Seguici su

Serie A

Milan-Spezia: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Matteo Gabbia-Simon Thorup Kjaer Milan
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Milan-Spezia, partita della 3^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Il posticipo delle 18:00 di domenica 4 ottobre vede affrontarsi Milan e Spezia in un inedito assoluto del campionato di Serie A. Dopo questa giornata i campionati si fermeranno per dare spazio agli impegni delle Nazionali nella Nations League.

I rossoneri terminano finalmente il primo ciclo di impegni compressi e molto ravvicinati con le prime tre partite di campionato associate all’impegno infrasettimanale dei turni di qualificazione ai gironi di Europa League. Gli spezzini invece hanno appena vinto la prima gara della loro storia in Serie A e arrivano all’appuntamento gasati. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Milan e Spezia.

Come arriva il Milan

Il Milan è imbattuto tra tutte le competizioni dall’8 marzo 2020 e cioè dall’ultima partita disputata prima dello stop causato dalla pandemia, con il Genoa che vinse a San Siro per 2-1. Dopo d’allora nelle successive 18 partite ufficiali i rossoneri hanno rimediato cinque pareggi e 13 vittorie. Però in quest’ultima gara prima della sosta potrebbero pagare l’eccessiva stanchezza accumulata dagli impegni ravvicinati e dai 120 minuti giocati giovedì nell’ultima partita di qualificazione all’Europa League vinta ai rigori contro il Rio Ave.

In campionato hanno battuto Bologna e Crotone entrambe per 2-0. I rossoneri sono quindi a punteggio pieno e non partivano così bene da parecchi anni in Serie A, peraltro senza subire gol in due partite consecutive. L’obiettivo stagionale del Milan è quello di ritornare a qualificarsi per la Champions League per ritornare ad avere a disposizione i ricavi derivanti dalla Champions per poter iniziare a spendere sul mercato per rinforzare la rosa e poter ambire allo scudetto.

Come arriva lo Spezia

Lo Spezia viene dalla prima vittoria della sua storia in Serie A. Il 2-0 inflitto all’Udinese – grazie alla doppietta di Galabinov – ha regalato alla squadra di Italiano una gioia insperata, visto che la rosa sembrava ancora incompleta e in rodaggio. Ma l’allenatore ha saputo sopperire alle mancanze tecniche degli interpreti con il modulo e la tattica che nella passata stagione sono valsi la promozione storica in Serie A.

Gli spezzini hanno perso all’esordio contro il Sassuolo per 4-1, contro una squadra che è più attrezzata di loro e che non lotterà certo per la salvezza. Questo è l’obiettivo dei liguri e cercheranno con tutte le forze a loro disposizione di racimolare i punti necessari per riuscire a centrare il risultato finale. Un eventuale risultato positivo contro il Milan galvanizzerebbe ancor di più l’ambiente viste le aspettative iniziali che erano molto basse.

Orario di Milan-Spezia e dove vederla in tv o in streaming

La partita Milan-Spezia verrà disputata domenica 4 ottobre alle ore 18:00 allo stadio San Siro di Milano, e alla gara potranno assistere mille tifosi in virtù dell’allargamento delle misure restrittive imposte inizialmente a causa della pandemia per il coronavirus. Il match sarà trasmesso in diretta ed in esclusiva sui canali Sky Sport Serie A (canale 202 e 249 del satellite) e Sky Sport Uno (canale 251 del satellite). Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now TV.

Calendario Serie A: date e dove vedere le partite della 3^ giornata

Probabili formazioni Milan-Spezia

Pioli per la partita contro lo Spezia dovrà rinunciare agli infortunati Romagnoli, Musacchio, Conti e Rebic, mentre sono fuori causa anche Ibrahimovic e Duarte perchè positivi al tampone per il coronavirus. In porta ci sarà Gianluigi Donnarumma, mentre in difesa dovrebbero giocare Calabria a destra con Hernandez a sinistra, mentre centralmente la coppia formata da Gabbia e Kjaer. A centrocampo possibile panchina per i titolari Kessiè e Bennacer reduci dai 120 minuti di Europa League che potrebbero essere sostituiti da Krunic e Tonali. I trequartisti dovrebbero essere Castillejo, Calhanoglu e Diaz che in questo caso sostituirebbe il belga Saelemaekers. La punta centrale dovrebbe essere Leao che è rientrato in gruppo da poco e si gioca comunque il posto con il giovane Colombo.

