Seguici su

Fantaschede

Inter, alla scoperta di Hakimi: statistiche e consigli per il fantacalcio

Achraf Hakimi Borussia Dortmund

La fantascheda di Achraf Hakimi, nuovo acquisto dell’Inter. Tutto per il fantacalcio: ruolo, caratteristiche e inclinazione a bonus, malus e infortuni

Il primo fuoco d’artificio di calciomercato 2020/21 in Serie A è stato senz’altro l’acquisto di Achraf Hakimi da parte dell’Inter. Il marocchino ha firmato un quinquennale a 5 milioni l’anno con i nerazzurri, che per assicurarselo hanno versato 40 milioni più 5 di bonus nelle casse del Real Madrid. La redazione di Calcio d’Angolo ha analizzato il profilo del giocatore: caratteristiche, ruolo, inclinazione a bonus, malus, infortuni e consigli per il fantacalcio. Tutto quello che c’è da sapere prima di decidere se comprarlo o meno all’asta.

Chi è Achraf Hakimi

Achraf Hakimi nasce il 4 novembre 1998 a Madrid da genitori marocchini emigrati in Spagna per cercare un lavoro che nel loro paese non si trovava. Sua madre lo indirizza verso il nuoto o il judo, ma lui decide prestissimo di voler giocare a calcio. Entra nelle giovanili del Colonia Ofigevi – una società di Getafe ora fallita – ma già a 8 anni il Real Madrid gli spedisce una lettera per invitarlo a unirsi alla loro cantera e Hakimi, dopo aver pensato a uno scherzo, ovviamente dice di sì.

Tra le fila dei Blancos svolge l’intera trafila delle giovanili, poi nel 2016 Santiago Solari lo inserisce nella rosa del Real Madrid Castilla, la seconda squadra del club. Le sue prestazioni convincono nel giro di un anno Zinedine Zidane – con il cui figlio Luca aveva condiviso il proprio percorso sin dagli 8 anni – a farlo esordire in Prima Squadra e ad accorparlo a essa per il resta della stagione, nella quale trova in totale 17 presenze tra le varie competizioni e vince anche la Champions League.

Ancora una volta, gli basta un anno per convincere qualcuno a puntare su di lui. Stavolta si tratta del Borussia Dortmund, che lo acquista in prestito biennale. Lì vince subito una Supercoppa di Germania, ma soprattutto cresce calcisticamente e si afferma come uno dei laterali con la più brillante prospettiva futura in circolazione. Nell’ultima stagione impressiona collezionando gol e assist, ma il suo prestito scade. Il Real Madrid non aveva mai dato segnali di volersene privare, il Borussia ha intenzione di intavolare una trattativa per non perderlo, ma poi subentra l’Inter.

Ruolo e caratteristiche di Achraf Hakimi

Achraf Hakimi inizia a giocare come terzino destro in una difesa a quattro, poi mostra d’esser più che adatto anche alla corsia mancina e viene impiegato persino come esterno alto in un 4-2-3-1. L’esplosione definitiva però arriva come laterale di centrocampo in moduli che prevedono la difesa a tre (3-5-2 o 3-4-3) ed è per questo che potrebbe calzare a pennello nel sistema di gioco di Conte per la prossima stagione nerazzurra.

Hakimi ha nel dinamismo la sua migliore qualità, che ha la sua più fruttuosa applicazione in una fase offensiva alle volte travolgente. Dotato di un’ottima tecnica di passaggio e di controllo palla, sfrutta comunque la propria velocità per saltare il diretto avversario e per proporsi in scambi rapidi o inserimenti alle spalle del terzino. Nella sua ultima stagione ha poi provato concretamente le proprie abilità nel tiro in porta e nell’assistenza ai propri compagni.

La fase difensiva non è quella per cui si è reso noto ai più, ma comunque Hakimi non può essere considerato un totale sprovveduto al riguardo. Si può dire però che sia molto più efficace nella difesa dinamica – quindi giocando con anticipi o tackle aggressivi e soprattutto nel recupero all’indietro in transizione – più che in una situazione posizionale.

Indice di titolarità di Achraf Hakimi all’Inter

Il marocchino è arrivato all’Inter per fare il titolare, non ci sono dubbi. Sarà il padrone della corsia destra di centrocampo e, in caso di necessità, potrà spostarsi senza problemi sulla fascia opposta. Certo, l’Inter giocherà diverse competizioni e ogni tanto il turnover sarà inevitabile, ma Hakimi sarà di certo un punto fisso dell’undici di Antonio Conte nella stagione 2020/21.

Inclinazione bonus di Achraf Hakimi al fantacalcio

Durante i suoi anni al Real Madrid aveva già fatto vedere di saper arrivare in zona bonus e nella sua prima stagione al Borussia aveva confermato tale sensazione con 2 gol e 4 assist in Bundesliga, ma è nel 2019/20 che l’esterno è davvero fiorito da questo punto di vista. Nel solo campionato, Hakimi quest’anno ha collezionato ben 5 reti e addirittura 10 assist vincenti. E le reti in totale sarebbero 9, considerando le 4 messe a segno in Champions League (due delle quali proprio all’Inter). Pensare che possa ripetere esattamente o addirittura la scorsa stagione da questo punto di vista è forse un po’ troppo pretenzioso. O forse neanche tanto? In ogni caso, i bonus arriveranno eccome.

Inclinazione malus di Achraf Hakimi al fantacalcio

Nella scorsa Bundesliga, Hakimi ha ricevuto 5 cartellini gialli in 33 gare disputate. Nella precedente, 4 in 21. Con il Real, zero in 9. In linea di massima, dunque, non è immune alle ammonizioni ma ne prende poche. A Dortmund la media è stata di un giallo ogni sei gare. E l’ultima – e unica – espulsione risale ai tempi del Castilla. Più che accettabile.

Frequenza infortuni di Achraf Hakimi

Nelle tre stagioni disputate dal classe ’98 tra i professionisti, solamente in un’occasione c’è stato bisogno di un vero e proprio stop legato a problemi fisici. Nella primavera del 2019, infatti, il marocchino ha dovuto saltare ben 66 giorni e 7 partite ufficiali per una frattura al metatarso, che è però un infortunio dovuto a contusione e non è “rischioso” da punto di vista della ciclicità quanto invece un problema muscolare. Dal punto di vista fisico, dunque, Hakimi è sano e per ora non ha dato segnali di allarme.

Prendere Achraf Hakimi al fantacalcio?

Per il prossimo fantacalcio, Hakimi è certamente un giocatore da prendere all’asta. Il rischio che sia listato tra i centrocampisti esiste – e anche in quel caso sarebbe un ottimo colpo – ma da difensore sarebbe con tutta probabilità la migliore scelta in assoluto. La titolarità non gliela toglie nessuno, i bonus arrivano eccome, gli infortuni finora non lo hanno fermato. Giusto spenderci un bel po’.

La fantascheda di Achraf Hakimi per il fantacalcio

Caratteristiche: 7,5

Titolarità: 8,5

Bonus: 7,5

Malus: 6,5

Infortuni: 7

Fantavalore: 7,4

Il fantavalore è la media aritmetica delle valutazioni assegnate dalla redazione di Calcio d’Angolo alle caratteristiche del giocatore, alla titolarità, alla frequenza dei bonus, alla capacità di evitare malus e all’inclinazione agli infortuni. 


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Fantaschede