Seguici su

Serie A

Juventus-Sampdoria: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Cristiano Ronaldo-Julian Chabot Juventus-Sampdoria
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Sampdoria-Juventus, partita della 1^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Dopo la più breve pausa estiva dei tempi recenti, il prossimo weekend torna subito la 1^ giornata di Serie A 2020/21. Nel posticipo serale saranno coinvolte la Juventus campione d’Italia ormai da nove stagioni e la Sampdoria, rimasta invischiata nella lotta retrocessione fino alla ripresa post-quarantena. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Juventus e Sampdoria.

Come arriva la Juventus

I bianconeri arrivano da un’estate abbastanza movimentata, nella quale hanno deciso di separarsi da Sarri nonostante la vittoria del nono scudetto consecutivo e affidare la squadra a Pirlo, alla sua primissima esperienza su una panchina. Ci sono quindi tantissimi dubbi (non tanto scetticismo, quanto una vera mancanza di dati) intorno alle idee tattiche e alle doti non ancora mostrate dal Maestro nella gestione di un gruppo di campioni come quello della Vecchia Signora, ma la Juventus partirà in ogni caso da favorita per la vittoria finale, come accaduto negli ultimi anni. Nel 2019/20 i bianconeri hanno avuto una concorrenza più agguerrita del solito e alla fine hanno trionfato con un solo punto di vantaggio sulla seconda – anche se hanno potuto sedersi sugli allori le ultime giornate, perdendo lì diversi punti. L’ultima uscita ufficiale è stata invece quella di Champions League contro il Lione, in cui il 2-1 finale non è bastato per ribaltare l’1-0 dell’andata dei quarti costringendo la Juve a un’eliminazione inattesa. Avendo annullato la classica amichevole in famiglia di Villar Perosa, poi, i bianconeri hanno disputato una sola amichevole precampionato, vincendo per 5-0 contro il Novara.

Come arriva la Sampdoria

La scorsa stagione il presidente Ferrero aveva scelto di affidare le redini tecniche della sua squadra a Di Francesco, salvo poi ricredersi visti i soli 3 punti raccolti in sette giornate e virare su Ranieri. L’allenatore romano ha pian piano risalito la classifica, rimanendo comunque impantanato a lungo nella lotta per non retrocedere assieme anche ai cugini genoani e tirandosene fuori soltanto dopo la ripresa dei campionati post-quarantena. Ciononostante, il gioco della Sampdoria non ha stupito particolarmente e bisognerà migliorare da questo punto di vista per garantirsi una stagione più tranquilla. Dopo aver chiuso con qualche risultato negativo la stagione (quando però la salvezza era già stata centrata), i blucerchiati hanno disputato tre amichevoli in questo pre-campionato, pareggiando 2-2 contro l’Alessandria e battendo 0-3 Piacenza e Derthona.

Orario di Juventus-Sampdoria e dove vederla in tv o in streaming

La partita Juventus-Sampdoria verrà disputata domenica 20 settembre alle ore 20:45 all’Allianz Stadium di Torino e si terrà a porte chiuse per via delle regolamentazioni anti-covid. Il match sarà trasmesso in diretta e in esclusiva sui canali Sky Sport Uno (canale 201), Sky Sport Serie A (canale 202 e 249) e Sky Sport (canale 251). Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now TV.

Calendario Serie A: date e dove vedere le partite della 1^ giornata

Probabili formazioni Juventus-Sampdoria

Vista l’assenza di Dybala e le prove tattiche di Pirlo in amichevole, la Juventus potrebbe scendere in campo in questo primo turno di campionato sia con il 4-3-3 che con il 3-5-2. Nel secondo caso, Danilo scenderebbe sulla linea difensiva con Cuadrado e Alex Sandro a centrocampo, mentre il duo offensivo sarebbe composto dai soli Ronaldo e Kulusevski. De Ligt è infortunato e lascerà spazio a Bonucci e Chiellini, mentre a centrocampo ci sono tre maglie per i vari Bentancur, Rabiot, Arthur, McKennie e Ramsey. Con il tridente, può giocare Douglas Costa o avanzare ulteriormente Cuadrado.

Con Gabbiadini non al meglio, a far coppia con Quagliarella potrebbe essere Bonazzoli, che lo scorso anno ha sfruttato bene le sue chances. In mediana il rientrante Verre prova a insidiare Thorsby ed Ekdal, sulla destra c’è ballottaggio tra Ramirez e Depaoli, con il secondo che garantirebbe maggiore copertura contro una squadra tanto temibile. Augello sembra ormai aver scalzato Murru, mentre al centro della difesa ci sono due maglie per Yoshida, Tonelli e Colley.

Juventus (3-5-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, McKennie, Bentancur, Rabiot, Alex Sandro; Kulusevski, Ronaldo. All. Pirlo

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Tonelli, Augello; Depaoli, Thorsby, Ekdal, Jankto; Bonazzoli, Quagliarella. All. Ranieri

Precedenti Juventus-Sampdoria

Considerando i 133 precedenti tra queste due squadre, l’ago della bilancia pende decisamente dalla parte dei bianconeri, vincenti in ben 69 occasioni contro le 27 doriane. Lo scorso anno i bianconeri hanno raccolto tutti i punti a disposizione, espugnando per 1-2 il Marassi all’andata con gol di Dybala e Ronaldo e imponendosi per 2-0 all’Allianz a fine luglio grazie a Bernardeschi e al solito Ronaldo.

L’ultima vittoria blucerchiata non è però così lontana nel tempo. I liguri hanno infatti battuto la Juventus durante la 38^ e ultima giornata del campionato 2018/19, quando lo scudetto era già arrivato e Caprari e Defrel firmarono il 2-0 definitivo. Decisamente meno recente l’ultimo pareggio, uno 0-0 che risale alla stagione 2010/11.

Diversi gli ex di gara, ma tutti da una parte. A disposizione ci saranno infatti ex bianconeri come Quagliarella, Gabbiadini, Ekdal e Audero, più il giovane Gerbo.

Juventus-Sampdoria: i consigli per il fantacalcio

La Juventus parte certamente da favorita e nessuno dei suoi giocatori è completamente sconsigliato, a parte ovviamente chi difficilmente metterà piede in campo. Ronaldo è la miglior scelta probabilmente su tutte e 10 le partite che si giocheranno, ma saranno delle mosse strategiche anche Kulusevski e Cuadrado, che probabilmente giocheranno fuori ruolo avanzando la propria posizione. Intriga meno per caratteristiche McKennie e anche Danilo, che può invece arretrare il proprio raggio d’azione.

Tra i blucerchiati è invece difficile trovare profili da consigliare. Di sicuro converrà non mettere Audero o i difensori che lo schermeranno, perché per loro non sarà una gara facile (se dovessero resistere sarebbero premiati, ma le probabilità non sono dalla loro). Quagliarella e Bonazzoli saranno più consigliabili in altri turni, ma in caso di attacchi non stellari si possono comunque considerare, perché la solidità difensiva dei bianconeri rispetto allo scorso anno dovrà comunque essere testata sul campo.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A