Seguici su

Serie A

Inter-Parma: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Inter esultanza gol Lautaro Martinez
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Inter-Parma, partita della 6^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Sabato 31 ottobre inizierà la sesta giornata del campionato di Serie A con gli anticipi che vedranno coinvolte le due squadre che hanno giocato il martedì precedente in Champions League. Inter-Parma si giocherà alle 18:00 e metterà di fronte i nerazzurri che sembrano essersi ripresi dopo un periodo di appannamento nelle sfide contro Lazio e Milan.

I ducali invece sono ancora alla ricerca del miglior calcio possibile con il nuovo tecnico Liverani che – in mancanza di un prestagione adeguato – sta utilizzando queste prime giornate per effettuare tutti gli esperimenti necessari per adattare i calciatori a disposizione al suo gioco. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Inter e Parma.

Come arriva l’Inter

L’Inter si trova al quarto posto in classifica con dieci punti. I nerazzurri dopo due vittorie nelle prime due partite del campionato contro Fiorentina (4-3) e Benevento (5-2) sono incappati in un pareggio 1-1 contro la Lazio e nella sconfitta per 2-1 nel derby contro il Milan. A questi è seguito il 2-0 contro il Genoa che ha permesso alla squadra di Conte di mantenere per la prima volta in stagione la porta inviolata dopo gli otto gol incassati nelle prime quattro partite disputate.

La formazione milanese non è stata aiutata dalla fortuna – soprattutto in quelle di Champions League – nelle ultime tre uscite nelle quali ha incassato appena tre tiri in porta con due reti subite. Questo dimostra la ritrovata efficacia difensiva dell’Inter che si sta riportando sui livelli della passata stagione nella quale è stata la miglior difesa del campionato con soli 36 gol incassati in 38 partite. Anche con l’attacco sono nelle primissime posizioni con i 13 gol segnati, merito soprattutto delle otto reti messe a segno dalla coppia Lukaku-Lautaro.

Come arriva il Parma

Il Parma si trova al quartultimo posto con appena quattro punti conquistati nelle prime cinque giornate. Tre sconfitte contro Napoli (2-0), Bologna (4-1) e Udinese (3-2), un pareggio contro lo Spezia per 2-2 subendo la rimonta nel secondo tempo degli spezzini, e una vittoria – l’unica finora in campionato – per 1-0 contro il Verona.

Rispetto a quello cui ci hanno abituato le squadre di Liverani, questo Parma sembra essere abbastanza sterile nel reparto offensivo. Sono soli sei i gol segnati in questo inizio di campionato che gli permette di stare davanti ai soli Genoa (4), Crotone, Verona e Udinese (5). Mentre sono emerse le solite difficoltà in fase difensiva, soprattutto dovute al gioco molto offensivo che propone il tecnico ex Lecce. Infatti sono ben 11 le reti incassate che posizionano il Parma come quartultima difesa del campionato davanti solo a Crotone (15), Benevento (14) e Cagliari (12).

Orario di Inter-Parma e dove vederla in tv o in streaming

La partita Inter-Parma si giocherà sabato 31 ottobre alle ore 18:00 allo stadio Giuseppe Meazza di Milano, e la gara si disputerà a porte chiuse a causa del Dpcm del governo in seguito all’aumento dei casi di coronavirus in Italia. Il match sarà trasmesso in diretta ed in esclusiva sui canali Sky Sport Serie A (canale 202 e 249 del satellite) e Sky Sport Calcio Uno (canale 251 del satellite). Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now TV.

Probabili formazioni Inter-Parma

Conte dovrà rinunciare agli infortunati Vecino, Lukaku, Sanchez e Sensi, mentre Skriniar è ancora out in seguito alla positività al Covid. In porta ci sarà Handanovic, mentre in difesa dovrebbero giocare de Vrij, Ranocchia e Kolarov, con D’Ambrosio e Bastoni che osserverebbero un turno di riposo. Sugli esterni di centrocampo dovrebbero giocare Hakimi a destra con Darmian a sinistra – anche se Young potrebbe subentrargli – invece in mezzo al campo dovrebbero esserci Barella e Brozovic anche se Vidal, Nainggolan e il recuperato Gagliardini premono per una maglia da titolare. Dovrebbe esserci quasi sicuramente Eriksen titolare dal primo minuto alle spalle delle due punte che dovrebbero essere Perisic e Lautaro Martinez. Possibile anche l’inserimento di Pinamonti al posto del croato in attacco con Perisic quindi che andrebbe a scalare sulla fascia sinistra al posto di Darmian.

