Seguici su

Serie A

Cagliari-Lazio: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

esultanza gol giocatori Lazio
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Cagliari-Lazio, partita della 2^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Nella 2^ giornata della Serie A – dopo Torino-Atalanta che aprirà il turno – sono previste due partite al sabato alle 18:00: Cagliari-Lazio e Sampdoria-Benevento. I sardi sono chiamati a replicare la bella prestazione offerta contro il Sassuolo, per cercare di rilanciare le proprie ambizioni e poter cercare di puntare ad un posto europeo.

I biancocelesti sono all’esordio nel campionato – la partita contro l’Atalanta sarà recuperata il 30 settembre – e cercheranno di ripetere la bella stagione fatta lo scorso anno, anche se quest’anno avranno l’impegno della Champions League che potrebbe costagli forze e punti, soprattutto nella prima parte della stagione. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Cagliari e Lazio.

Come arriva il Cagliari

Come già detto in precedenza, il Cagliari viene dal pareggio ottenuto nella prima giornata contro il Sassuolo, diretta concorrente dei sardi e squadra già strutturata che viene da più stagione con lo stesso allenatore. Nel precampionato i rossoblu hanno ben figurato infatti dopo la vittoria 1-0 contro l’Olbia hanno ottenuto un ottimo pareggio 2-2 contro la Roma.

Dopo la pessima seconda parte di stagione nel passato campionato, i sardi hanno cambiato guida tattica con l’arrivo di Di Francesco sulla panchina al posto di Zenga (che a sua volta era subentrato a Maran). Con questi presupposti cercheranno di ritornare competitivi nella parte centrale della classifica, sfruttando il gioco offensivo del loro allenatore che è anch’esso alla ricerca di rilancio dopo le pessime esperienze alla Roma e alla Sampdoria, concluse con due esoneri.

Come arriva la Lazio

La Lazio dopo aver concluso il passato campionato al quarto posto – a pari merito con l’Atalanta ma scavalcati dai bergamaschi per la migliore classifica avulsa negli scontri diretti – cercheranno in questa stagione di confermarsi in zona Champions League, cercando anche di onorare questa competizione che ritornano a giocare a distanza di 12 anni e cioè dalla stagione 2007/08.

I biancocelesti hanno disputato un buonissimo prestagione con tre vittorie e due pareggi. Hanno ottenuto il successo contro Padova (1-0), Vicenza (3-2) e Frosinone (1-0), invece hanno pareggiato contro la Triestina per 2-2 e contro il Benevento per 0-0. Non hanno disputato la prima giornata contro l’Atalanta a causa del rinvio chiesto dai bergamaschi che hanno terminato la stagione il 12 agosto.

Orario di Cagliari-Lazio e dove vederla in tv o in streaming

La partita Cagliari-Lazio si giocherà sabato 26 settembre alle ore 18:00 alla Sardegna Arena di Cagliari, all’incontro potranno assistere mille tifosi per i nuovi provvedimenti che ampliano le restrizioni imposte precedentemente a causa della pandemia per il Covid-19. Il match sarà trasmesso in diretta ed in esclusiva sui canali Sky Sport Serie A (canale 202 e 249 del satellite) e Sky Sport Calcio Uno (canale 252 del satellite). Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now TV.

Calendario Serie A: date e dove vedere le partite della 2^ giornata

Probabili formazioni Cagliari-Lazio

Di Francesco dovrà rinunciare all’infortunato Pereiro – che rientrerà a fine ottobre a causa di una frattura al piede – e a Cerri e Ceppitelli fuori causa perchè positivi al coronavirus e quindi sottoposti ad isolamento. In porta andrà Cragno che davanti a se avrà una difesa a quattro che dovrebbe essere composta da Lykogiannis a sinistra, Faragò a destra – che però è insidiato dal giovanissimo Zappa – e la coppia formata da Walukiewicz e il neo acquisto Godin centralmente con Klavan e Pisacane pronti a prendere il posto di quest’ultimo. A centrocampo dovrebbero giocare Marin che sarà il playmaker basso, con Nandez e Rog ai suoi lati che agiranno da interni. Il tridente d’attacco dovrebbe essere formato da Simeone come punta centrale con Joao Pedro e Sottil ai suoi lati. Una variante prevede l’inserimento di Caligara che andrebbe a giocare da interno di centrocampo, facendo spostare Nandez nel tridente offensivo e con Sottil che si accomoderebbe in panchina.

