Seguici su

Europa League

Inter-Getafe: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Valero Barella Lukaku Martinez Inter
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Inter-Getafe, ottavo di finale di Europa League: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Finiti i campionati nazionali, si riparte subito con le coppe europee che in questa strana stagione si disputeranno ad agosto a causa della pandemia di coronavirus. La prima competizione a riprendere è l’Europa League, che nelle giornate di mercoledì 5 e giovedì 6 agosto vedrà lo svolgimento delle partite degli ottavi di finale che erano state rinviate lo scorso marzo a causa della pandemia.

Per sei di queste gare era stata giocata già l’andata, quindi si giocherà il ritorno negli stadi di competenza ma senza pubblico. Mentre le due restanti – Inter-Getafe e Siviglia-Roma – non hanno disputato nemmeno la partita d’andata, e si giocherà una sfida secca in campo neutro. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Inter e Getafe.

Come arriva l’Inter

L’Inter è una delle squadre retrocesse dalla Champions League, in seguito al terzo posto conseguito nella fase a gironi dietro Barcellona e Borussia Dortmund. Nel corso delle sei partite del girone, i nerazzurri hanno ottenuto due vittorie, un pareggio e tre sconfitte, con le due clamorose rimonte rimediate contro le prime due che sono costate l’eliminazione dalla coppa. Ai sedicesimi d Europa League ha sconfitto i bulgari del Ludogorec con una doppia vittoria: 2-0 all’andata in trasferta e 2-1 al ritorno al Meazza.

I nerazzurri nelle ultime 13 sfide – quelle disputate dalla ripresa – hanno subito una sola sconfitta contro il Bologna. Addirittura nelle ultime sei partite hanno subito solo due reti, riuscendo a mantenere inviolata la propria porta per ben cinque volte ed a ottenere la miglior difesa della Serie A con 36 gol subiti. La squadra di Conte ha registrato la fase difensiva che è ritornata ad essere molto solida e sui livelli iniziali del campionato, dopo aver subito dieci reti nelle prime sette partite dopo il lockdown.

Come arriva il Getafe

Il Getafe ha concluso il campionato spagnolo all’ottavo posto, con un disastroso finale di stagione. Prima dello stop si trovava in quinta posizione e in piena lotta per un posto tra le prime quattro che avrebbe significato qualificazione alla prossima Champions League. Poi nelle ultime 11 partite è riuscita a vincere solo una gara, e la squadra è crollata all’ottavo posto con la conseguente esclusione dalle coppe europee della prossima stagione.

Ha superato brillantemente la fase a gironi di Europa League, classificandosi al secondo posto del proprio raggruppamento dietro al Basilea con quattro vittorie e due sconfitte entrambe maturate nelle due sfide contro gli svizzeri. È andata ai sedicesimi non da testa di serie e nel sorteggio ha pescato l’Ajax che ha eliminato grazie alla vittoria conseguita in casa all’andata per 2-0 e la sconfitta indolore per 2-1 al ritorno.

Orario di Inter-Getafe e dove vederla in tv o in streaming

La partita Inter-Getafe verrà disputata mercoledì 5 agosto alle ore 21:00 alla Veltins Arena di Gelsenkirchen in Germania, e si giocherà a porte chiuse a causa delle restrizioni dovute alla pandemia per il coronavirus. Il match sarà trasmesso in diretta ed in esclusiva sui canali Sky Sport Uno (canale 201 e 241 del satellite) e Sky Sport Calcio Due (canale 252 del satellite). Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now TV.

Probabili formazioni Inter-Getafe

Conte dovrà fare a meno dell’infortunato Vecino e del convalescente Sensi che è in fase di guarigione e potrebbe essere disponibile per le prossime sfide. L’unico dubbio sul terzetto difensivo è il ballottaggio tra Skriniar e Godin, che dovrebbero giocare insieme a de Vrij e Bastoni. A centrocampo dovrebbe rivedersi il trequartista con Borja Valero in vantaggio rispetto ad Eriksen. Anche se il tecnico interista potrebbe anche optare per il centrocampo a cinque che ha fatto tanto bene contro l’Atalanta e in questo caso sarebbe Gagliardini a scendere in campo. A destra dovrebbe giocare Candreva, con Young a sinistra, centrali Brozovic e Barella. Davanti la coppia dovrebbe essere quella formata da Lukaku e Lautaro, con Sanchez pronto a rilevare l’argentino.

Indisponibili per il Getafe sono gli infortunati Manojlovic e Garcia. Classico 4-4-2 per il tecnico spagnolo Bordalas con Soria in porta. La linea difensiva dovrebbe essere composta da Suarez a destra, Oliveira a sinistra e la coppia Etxeita e Djenè centralmente. A centrocampo dovrebbero giocare Nyom e Cucurella rispettivamente ricoprendo la fascia destra e quella sinistra, con al centro Maksimovic e Arambarri. In attacco sicuro del posto è Jaime Mata che dovrebbe essere affiancato da uno tra Hugo Duro o Molina.

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Candreva, Barella, Brozovic, Young; Borja Valero; Lukaku, Lautaro Martinez. All. Conte

Getafe (4-4-2): Soria; Suarez, Etxeita, Djené, Olivera; Nyom, Maksimovic, Arambarri, Cucurella; Hugo Duro, Mata. All. Bordalas

Precedenti Inter-Getafe

La sfida rappresenta una prima assoluta, infatti le due squadre non si sono mai affrontate prima d’ora. In generale gli spagnoli non hanno mai affrontato un club italiano e sono alla terza presenza in una coppa europea – sempre in Europa League – con i quarti raggiunti nel 2007/08 come miglior risultato.

I nerazzurri invece hanno vinto la seconda competizione europea per tre volte: 1990/91, 1993/94 e 1997/98. Questo rappresenta il record di una squadra italiana – condiviso con la Juventus – in questa competizione. Però un trofeo nella bacheca interista manca dalla Coppa Italia vinta con Leonardo nella stagione 2010/11. Sono dieci anni che l’Inter non riesce a vincere niente, e l’Europa League potrebbe rappresentare l’occasione per rendere la stagione un pò meno amara.

Le precedenti sfide dell’Inter contro squadre spagnole sono tante – ben 40 – che si sono concluse con il bilancio di 12 vittorie, 11 pareggi e 17 sconfitte. Molto meglio in casa con sole due sconfitte. Dolorosa l’ultima contro il Barcellona avvenuta in occasione dell’ultima giornata dello scorso girone di Champions League: i nerazzurri con una vittoria avrebbero passato il turno qualificandosi agli ottavi, ma hanno perso contro una squadra blaugrana imbottita di riserve.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Europa League