Seguici su

Fantaschede

Verona, alla scoperta di Benassi: statistiche e consigli per il fantacalcio

Benassi ufficiale Verona
© imagephotoagency.it

La fantascheda di Marco Benassi, nuovo acquisto del Verona. Tutto per il fantacalcio: ruolo, caratteristiche e inclinazione a bonus, malus e infortuni

Il Verona dopo il bellissimo campionato dello scorso anno terminato con l’insperata – almeno inizialmente – salvezza tranquilla, si è visto rivoluzionato la squadra dal fatto che molti giocatori erano già stati acquistati da altre squadre oppure erano in prestito annuale. Il ds D’Amico ha iniziato a muoversi per cercare di consegnare al tecnico Juric una rosa almeno simile – se non migliore – rispetto a quella dell’anno scorso. Uno degli acquisti principali è costituito da Marco Benassi che arriva in prestito oneroso dalla Fiorentina con diritto di riscatto fissato a sette milioni di euro più tre di bonus.

La redazione di Calcio d’Angolo ha analizzato il profilo del giocatore: caratteristiche, ruolo, inclinazione a bonus, malus, infortuni e consigli per il fantacalcio. Tutto quello che c’è da sapere prima di decidere se comprarlo o meno all’asta.

Consulta tutte le fantaschede dei nuovi acquisti della Serie A

Chi è Marco Benassi

Marco Benassi è nato a Modena l’8 settembre 1994 e ha iniziato a giocare a calcio da piccolissimo nella scuola calcio Gino Pini della sua città natale, fino al 2005 quando è passato nel settore giovanile del Modena. Resta nelle file dei gialloblu fino all’età di 17 anni, quando viene notato e ingaggiato dall’Inter con la quale gioca la prima stagione negli Allievi Nazionali e nella seconda con la Primavera vince la prima edizione della Uefa Youth League e il campionato di categoria.

A partire dalla stagione 2012/13 viene aggregato alla prima squadra ed esordisce in Europa League il 22 novembre 2012 nella partita contro il Rubin Kazan. L’esordio in Serie A avviene invece il 12 gennaio 2013 nella partita contro il Pescara nella quale gioca da titolare. In quella stessa stagione mette a segno anche la prima rete da professionista il 21 febbraio nel ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League contro il Cluj, concludendo l’annata con 13 presenze e una rete.

Nell’estate 2013 passa in prestito al Livorno – neopromosso in Serie A – col quale segna la prima rete nella massima serie il 26 gennaio 2014 contro il Sassuolo e termina la stagione con due gol e quattro assist in 21 partite giocate. Per la stagione 2014/15 passa a titolo definitivo al Torino per 4,8 milioni, venendo inserito come contropartita tecnica nell’affare che porta D’Ambrosio in nerazzurro.

Indossa la maglia granata per tre stagioni segnando 12 reti e otto assist in 98 presenze complessive tra campionato e coppe, e vestendo la fascia da capitano nel corso dell’ultimo anno con Mihajlovic in panchina. Nel mercato estivo 2017 viene acquistato dalla Fiorentina per 12 milioni di euro. Anche a Firenze resta per tre stagioni, ma dopo due campionati da protagonista trova pochissimo spazio nell’ultimo. L’avventura in Toscana termina con 17 gol e cinque assist in 95 presenze totali, e nell’estate 2020 viene ceduto in prestito al Verona.

È stato convocato più volte in Nazionale maggiore – soprattutto nel corso del primo anno di Mancini – senza però mai esordire. Ha giocato 27 partite segnando sei reti con la maglia dell’Under-21, della quale è stato anche il capitano. Inoltre nelle selezioni giovanili ha totalizzato altre 22 presenze con due gol.

Ruolo e caratteristiche di Marco Benassi

Benassi viene prevalentemente utilizzato come interno di centrocampo, soprattutto quando ha dietro di sé un giocatore che agisce da play basso. È molto abile nei contrasti e nel recupero palla, ed è dotato di un’ottima capacità di inserimento e di un grande tiro dalla media distanza. In casi di emergenza è stato schierato anche da trequartista dietro le punte e da esterno destro di centrocampo.

Indice titolarità di Marco Benassi al Verona

Nel centrocampo veronese dovrebbe essere una pedina fondamentale, ricoprendo il ruolo di centrale di centrocampo fianco di Veloso. Le sue caratteristiche potrebbero anche adattarsi ad un cambio di ruolo con l’avanzamento nei due trequartisti dietro l’unica punta, oppure sempre da interno in un centrocampo a cinque. Qualsiasi sia il modulo utilizzato da Juric il suo ruolo dovrebbe sempre essere garantito. Non preoccupano la concorrenza di Badu e Tameze.

Inclinazione bonus di Marco Benassi al fantacalcio

Nell’ultima stagione è stato poco impiegato a causa della tanta concorrenza – e di un infortunio – che si è trovato a fronteggiare, ma nei quattro anni precedenti è sempre riuscito ad andare sopra quota cinque reti stagionali: cinque gol nelle stagioni 2015/16, 2016/17 e 2017/18, e ben nove reti nel 2018/19. In termini di assist è meno prolifico, riuscendo comunque a garantire un paio di passaggi vincenti a stagione.

Inclinazione malus di Marco Benassi al fantacalcio

La sua posizione in mezzo al campo lo porta spesso a dover intervenire – anche in maniera brusca – per recuperare palla oppure per interrompere le pericolose ripartenze avversarie. A causa di ciò è spesso sanzionato dagli arbitri: sette ammonizioni e un’espulsione nel 2018/19, sei gialli nel 2017/18, cinque nel 2016/17, sette nel 2015/16 e addirittura otto nel 2014/15.

Frequenza infortuni di Marco Benassi

Benassi non è un calciatore che si infortuna spesso, infatti nella sua carriera non ha mai avuto un problema tale da farlo stare lontano dal campo per più di un mese. Tutti infortuni brevi e non frequenti i quali l’hanno costretto ai box per massimo venti giorni. Nell’ultimo anno però la lesione muscolare al polpaccio lo ha tenuto fuori per sette partite alla Fiorentina, perdendo il ritmo partita e il posto in squadra.

Prendere Marco Benassi al fantacalcio?

Davvero un prospetto interessante per la prossima stagione di fantacalcio. È uno dei titolari del Verona e il gioco di Juric dovrebbe essergli congeniale e farlo rendere al meglio delle sue possibilità. Addirittura in caso di avanzamento sulla linea dei trequartisti potrebbe giocare ancora più vicino alla porta, trovando con più facilità il bonus. Merita fiducia dopo le tante annate in Serie A – prima dell’ultima – e può essere acquistato come prima riserva o, in leghe numerose, anche come titolare.

Consulta la guida per l’asta di fantacalcio 2020/21: il manuale per una rosa perfetta

La fantascheda di Marco Benassi per il fantacalcio

Caratteristiche: 6,5

Titolarità: 7,5

Bonus: 7

Malus: 6

Infortuni: 6,5

Fantavalore: 6,7

Il fantavalore è la media aritmetica delle valutazioni assegnate dalla redazione di Calcio d’Angolo alle caratteristiche del giocatore, alla titolarità, alla frequenza dei bonus, alla capacità di evitare malus e all’inclinazione agli infortuni.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Fantaschede

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati