Seguici su

Nazionali

Italia-Olanda: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Esultanza Nazionale Italia
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Italia-Olanda, 4^ giornata di Nations League: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

La quarta giornata di Nations League 2020/21 sarà l’ultimo impegno delle nazionali in questo mese di ottobre 2020. Nel Gruppo 1 la sfida è serrata e vede tutte e quattro le squadre raccolte in appena tre punti, con la Bosnia a quota 2 che ha ancora la possibilità di qualificarsi per la fase finale.

sconto amazon

La sfida tra Italia e Olanda vedrà affrontarsi le prime due del girone. Gli azzurri con una eventuale vittoria allontanerebbero i rivali più pericolosi del raggruppamento nella corsa al primo posto, mentre gli orange cercheranno di vendicare la sconfitta subita in casa nella partita d’andata lo scorso 7 settembre. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Italia e Olanda.

Come arriva l’Italia

L’Italia è in un ottimo stato di forma e viene da una striscia di 18 risultati utili consecutivi con 14 vittorie e quattro pareggi. Gli azzurri hanno completamente dominato il girone di qualificazione ai Campionati Europei 2020 – poi spostati al 2021 causa pandemia – con dieci vittorie in dieci partite e soli quattro gol incassati contro i 37 messi a segno. Dall’avvento in panchina di Roberto Mancini la Nazionale italiana ha infilato il miglior score di tutta la sua storia con 15 successi, sei pareggi e due sconfitte in 23 partite disputate. Infatti, Roberto Mancini è il miglior Commissario Tecnico negli ultimi 50 anni.

Dopo il tennistico 6-0 rifilato alla Moldavia nella partita amichevole disputata lo scorso 7 ottobre, hanno pareggiato 0-0 nell’ultima gara contro la Polonia non riuscendo a concretizzare quanto di buono creato nei 90 minuti. Qualche inceppamento in fase di costruzione ha creato un po’ di problemi inizialmente alla formazione azzurra, che pian piano è diventata padrona del gioco sfiorando in più occasione la rete del vantaggio. Nel Gruppo 1 di Nations League gli azzurri sono in testa con cinque punti, seguiti proprio dall’Olanda e dalla Polonia con quattro.

Come arriva l’Olanda

La Nazionale olandese è arrivata al secondo posto nel proprio raggruppamento di qualificazione agli Europei 2020 – dietro la Germania per appena due punti – ma si è qualificata ugualmente grazie al fatto che avevano accesso diretto alla competizione le prime due di ogni girone. In dieci partite ne hanno vinte otto con un pareggio e una sconfitta, sono stati inoltre quattro le reti subite con 24 quelle fatte.

Nella Nations League dopo essere partita alla grandissima con la vittoria nel corso della prima giornata contro la Polonia (1-0 con gol di Bergwijn), ha incassato una sconfitta – proprio contro l’Italia per 0-1 con gol di Barella – e un pareggio nell’ultimo turno contro la Bosnia. A questi ultimi due risultati negativi si aggiunge anche la sconfitta in amichevole contro il Messico per 1-0 che porta a tre le partite consecutive senza vittorie per la formazione orange. Con una sconfitta si troverebbe ad inseguire gli azzurri che prenderebbero il largo nel girone, dovendosi poi difendere per evitare la retrocessione in League B.

Orario di Italia-Olanda e dove vederla in tv o in streaming

La partita Italia-Olanda verrà disputata mercoledì 14 ottobre alle ore 20:45 al Gewiss Stadium di Bergamo, secondo le nuove regole Uefa allo stadio potranno accedere spettatori fino al 25% della capienza dell’impianto ma le norme italiane limitano a mille il numero delle persone che possono assistere ad eventi all’aperto. Il match sarà trasmesso in diretta ed in esclusiva su Rai 1. Sarà visibile anche in streaming sulla piattaforma Raiplay.

Probabili formazioni Italia-Olanda

Mancini dovrebbe essere orientato a confermare la formazione che ha pareggiato domenica scorsa contro la Polonia. In porta ci sarà Donnarumma con davanti a sè una difesa a quattro che sarà costituita da Florenzi a destra – anche se D’Ambrosio potrebbe insidiarne la titolarità – con Spinazzola a sinistra, mentre centralmente dovrebbero giocare la coppia juventina formata da Bonucci e Chiellini, con Acerbi e Mancini pronti a prendere il posto di quest’ultimo. A centrocampo dovrebbe essere confermato Barella che insieme a Sensi dovrebbero costituire la coppia degli interni, con Verratti che dovrebbe essere schierato come vertice basso del centrocampo. Probabile anche l’utilizzo di Jorginho come play basso con Verratti che agirebbe da interno, e a farne le spese in questo caso sarà Sensi. Anche Locatelli e Pellegrini potrebbero essere schierati da interni. Con Belotti squalificato, in attacco dovrebbe rientrare dal primo minuto Immobile – anche se Caputo potrebbe soffiargli il posto – con Chiesa e Kean che dovrebbero agire ai suoi lati. Pellegrini potrebbe subentrare – anche dal primo minuto – ad uno di questi ultimi due, così come Berardi.

De Boer dovrebbe mettere in campo una formazione speculare a quella azzurra con un 4-3-3. Sarà Cillesen a difendere i pali degli orange, mentre in difesa dovrebbero esserci l’atalantino Hateboer a destra, con Veltman a sinistra – anche se Blind potrebbe soffiargli il posto – mentre in mezzo dovrebbero giocare de Vrij e Van Dijk. In mezzo al campo dovrebbero esserci de Jong, Wijnaldum e Van de Beek, anche se de Roon e Strootman sono pronti a prendere il posto degli ultimi due. Il tridente offensivo dovrebbe essere costituito da Depay che agirà da punta centrale con Babel e Berghuis ai suoi lati, anche se Luuk de Jong potrebbe essere schierato da centravanti facendo scalare Depay sull’esterno e uno tra Berguis e Babel si accomoderà in panchina.

Italia (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Barella, Verratti, Sensi; Chiesa, Immobile, Kean. All. Mancini

Olanda (4-3-3): Cillesen; Hateboer, de Vrij, Van Dijk, Veltman; Wijnaldum, de Jong, Van de Beek; Berghuis, Depay, Babel. All. De Boer

Consigli sulle scommesse di Italia-Olanda, gara della 4^ giornata. Le quote e le statistiche del match

Precedenti Italia-Olanda

Le due squadre si sono affrontate 22 volte nella loro storia, col bilancio di dieci vittorie per l’Italia, nove pareggi e tre successi per l’Olanda. L’ultima vittoria orange risale al 9 giugno 2008 in occasione della fase finale degli Europei 2008 con il successo per 3-0 grazie alle reti di van Nistelrooy, Sneijder e van Bronckhorst.

Gli altri due successi olandesi risalgono alla Coppa del Mondo 1978 per 2-1 e al 3-1 nelle qualificazioni per il Campionato Europeo 1976. In generale le vittorie italiane sono arrivate più che altro nel corso di gare amichevoli: in 16 partite sono state otto le vittorie e otto i pareggi.

Mentre nelle fasi finali gli azzurri non si sono mai imposti nei 90 minuti regolamentari. L’unico passaggio del turno risale all’Europeo 2000 svolto proprio in casa dell’Olanda con la vittoria in semifinale degli azzurri ai calci di rigore, che vide come principale protagonista il portiere Francesco Toldo che nel corso dell’intero match parò ben quattro rigori agli avversari.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Nazionali