Lunga la lista degli indisponibili per Liverani che sarà costretto a fare a meno degli infortunati Mihaila, Inglese, Busi, Scozzarella, Laurini, Nicolussi-Caviglia e Brunetta, a cui si aggiunge anche Bruno Alves ancora positivo al coronavirus. A difendere i pali dei ducali ci sarà Sepe, mentre in difesa dovrebbero esserci Iacoponi a destra con Pezzella a sinistra, con la coppia Gagliolo-Osorio centralmente anche se Valenti potrebbe essere schierato al posto di quest’ultimo. A centrocampo l’unico sicuro del posto è Kurtic che dovrebbe giocare insieme ad Hernani e Brugman anche se Cyprien e Sohm potrebbero prendere il posto degli ultimi due. Sulla trequarti dovrebbe giocare Kucka che agirà da supporto a Gervinho e Cornelius che dovrebbero essere le due punte. Probabile anche l’utlilizzo di Karamoh al posto del danese Cornelius, ma potrebbe anche esserci un cambio di modulo con quest’ultimo che prenderebbe il posto di Hernani per mettere in campo un tridente con Kucka che scalerebbe a centrocampo.

Inter (3-4-1-2): Handanovic; de Vrij, Ranocchia, Kolarov; Hakimi, Barella, Brozovic, Darmian; Eriksen; Perisic, Martinez. All. Conte

Parma (4-3-1-2): Sepe; Iacoponi, Osorio, Gagliolo, Pezzella; Hernani, Brugman, Kurtic; Kucka; Gervinho, Cornelius. All. Liverani

Consulta tutte le probabili formazioni della 6^ giornata di Serie A

Precedenti Inter-Parma

Le due squadre si sono affrontate 52 volte nella storia del campionato di Serie A, con un bilancio di 21 vittorie per l’Inter, 15 pareggi e 16 successi per il Parma. I nerazzurri devono vincere in casa dalla stagione 2012/13 e precisamente dall’1-0 del 21 aprile 2013 grazie alla rete di Rocchi. Da allora nelle quattro partite giocate sono arrivati tre pareggi e una sconfitta.

Nella scorsa stagione le due sfide sono terminate con una vittoria per l’Inter e un pareggio. Nella partita d’andata al Meazza il risultato è stato di 2-2 con le reti di Karamoh e Gervinho che hanno pareggiato quelle di Candreva e Lukaku. Invece al ritorno al Tardini c’è stata la vittoria dei nerazzurri per 2-1 con de Vrij e Bastoni che hanno ribaltato il vantaggio iniziale firmato da Gervinho.

Inter-Parma: i consigli per il fantacalcio

L’uomo più in forma della formazione nerazzurra è Lukaku che però è fuori causa per un infortunio rimediato contro lo Shakhtar. Appannato nelle ultime uscite è sembrato Lautaro Martinez sconsigliato per questa partita, forse per le troppe partite ravvicinate – che comunque è a quota tre gol in stagione ma è fermo dall’1-1 contro la Lazio, e però dovrà caricarsi sulle spalle l’intero attacco dei nerazzurri. Hakimi ha dimostrato di essere una spina nel fianco per gli avversari con un gol e due assist messi a segno e una fanta media voto di 7,30. Anche Darmian è stato molto bravo nell’ultima partita contro il Genoa andando spesso molto vicino alla marcatura. Barella a centrocampo è imprescindibile per il modo di giocare di Conte e rispetto al passato si inserisce molto di più, giocando più vicino alla porta con i due assist messi a referto. Potrebbe essere l’occasione per Handanovic di portare a casa il secondo clean sheet stagionale e consecutivo dopo quello ottenuto contro il Genoa. Attenzione a Kolarov che potrebbe sostituire Bastoni e che ha disputato partite al di sotto delle aspettative in quel ruolo, con 4,83 di media voto. Sconsigliato anche Vidal che oltre ad essere in dubbio per la partita, sta offrendo prestazioni molto scarse soprattutto contro Shakhtar e Monchengladbach.

Nel Parma gli unici a tirare avanti la carretta sono Kucka e Kurtic gli unici ad avere una fanta media voto superiore al sei con 6,20 e 6,67 rispettivamente. Inoltre lo slovacco è anche il rigorista della squadra parmense, quindi potrebbe portare a casa qualche bonus anche con questo particolare. Occhio anche a Gervinho a segno nella passata stagione in tutte e due le partite contro l’Inter e che con la sua velocità potrebbe mettere in pericolo la tenuta difensiva nerazzurra. La sorpresa potrebbe essere Karamoh che ha messo a segno finora la prima e unica rete nel passato campionato proprio contro la sua ex squadra, quest’anno invece è già ad un gol e un assist con 7,10 di fanta media voto. Sconsigliato Sepe che ha incassato ben 11 reti in stagione e ha una fanta media voto di 3,60, non prendendo gol solo nella vittoria per 1-0 contro il Verona. Insieme a lui anche Iacoponi e Gagliolo che nell’ultima partita contro lo Spezia hanno dimostrato di non dare le garanzie richieste dal tecnico Liverani nella costituzione dell’insolita coppia centrale (viste le numerose assenze nel reparto arretrato).


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati