sono trascinati dal rendimento e dai gol dell’olandese Dennis Bergkamp che con le sue otto reti diventerà anche il capocannoniere del torneo.

Schalke 04-Inter 4-2 dcr (Coppa Uefa 1996/97)

festeggiamenti Inter Coppa Uefa 1996-1997

Come accaduto negli anni Sessanta in Coppa dei Campioni, anche in Coppa Uefa il tris sfuma nella stagione 1996/97. I nerazzurri guidati da Roy Hodgson trovano in finale i tedeschi dello Schalke 04 di Stevens a sbarrargli la strada. Nel doppio confronto l’Inter viene sconfitta all’andata per 1-0 grazie alla rete di Wilmots, al ritorno in casa riescono a vincere 1-0 grazie al gol di Zamorano nei minuti finali. Ma l’epilogo dei calci di rigore è nefasto per la squadra interista: lo stesso Zamorano e Winter sbagliano dal dischetto, mentre i tedeschi sono impeccabili e si aggiudicano la coppa. L’Inter può consolarsi con Maurizio Ganz che si laurea capocannoniere del torneo con otto reti.

Inter-Lazio 3-0 (Coppa Uefa 1997/98)

festeggiamenti Inter Coppa Uefa 1997-1998

L’Inter può però festeggiare appena dodici mesi più tardi. Prima volta che la finale di Coppa Uefa viene giocata in gara unica: il palcoscenico è il Parco dei Principi di Parigi che da lì a pochi mesi avrebbe ospitato il Mondiale vinto dai padroni di casa della Francia. I nerazzurri di Gigi Simoni si trovano di fronte la Lazio di Eriksson che demoliscono in finale con un perentorio 3-0. Zamorano spiana la strada con la rete ad inizio partita, ma nel secondo tempo sono i gol di Zanetti – uno dei pochi nella carriera dell’argentino – e di Ronaldo col perentorio doppio passo che permettono all’Inter di alzare la terza Coppa Uefa della sua storia. Questo sarà ricordato come il primo trofeo vinto da Massimo Moratti come presidente dei nerazzurri.

Inter-Bayern Monaco 2-0 (Champions League 2009/10)

Vittoria finale champions League Inter 2010

A distanza di 12 anni dall’ultima finale trionfale in Coppa Uefa e a ben 45 anni dall’ultima Champions League, l’Inter ritorna sul tetto d’Europa – e poi del Mondo con la successiva vittoria nel Mondiale per club – il 22 maggio 2010. La squadra guidata da José Mourinho si trova ad affrontare in finale il Bayern Monaco dopo aver eliminato Chelsea, CSKA Mosca e Barcellona. La partita termina con la vittoria interista per 2-0 grazie alla doppietta del Principe Diego Milito. La vittoria della terza Champions League nerazzurra rappresenta il culmine di una stagione trionfale, infatti l’Inter si era aggiudicata il campionato e la Coppa Italia concedendosi l’onore di ottenere il primo (e unico finora) triplete di una squadra italiana.

Siviglia-Inter 3-2 (Europa League 2019/20)

Siviglia-Inter 3-2: Lukaku e Godin non bastano, è festa spagnola ...

A distanza di dieci anni dall’anno del triplete i nerazzurri ritornano a giocare una finale europea. Per la quinta volta nella storia, l’Inter disputa la finale di Europa League (già Coppa Uefa). Contro gli spagnoli del Siviglia – già cinque volte vincitori del trofeo – la squadra allenata da Antonio Conte va in vantaggio dopo pochi minuti col rigore segnato da Lukaku, ma si fa rimontare con la doppietta dell’olandese de Jong. Il gol di Godin rimette in gioco l’Inter prima della fine del primo tempo, ma la sfortunata deviazione dello stesso Lukaku in seguito alla rovesciata di Diego Carlos consegnano la coppa agli spagnoli che in sei finali giocate non hanno mai perso.

Leggi anche: Tutte le finali perse dall’Inter nella loro storia


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Coppe europee