Seguici su

Serie A

Benevento-Inter: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

esultanza gol Lautaro Martinez Inter
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Benevento-Inter, recupero della 1^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Mercoledì 30 settembre ci saranno i recuperi delle tre partite della prima giornata rinviate per concedere alle squadre che hanno terminato in ritardo il passato campionato – Inter, Atalanta e Spezia – di avere un po’ di tempo in più per mettere a punto la preparazione fisica.

Allo stadio Vigorito si giocherà Benevento-Inter, sfida tra due squadre che hanno iniziato alla grande la stagione con due vittorie in rimonta rispettivamente contro la Sampdoria (3-2) e contro la Fiorentina (4-3). Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Benevento e Inter.

Come arriva il Benevento

Il Benevento ha iniziato il campionato benissimo con la vittoria fuori casa all’esordio contro la Sampdoria per 3-2. La squadra di Inzaghi dopo essere andata sotto di due reti ha saputo reagire prima agganciando i blucerchiati con la doppietta del capitano Caldirola e al’l’88’ trovando il gol vittoria con il tiro da fuori area di Letizia.

Rispetto alla prima stagione quando il club campano raggiunse la prima vittoria nel corso della 19^ giornata – 1-0 contro il Chievo – e terminando il campionato all’ultimo posto con appena 21 punti, quest’anno le prospettive sembrano migliori. Anche considerando la campagna acquisti e i rinforzi arrivati dal mercato – Ionita, Lapadula, Caprari, Glik e Foulon – vanno tutti in quella direzione. L’obiettivo stagionale è quello di raggiungere la salvezza, magari senza soffrire fino all’ultimo turno.

Come arriva l’Inter

L’Inter quest’anno non può nascondersi e dopo la passata stagione – la prima dell’era Conte – classificabile come apprendistato nonostante il secondo posto in campionato e la finale di Europa League persa contro il Siviglia, l’unico modo per migliorarsi è puntare a vincere lo scudetto. Gli investimenti non sono stati importanti come l’estate passata, ma dal mercato sono arrivati Hakimi, Vidal e Kolarov con il rientro dai rispettivi prestiti di Perisic e Nainggolan.

I nerazzurri nella prima partita di campionato hanno dovuto sudare per avere la meglio sulla Fiorentina, che alla fine ha dovuto soccombere per 4-3. La squadra di Conte è subito andata in svantaggio con una dormita difensiva e la rete di Kouame dopo soli due minuti, pareggiata al termine del primo tempo dal gol di Lautaro Martinez. Ad inizio ripresa l’Inter è partita meglio trovando il sorpasso con una sfortunata deviazione di Ceccherini sul cross di Martinez. La Fiorentina ha reagito bene con i gol di Castrovilli e Chiesa per merito di due splendide azioni di Ribery. Ma nel finale con un assetto ultra-offensivo ha prima trovato il pareggio con Lukaku e poi il gol vittoria con D’Ambrosio.

Orario di Benevento-Inter e dove vederla in tv o in streaming

La partita Benevento-Inter verrà giocata mercoledì 30 settembre alle ore 18:00 allo stadio Ciro Vigorito di Benevento, e alla gara potranno assistere mille tifosi in virtù dell’allargamento delle misure restrittive imposte inizialmente a causa della pandemia per il coronavirus. La gara sarà trasmessa in diretta ed in esclusiva sui canali Sky Sport Serie A (canale 202 e 249 del satellite) e Sky Sport Due (canale 252 del satellite). Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now TV.

Probabili formazioni Benevento-Inter

Inzaghi per l’esordio casalingo dovrà rinunciare a Viola alle prese con un infortunio che dovrebbe tenerlo fuori fino alla ripresa dopo la sosta per le nazionali. In porta ci sarà Montipò, mentre in difesa dovrebbero esserci Letizia a destra, con Maggio a sinistra – anche se potrebbero soffiargli il posto Barba o Foulon – e la coppia Glik-Caldirola centralmente. A centrocampo dovrebbero giocare Ionita, Dabo e Schiattarella con Hetemaj pronto a prendere il posto di uno degli ultimi due. Davanti dovrebbe essere il turno di Lapadula dal primo minuto al posto di Moncini che andrebbe a posizionarsi al centro dell’attacco, con Roberto Insigne e Sau – favoriti su Caprari e sul nuovo arrivato Iago Falque – che agirebbero sull’esterno del tridente offensivo.