La prima vittoria della storia della squadra ligure è costata cara al tecnico Italiano che ha una lunga lista di indisponibili: Mattiello, Capradossi, Mastinu, Ismajli e Zoet tutti infortunati. A cui si aggiunge anche lo squalificato Terzi ed è in dubbio la presenza di Marchizza. A difendere i pali degli spezzini ci sarà quindi Rafael, con davanti a se una difesa a quattro che dovrebbe essere costituita da Sala a destra, con Dell’Orco a sinistra, e centralmente la coppia Erlic-Chabot. Possibile anche vedere in campo dal primo minuto i due terzini titolari nel passato campionato: Ferrer a destra e Ramos sulla sinistra. A centrocampo sono sicuri del posto Ricci – che agirà da playmaker basso – e Bartolomei, mentre è ballottaggio tra Maggiore, Deiola e Agoumè per l’ultima maglia disponibile. In attacco inamovibile il capocannoniere Galabinov che sarà la punta centrale e ai suoi lati dovrebbe avere Farias e Gyasi, anche se Verde e Agudelo sono pronti a prenderne il posto dall’inizio.

Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Gabbia, Hernandez; Kessiè, Tonali; Castillejo, Calhanoglu, Diaz; Leao. All. Pioli

Spezia (4-3-3): Rafael; Sala, Erlic, Chabot, Dell’Orco; Maggiore, Ricci, Bartolomei; Gyasi, Galabinov, Farias. All. Italiano

Precedenti Milan-Spezia

Le due squadre non si sono mai affrontate nella loro storia nel campionato di Serie A. L’unica sfida risale alla Coppa Italia 2013/14 quando le due squadre si affrontarono in occasione degli ottavi di finale con la vittoria per 3-1 da parte del Milan e il conseguente passaggio del turno dei rossoneri. I marcatori furono Robinho, Pazzini e Honda col gol della bandiera per lo Spezia segnato da Ferrari.

Milan-Spezia: i consigli per il fantacalcio

Il Milan ha dimostrato di essere molto stabile in difesa con zero gol subiti nelle prime due partite di campionato. Quindi uno dei principali consigliati non può che essere Gianluigi Donnarumma che potrebbe ritrovarsi a staccare i principali rivali nella corsa alla classifica dei clean sheets della Serie A 2020/21 dopo sole tre gare. Theo Hernandez è uno di quei giocatori in grado di spaccare le partite e con le sue accelerazioni sulla fascia sinistra potrebbe mettere in seria difficoltà la difesa spezzina non di certo irresistibile. Davanti l’uomo al momento più in forma è sicuramente Calhanoglu che ha trascinato la squadra nell’ultima parte dello scorso campionato e nelle qualificazione di Europa League. Anche Brahim Diaz ha dato dimostrazione di essersi subito integrato nel progetto rossonero col gol segnato contro il Crotone nella scorsa giornata. Da considerare anche Leao che ha l’occasione di giocare titolare e da punta centrale vista l’assenza di Ibrahimovic, per cercare di mettere in difficoltà Pioli per le scelte future. Difficile stabilire qualcuno da sconsigliare, l’unica cosa che potrebbe mettere i bastoni tra le ruote al Milan è la stanchezza viste le tante partite affrontate in questo inizio di stagione. Occhio quindi a Bennacer e Kessiè ai quali potrebbe essere dato un turno di riposo visti i 120 minuti giocato contro il Rio Ave.

Nello Spezia il capocannoniere del campionato Galabinov cercherà di timbrare il cartellino per la terza partita consecutiva, e si troverà di fronte una difesa arcigna ma stanca che potrebbe pagare dazio soprattutto nella ripresa. Attenzione come sempre a Ricci che è il tiratore dello Spezia e ha già fornito un assist in campionato proprio a Galabinov. La velocità di Gyasi e di Farias potrebbe anche fare male alla difesa rossonera che potrebbe pagare gli sforzi delle precedenti sfide. Sconsigliati sono i terzini Dell’Orco e Sala che oltre ad essere in ballottaggio con Ramos e Ferrer, si troveranno di fronte i trequartisti del Milan che con la loro tecnica potrebbero metterli in seria difficoltà, facendogli passare una domenica da incubo. Anche Maggiore – in ballottaggio con Agoumè e Deiola – è sconsigliato viste le sue scarse doti in fase realizzativa che lo rendono un ottimo incontrista utilissimo per la squadra ma non per i fantallenatori.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A