Inzaghi dovrà fare a meno degli infortunati Proto, Lulic e Luiz Felipe, a cui si aggiunge anche Muriqi che è risultato positivo al tampone ed è in isolamento in Turchia. Sarà Strakosha a difendere i pali biancocelesti, mentre in difesa dovrebbero giocare Patric, Acerbi e Radu, anche se Bastos e Armini sono pronti a prendere il posto dello spagnolo. Sulle fasce di centrocampo dovrebbero giocare Lazzari, mentre a sinistra c’è il ballottaggio tra Marusic e Jordan Lukaku. Come mediano davanti alla difesa dovrebbe giocare Lucas Leiva – con Cataldi che gli contende il posto – con Milinkovic-Savic e Luis Alberto da mezzale. In avanti la coppia d’attacco dovrebbe essere formata da Correa ed Immobile, con Caicedo – con la valigia in mano, destinazione Emirati Arabi – che potrebbe subentrare a partita in corso.

Cagliari (4-3-3): Cragno; Faragò, Walukiewicz, Godin, Lykogiannis; Nandez, Marin, Rog; Sottil, Simeone, Joao Pedro. All. Di Francesco

Lazio (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto, Marusic; Correa, Immobile. All. S. Inzaghi

Consulta tutte le probabili formazioni della 2^ giornata di Serie A

Precedenti Cagliari-Lazio

Le due squadre si sono affrontate 68 volte nella loro storia in Serie A con un bilancio di 17 vittorie per il Cagliari, 16 pareggi e 35 successi per la Lazio. L’ultima vittoria dei sardi risale al 19 maggio 2013 con la rete messa a segno da Dessena, dopo d’allora ci sono stati dieci successi per la Lazio e due pareggi nelle successive 12 gare.

Nei due match della passata stagione ci sono state due vittorie dei biancocelesti entrambe col risultato di 2-1 ed entrambe in rimonta. All’andata in Sardegna al gol di Simeone nel primo tempo hanno replicato Luis Alberto e Caicedo nei minuti di recupero, mentre nella gara dell’Olimpico Milinkovic-Savic e Immobile nel secondo tempo hanno ribaltato il vantaggio iniziale siglato sempre da Simeone.

Cagliari-Lazio: i consigli per il fantacalcio

Gli uomini di Di Francesco dovranno sudarsela contro la Lazio ma hanno dalla loro la possibilità di aver già giocato una partita e quindi aver già effettuato il rodaggio. In buonissima forma è apparso Simeone che potrebbe ha già trovato il primo gol in stagione contro il Sassuolo e potrebbe ripetersi contro la Lazio. Consigliato anche Sottil che potrebbe avere l’occasione di giocare titolare e dovrà sfruttarla al meglio anche in vista del rientro di Pereiro che è il titolare della fascia destra del tridente cagliaritano. Anche Joao Pedro potrebbe mettere in difficoltà la difesa laziale – orfana di Luiz Felipe – con la sua tecnica e la sua velocità nello stretto. Schierare Cragno potrebbe essere un’arma a doppio taglio perchè è una garanzia in termini di prestazioni e di voto, ma potrebbe prendere qualche gol di troppo contro lo strepitoso attacco laziale. Stesso ragionamento vale anche per Nandez che qualora giocasse come esterno nel tridente avrebbe molto più appeal rispetto alla posizione di interno nella quale sarà chiamato spesso a spezzare il gioco offensivo avversario. Sicuramente da evitare la coppia di centrali Klavan e Pisacane che oltre a giocarsi il posto potrebbero essere messi in seria difficoltà dal capocannoniere dello scorso campionato Immobile.

Nella Lazio non si può fare a meno di considerare Immobile e Luis Alberto, vincitori rispettivamente della classifica cannonieri con 36 reti e della classifica degli assist con 14 passaggi vincenti nella scorsa stagione. Anche il Milinkovic-Savic visto nel passato campionato potrà essere un’arma velenosa per Inzaghi da utilizzare con parsimonia nel corso della stagione ma al massimo in queste prime partite. Attenzione anche a Lazzari che spesso ha fatto la differenza con le sue incursioni sulla fascia destra, riuscendo a mettere al centro precisi cross sui quali si fiondavano le rapaci punte laziali. Anche Strakosha potrebbe trovare il primo clean sheet stagionale contro un attacco che contro il Sassuolo è sembrato ancora un po’ incerto rispetto ai soliti livelli delle squadre di Di Francesco. Acerbi come sempre è una sicurezza al centro della difesa oltre che essere molto pericoloso anche sugli sviluppi di calci da fermo. Attenzione a Patric chiamato a sostituire Luiz Felipe che potrebbe risentire dell’eccessiva pressione, e a Marusic che è reduce da una non brillantissima passata stagione e si gioca il posto con Lukaku di vice-Lulic.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A