Seguici su

Guida all'asta

Guida all’asta del fantacalcio 2020/21, la scheda del Genoa

Biraschi Pandev Pinamonti Genoa
© imagephotoagency.it

Rifondazione Maran per evitare un altro finale pericoloso. Tutto sul Genoa: formazione tipo, nuovi acquisti e consigli per il fantacalcio

Per il secondo anno consecutivo, il Genoa ha tenuto vive le speranze del Lecce (l’anno scorso fu l’Empoli) e la disperazione dei propri tifosi sino ai 90’ finali. E nonostante la salvezza, nonostante in stagione non avesse fatto solo uno ma ben due cambi di guida tecnica (da Andreazzoli a Thiago Motta, per finire con Nicola), Preziosi ha deciso di cambiare nuovamente in vista della Serie A 2020/21, affidandosi a Maran. L’obiettivo sarà quello di posizionarsi a metà classifica, per evitare di trovarsi ancora una volta a giocarsi tutto all’ultima giornata.

Principali movimenti di mercato

In entrata si registra l’arrivo di Czyborra in prestito con obbligo di riscatto dall’Atalanta, Zajc in prestito con diritto di riscatto dal Fenerbahce e i centrocampisti Badelj e Melegoni rispettivamente da Lazio e Atalanta. In arrivo Asoro dallo Swansea per l’attacco. Confermato in prestito Perin e Destro (che intanto si era svincolato dal Bologna) mentre sono rientrati El Yamiq, Jaroszynski e Parigini. In uscita si sono mossi Ichazo, Eriksson e Favilli (direzione Verona), hanno poi lasciato la corte di Preziosi calciatori tornati alla rispettiva base dopo aver trascorso in prestito in Liguria la scorsa stagione: si parla di Iago, Barreca, Romero, Sanabria, Soumaoro e Pajac.

I nuovi arrivi

Asoro: attaccante classe ’99 molto duttile (può ricoprire tutti i ruoli offensivi), arriva in prestito con diritto di riscatto. Nell’ultima stagione al Groningen ha messo a referto 3 gol e 2 assist in 15 apparizioni, ha bisogno di spazio per emergere ma al Genoa dovrà lottare pareggio per ottenerlo.

Badelj: arriva dalla Lazio, dopo essere stato in prestito alla Fiorentina nella passata stagione con una rete segnata in 22 presenze. Nel modulo di Maran dovrebbe giocarsi il posto di regista basso col Schone, ma dalla sua ha anche la maggior attitudine difensiva che alla fine potrebbe valergli la maglia da titolare anche in compagnia del danese.

Czyborra: il laterale sinistro classe ’99 sbarca in Liguria dopo metà stagione di anonimato con la maglia dell’Atalanta in cui ha raccolto appena 16 minuti. Nella prima parte di stagione aveva trovato 2 gol e 3 assist in 19 presenze con l’Heracles, al Genoa il suo posto è occupato da capitan Criscito.

El Yamiq: il marocchino torna alla base senza i favori per un posto da titolare, ma in passato ha già trovato qualche presenza qua e là. Comunque resta un rimpiazzo per Maran.

Jaroszynski: il terzino sinistro polacco rientra alla base dopo le 32 presenze (e ben 9 ammonizioni) con la Salernitana in Serie B. Non rappresenta sicuramente un’insidia per Criscito.

Melegoni: il classe ’99 centrocampista centrale arriva in prestito biennale dall’Atalanta, dopo la stagione passata a Pescara con 12 presenze nel passato campionato di Serie B. Parte molto indietro in un reparto affollato.

Parigini: ala d’attacco non particolarmente prolifica, l’ex Torino sarà sarà tra le prime scelte di Maran e con tutta probabilità si ritroverà a giocare solo scampoli finali di partita. Poco, per il fantacalcio.

Zajc: il trequartista ex Empoli rientra in Italia dopo una stagione e mezza in Turchia in cui ha collezionato 4 gol e 1 assist in 27 presenze, con il suo arrivo Maran potrebbe trovare il trequartista che cercava da mettere dietro le due punte.

Consulta le fantaschede dei nuovi giocatori arrivati

Rosa Genoa

Portieri: Marchetti, Perin

Difensori: Ankersen, Biraschi, Criscito, Czyborra, El Yamiq, Ghiglione, Goldaniga, Jaroszynski, Masiello, Zapata

Centrocampisti: Badelj, Behrami, Cassata, Jagiello, Lerager, Melegoni, Parigini, Radovanovic, Schone, Sturaro, Zajc

Attaccanti: Asoro, Destro, Pandev, Pinamonti

La formazione tipo del Genoa

3-5-2: Perin; Biraschi, Zapata, Masiello; Ghiglione, Lerager, Schone, Sturaro, Criscito; Pandev, Pinamonti. All. Maran

Come giocheranno le squadre di Serie A nella stagione 2020/21? Le formazioni tipo delle venti squadre del campionato italiano

Variabili di formazione

3-4-1-2: Perin; Biraschi, Zapata, Masiello; Ghiglione, Schone, Sturaro, Criscito; Zajc; Pandev, Pinamonti

4-3-1-2: Perin; Ghiglione, Biraschi, Masiello, Criscito; Lerager, Schone, Sturaro; Zajc; Pinamonti, Pandev

I ballottaggi

Zapata-Zajc

Ghiglione-Ankersen

Schone-Badelj

Lerager-Behrami-Cassata per un posto

Gli infortunati

Radovanovic: rottura del legamento crociato. Rientro previsto: ottobre.

I tiratori

Rigori: Criscito, Pinamonti, Schone

Punizioni: Schone, Criscito, Pandev

Angoli: Schone, Criscito, Badelj

I più presenti 2019/20

Pandev: 34

Pinamonti, Schone: 32

Romero: 30

I migliori marcatori 2019/20

Pandev: 9

Criscito: 8

Sanabria: 6

I migliori assistman 2019/20

Ghiglione: 5

Jagiello, Pandev, Sanabria, Schone: 2

I giocatori consigliati

Criscito: avere uno specialista su rigore in difesa è una rarità, e un vanto. E nonostante possa capitare un -3 di tanto in tanto, il gioco vale la candela. Basti ricordare che l’ultimo anno Criscito ha segnato 8 gol, quanti Insigne e Higuain.

Pandev: nonostante l’età che avanza, lo scorso anno il macedone è stato il più schierato dal Grifone e ha trovato 9 reti in campionato. Saprà trovarsi il suo spazio anche stavolta e come quinto o sesto slot ci può star bene.

Pinamonti: lo scorso anno non ha dato quanto da lui ci si aspettava, ma adesso la maglia da centravanti titolare è la sua e proverà a migliorarsi. Non vale la pena spenderci tantissimo, ma a seconda di quanto sia numerosa ogni Lega si può considerare tra la terza e la quinta scelta.

I giocatori sconsigliati

Behrami: centrocampista ruvido, abituato ai malus più che ai bonus. Tutt’altro che fantacalcistico. Se fosse un titolare inamovibile potrebbe servire come panchinaro fisso, ma non è certo neanche quello.

Masiello: gli anni passano e i suoi voti non sono più quelli che prendeva con l’Atalanta qualche tempo fa. Ne può giocare tante, ma non va considerato nei primi tre-quattro slot.

Radovanovic: oltre a rientrare da un grave infortunio, il serbo è un mediano che va a bonus davvero di rado e che sta perdendo l’alone di titolarità che lo circondava ai tempi del Chievo.

La possibile sorpresa

Lerager: ha chiuso la scorsa stagione con un gol e un assist nelle ultime tre e può giocare un discreto numero di partite. Oltretutto, ha buoni tempi di inserimento. Comunque da ultimi slot.

Guida all’asta del fantacalcio: il manuale per una rosa perfetta. Iscriviti alla newsletter per riceverla in anteprima


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Guida all'asta