Seguici su

Serie A

Lazio-Inter: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

milinkovic-savic-handanovic-inter-lazio-31-marzo-2019
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Lazio-Inter, partita della 3^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

La terza giornata del campionato di Serie A mette sul piatto due grandi big match che potrebbero già dare qualche sentenza riguardo le ambizioni delle squadre coinvolte. Nel pomeriggio ci sarà Lazio-Inter che per entrambe le squadre rappresenterà il terzo impegno in sette giorni, mentre in serata sarà la volta di Juventus-Napoli.

I biancocelesti sono reduci dal ko incassato nella prima sfida d’alta classifica contro l’Atalanta, mentre i nerazzurri hanno iniziato bene il loro campionato con due successi nelle prime due giornate e si trovano a dover affrontare la prima partita importante della stagione. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Lazio e Inter.

Come arriva la Lazio

La Lazio è ancora alla ricerca della migliore condizione fisica, ma tra quelle che puntano ai primi quattro posti è quella che ha potuto godere del maggior numero di giorni di riposo visti gli impegni europei di Inter, Atalanta, Juventus, Milan e Roma. Nelle prime due giornate è arrivata una vittoria per 2-0 contro il Cagliari – non troppo convincente – e la netta sconfitta per 4-1 incassata dall’Atalanta.

I biancocelesti quest’anno dovranno fare i conti con il doppio impegno costante della Champions League che porterà via ai giocatori preziose energie che nella passata stagione hanno potuto destinare al campionato. Inoltre sembrano non avere la forma fisica della prima parte del passato torneo quando al momento dello stop per la pandemia si sono ritrovati secondi in classifica ad un solo punto dalla Juventus capolista. Con un’altra sconfitta la squadra vedrà le dirette contendenti allontanarsi e iniziare a prendere un vantaggio che poi sarà costretta a colmare nel corso della stagione per poter ambire ad un posto nelle prime quattro.

Come arriva l’Inter

L’Inter viaggia a punteggio pieno con due vittorie nelle prime due giornate contro la Fiorentina per 4-3 e contro il Benevento per 5-2. La squadra di Conte è apparsa meno attenta del solito alla fase difensiva con cinque reti subite in due partite, un po’ troppe per la miglior difesa del passato campionato con soli 36 gol incassati in tutto lo scorso torneo.

Questo è dovuto principalmente al fatto di dover trovare ancora l’equilibrio difensivo giusto visti i tanti giocatori nuovi arrivati nel corso della sessione estiva: Kolarov, Nainggolan, Vidal e Hakimi. Con questi i nerazzurri hanno cercato di colmare il gap di rosa e di qualità nei confronti della Juventus per poter puntare con decisione allo scudetto che manca dal 2009/10 e che i bianconeri vincono da nove stagioni consecutive.

Orario di Lazio-Inter e dove vederla in tv o in streaming

La partita Lazio-Inter verrà giocata domenica 4 ottobre alle ore 15:00 allo stadio Giuseppe Meazza di Milano, e alla gara potranno assistere mille tifosi in virtù dell’allargamento delle misure restrittive imposte inizialmente a causa della pandemia per il coronavirus. Il match sarà trasmesso in diretta su Dazn e sul canale DAZN1 di Sky (canale 209 del satellite), solo per i clienti Sky che hanno aderito all’offerta Sky-DAZN.

Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme che consentono la presenza dell’app Dazn.

Calendario Serie A: date e dove vedere le partite della 3^ giornata

Probabili formazioni Lazio-Inter

Simone Inzaghi sarà costretto a fare a meno degli infortunati Proto, Luiz Felipe, Vavro, Lulic e Muriqi, mentre sono in dubbio Radu e Correa alle prese con problemi muscolari che potrebbero tenerli fuori dalla sfida contro l’Inter. In porta ci sarà Strakosha, mentre in difesa dovrebbero esserci Patric, Acerbi e Radu, con quest’ultimo che potrebbe essere sostituito da uno tra Bastos o Parolo qualora non riuscisse a recuperare dall’affaticamento muscolare. Sugli esterni dovrebbero essere confermati Lazzari a destra e Marusic a sinistra – anche se Jordan Lukaku è pronto a sostituirlo – mentre centralmente dovrebbero essere confermati i titolarissimi con Lucas Leiva ad agire da regista basso e Milinkovic-Savic e Luis Alberto da mezzale. In attacco a far coppia con l’insostituibile Immobile dovrebbe esserci Caicedo, con Correa che potrebbe anche essere utilizzato a partita in corso.