Conte non avrà a disposizione gli infortunati Vecino e Nainggolan (che per giunta sono anche in uscita sul mercato). Sarà Handanovic come sempre a difendere i pali della porta nerazzurra, mentre in difesa dovrebbero rientrare de Vrij dalla squalifica e Skriniar – rimasto fuori per scelta tecnica contro la Fiorentina – che farebbero reparto con Kolarov, venendo preferiti a Bastoni e D’Ambrosio. Sugli esterni dovrebbero giocare Hakimi (alla prima da titolare) a destra e Young a sinistra, mentre centralmente dovrebbero esserci Vidal che agirebbe da playmaker basso – venendo preferito a Brozovic – con Barella e Sensi come interni, anche se Gagliardini potrebbe essere preferito all’ex cagliaritano. In attacco dovrebbe essere confermata la coppia formata da Lukaku e Sanchez, anche se le quotazioni di Lautaro Martinez sono in risalita dopo la bellissima prestazione contro la Fiorentina.

Benevento (4-3-3): Montipò; Letizia, Glik, Caldirola, Maggio; Ionita, Schiattarella, Dabo; Insigne, Lapadula, Sau. All. F. Inzaghi

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Kolarov; Hakimi, Gagliardini, Vidal, Sensi, Young; Lukaku, Sanchez. All. Conte

Precedenti Benevento-Inter

Le due squadre si sono affrontate solo due volte nella loro storia nel campionato di Serie A, con un bilancio di due vittorie per l’Inter. A queste si aggiunge anche la sfida del 13 gennaio 2019 negli ottavi di finale di Coppa Italia, terminata con la vittoria per 6-2 da parte dei nerazzurri grazie alle doppiette di Candreva e Lautaro Martinez e ai gol di Icardi e Dalbert, mentre per gli ospiti sono andati in gol Roberto Insigne e Bandinelli.

Entrambe le gare giocate in campionato invece risalgono alla stagione 2017/18, che è stata la prima della formazione sannita in Serie A. All’andata in Campania la sfida terminò sul 2-1 con la doppietta di Brozovic e la rete di D’Alessandro che limitò i danni, mentre al ritorno al Meazza l’Inter si impose per 2-0 grazie ai gol di Skriniar e Ranocchia.

Benevento-Inter: i consigli per il fantacalcio

È difficile indicare dei nomi nel Benevento che potrebbero fare bene contro l’Inter, ma la squadra sannita viene da una vittoria e non avrà l’assillo del successo a tutti i costi. Da tenere in considerazione Letizia che già contro la Sampdoria ha trovato il gol e con le sue incursioni può creare più di un problema alla difesa interista. Anche i due esterni offensivi – che dovrebbero essere Sau e Roberto Insigne – potranno trovare qualche spazio in ripartenza con la squadra di Conte che pressa molto alto e se gli uomini di Inzaghi sapranno saltare il primo pressing, avranno davanti a loro degli spazi importanti. Lapadula potrebbe soffrire e non poco contro il rientrante de Vrij che da molte più certezze rispetto ai compagni che hanno giocato nella prima giornata. Caldirola invece potrebbe andare in difficoltà contro la potenza fisica di Lukaku e la velocità di Lautaro o Sanchez, ma in fase offensiva – soprattutto sugli sviluppi di calci da fermo – si è già dimostrato molto pericoloso. Montipò deve stare molto attento a non commettere errori decisivi come quello contro la Sampdoria per non dare ulteriori vantaggi ai nerazzurri. Sconsigliato anche Ionita che a centrocampo sarà costretto spesso ad usare le maniere forti per fermare le sortite offensive degli avversari.

Per i nerazzurri gli occhi sono puntati sicuramente su Hakimi che nei pochi minuti contro la Fiorentina ha fatto vedere tutte le sue qualità con l’assist a Lukaku in occasione del 3-3 che ha riaperto l’incontro. Anche Kolarov avrà voglia di rifarsi dopo la non perfetta partita precedente e per di più ritorna ad occupare la sua posizione preferita con il ritorno di de Vrij al centro della difesa. Lukaku è apparso un po’ appesantito dalla preparazione fisica e quindi Lautaro Martinez che Sanchez si sono fatti preferire al belga, sia per forma, per conclusioni verso la porta che per gioco creato. Anche Handanovic dopo i tre gol subiti contro i viola potrebbe trovare il primo clean sheet stagionale per mostrare la forza della miglior difesa del passato torneo. Un po’ sottotono è sembrato Young che a causa di mancanza di esterni sinistri potrebbe essere costretto agli straordinari in questa primissima parte di campionato. Attenzione a Skriniar che potrebbe ritornare a giocare ma potrebbe anche essere distratto dalle incessanti voci di mercato nei suoi confronti che lo vedrebbero lontano da Milano.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A