Unico indisponibile nelle fila dell’Inter è l’infortunato Vecino, mentre sono in dubbio Vidal che è uscito malconcio dalla trasferta di Benevento e Nainggolan che è ancora corteggiato dal Cagliari che preme per un suo possibile trasferimento in Sardegna. Handanovic difenderà i pali della formazione nerazzurra con D’Ambrosio, de Vrij e Bastoni che dovrebbero essere i difensori titolari, anche se Skriniar potrebbe impensierire l’ex granata. Sulle fasce di centrocampo dovrebbero esserci Hakimi a destra, mentre a sinistra è ballottaggio tra Young e Perisic. In mezzo al campo dovrebbero rientrare dal primo minuto la coppia Barella-Brozovic, anche se Vidal potrebbe sostituire quest’ultimo. Sulla trequarti potrebbe esserci un’altra opportunità per Eriksen, con sempre il cileno Vidal che potrebbe prendere il suo posto col conseguente passaggio al 3-5-2. La coppia d’attacco dovrebbe essere costituita da Lukaku e Lautaro Martinez, con Sanchez che però è in grande forma e potrebbe sia prendere il posto dell’argentino e sia sostituire Eriksen e andarsi a posizionare sulla trequarti.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto, Marusic; Caicedo, Immobile. All. S. Inzaghi

Inter (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Young; Eriksen; Lukaku, Martinez. All. Conte

Precedenti Lazio-Inter

Le due squadre si sono affrontate 154 volte nella loro storia in Serie A con un bilancio di 37 vittorie per la Lazio, 53 pareggi e 64 successi per l’Inter. Negli ultimi dieci campionati – 20 sfide totali – la partita è finita in pareggio in sole due occasioni e mai quando è stata giocata all’Olimpico: 0-0 il 30 dicembre 2017 e 2-2 il 21 dicembre 2014.

Spesso è stata decisiva nel corso dell’ultima partita della stagione, come nel 2002 quando in occasione del mitico 5 maggio l’Inter si vide sfuggire lo scudetto perdendo l’ultima partita contro i biancocelesti. Mentre nella stagione 2017/18 i nerazzurri vinsero all’Olimpico tornando a qualificarsi in Champions League dopo sei anni di assenza, ai danni della Lazio. Nell’ultimo campionato l’Inter vinse la partita d’andata in casa per 1-0 (gol di D’Ambrosio), mentre la Lazio ottenne il successo nel ritorno all’Olimpico per 2-1 (Immobile e Milinkovic-Savic ribaltarono il vantaggio iniziale di Young).

Lazio-Inter: i consigli per il fantacalcio

Il capocannoniere della passata stagione Immobile è sembrato essere meno in forma in questo inizio di stagione, però il campionato della Lazio passa soprattutto dalle sue reti delle quali ha bisogno per poter puntare ad un campionato come quello dello scorso anno. Milinkovic-Savic è l’uomo che con le sue giocate e accelerazioni potrebbe mettere in pericolo la tenuta difensiva dell’Inter, trovando il primo gol della stagione. Gli esterni Lazzari e Marusic sono sembrati in palla – soprattutto nella partita contro il Cagliari – e potrebbero mettere in difficoltà i rivali nerazzurri viste che le loro caratteristiche migliori sono quelle offensive. Luis Alberto è apparso in affanno ed è ancora a quota zero assist e zero gol, quindi difficilmente questa sarà la partita giusta per sbloccarsi. Anche per Bastos sarà una partita difficile che oltre ad essere in ballottaggio con Radu e Parolo per il posto da titolare, si troverà di fronte gente come Lukaku, Lautaro e Sanchez (solo per citarne alcuni) contro i quali avrà vita assai difficile. Attenzione anche a Strakosha che potrebbe essere costretto a un pesante passivo, vista soprattutto l’ottima verve offensiva dell’Inter.

Se il reparto difensivo sta soffrendo, quello offensivo macina gol a ritmi impressionanti: nove reti in due partite. Questo aiuta i componenti del reparto d’attacco nerazzurro, tra tutti Lukaku che è già a quota tre reti e cercherà di migliorare le statistiche – già ottime – della passata stagione. Anche Lautaro Martinez sta dando il suo contributo con due reti segnate che gli hanno fatto permesso di fare il miglior avvio di stagione di tutta la sua carriera. Occhio anche a Sanchez che dalla panchina potrebbe dare il suo apporto positivo anche a partita in corso, finora sono due gli assist del cileno in campionato che ha indirizzato la partita contro la Fiorentina col suo ingresso. Da non sottovalutare la spinta costante che garantisce Hakimi sulla fascia destra – due assist e una rete – il quale sa anche correre indietro e coprire quando necessario. Bastoni rientra dall’inizio dopo la difficile partita contro la Fiorentina, e ritorna ad occupare il lato sinistro della difesa a tre interista, ritornando nel suo ruolo preferito con molta voglia di rifarsi. A farne le spese potrebbe essere Handanovic che ha dovuto incassare già cinque gol, e con Conte che chiede di giocare spesso la palla senza rilanciare può incappare anche in qualche regalo come quello a Caprari in occasione del primo gol del Benevento, che fanno precipitare i suoi voti (3,50 di fanta media). Anche Barella a centrocampo sarà costretto a fare gli straordinari e potrebbe anche trovarsi a dover fermare bruscamente le azioni laziali con qualche sanzione disciplinare a suo carico.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A