Seguici su

Nazionali

Polonia-Italia: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Esultanza Nazionale Italia
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Polonia-Italia, 3^ giornata di Nations League: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Le partite amichevoli dei giorni scorsi sono servite a rompere il ghiaccio ma adesso si ritorna a fare sul serio e si entra nel vivo della fase a gironi della Nations League 2020/21. Domenica 11 ottobre si gioca la terza giornata del Gruppo 1 che vede coinvolte Italia, Olanda, Polonia e Bosnia-Erzegovina (elencate in ordine di classifica).

La Nazionale prima classificata si garantirà la qualificazione alla fase finale che vedrà coinvolte le vincenti dei quattro gironi che si contenderanno la vittoria finale. L’ultima invece verrà retrocessa in League B per la prossima edizione. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Polonia e Italia.

Come arriva la Polonia

La Polonia ha una nazionale in forte crescita che negli ultimi anni è ritornata ad essere competitiva non solo in campo europeo ma anche mondiale. Nelle recenti qualificazioni ai Campionati Europei 2020 – poi spostato al 2021 a causa della pandemia – ha dominato il proprio raggruppamento con otto vittorie, un pareggio contro l’Austria e una sconfitta contro la Slovenia.

Nell’ultima partita amichevole disputata lo scorso 7 ottobre ha stravinto contro la Finlandia per 5-1 grazie alla tripletta di Grosicki e ai gol di Piatek e Milik. Nel raggruppamento di Nations League si trova attualmente al secondo posto – pari merito con l’Olanda – con tre punti e ad una sola lunghezza dall’Italia prima, grazie alla vittoria contro la Bosnia per 2-1 e alla sconfitta nella prima partita contro l’Olanda per 1-0.

Come arriva l’Italia

L’Italia è in un ottimo stato di forma e viene da una striscia di 17 risultati utili consecutivi con 14 vittorie e tre pareggi. L’ultimo dei quali – contro la Bosnia – ha interrotto un filone di 11 vittorie consecutive, record assoluto nella storia della Nazionale azzurra. Nel girone di qualificazione agli Europei c’è stato un dominio assoluto con dieci successi su dieci partite e con 37 gol fatti e soli quattro subiti. Roberto Mancini è il miglior Commissario Tecnico negli ultimi 50 anni dopo 22 gare ufficiali (15 successi, 5 pareggi e 2 sconfitte).

L’ultima amichevole disputata contro la Moldavia ha visto l’Italia dominare gli avversari col punteggio tennistico di 6-0 grazie alla doppietta di El Shaarawy, ai gol di Caputo, Berardi e Cristante, e all’autogol di Posmac. Nel Gruppo 1 di Nations League si trova al primo posto con quattro punti grazie al successo per 1-0 contro l’Olanda col gol di Barella e al pareggio per 1-1 contro la Bosnia-Erzegovina.

Orario di Polonia-Italia e dove vederla in tv o in streaming

La partita Polonia-Italia verrà disputata domenica 11 ottobre alle ore 20:45 allo stadio Energa Gdansk di Danzica, secondo le nuove regole Uefa allo stadio potranno accedere spettatori fino al 25% della capienza dell’impianto e in questo caso sarà consentito l’ingresso a 10 mila persone. Il match sarà trasmesso in diretta ed in esclusiva su Rai 1. Sarà visibile anche in streaming sulla piattaforma Raiplay.

Probabili formazioni Polonia-Italia

Il ct polacco Brzeczek si schiererà col 4-4-2 con in porta lo juventino Szczesny. In difesa dovrebbero esserci Bereszynski a destra con Rybus a sinistra, mentre centralmente dovrebbero giocare il capitano Glik e Bednarek. Possibile anche che come terzino destro possa giocare Kedziora, in questo caso sarebbe ballottaggio per la maglia di terzino sinistro tra Rybus e Bereszynski. Sulle fasce di centrocampo ci sarà quasi sicuramente Grosicki sulla sinistra mentre è ballottaggio tra Szymanski e Jozwiak. Centralmente a fare coppia con Krychowiak dovrebbe esserci Klich anche se Goralski è pronto a prendere il posto di quest’ultimo. In attacco al fianco del titolarissimo Lewandowski dovrebbe esserci il napoletano Milik anche se l’ex milanista Piatek è pronto a subentrare a quest’ultimo anche a partita in corso.

Mancini schiererà il solito 4-3-3 a trazione offensiva con Gianluigi Donnarumma che sarà chiamato a difendere i pali azzurri. In difesa dovrebbero giocare Florenzi a destra e Spinazzola a sinistra, mentre centralmente la coppia dovrebbe essere formata dagli juventini Bonucci e Chiellini. A centrocampo dovrebbero esserci Jorginho nella posizione di playmaker basso con Barella e Verratti da interni, anche se Locatelli potrebbe insidiare la titolarità di uno dei due. In avanti il tridente dovrebbe essere costituito da Immobile come punta centrale – Belotti è pronto a subentrargli – con Chiesa e Kean che dovrebbero agire ai suoi lati. Il neo acquisto del Psg è insidiato da El Shaarawy e da Berardi per il posto da titolare.

Polonia (4-4-2): Szczesny; Bereszynski, Glik, Bednarek, Rybus; Szymanski, Klich, Krychowiak, Grosicki; Milik, Lewandowski. All. Brzeczek

Italia (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile, Kean. All. Mancini

Precedenti Polonia-Italia

Le due squadre si sono affrontate 13 volte nella loro storia, col bilancio di due vittorie per la Polonia, sei pareggi e cinque successi per l’Italia. Le ultime due sfide risalgono proprio alla passata edizione della Nations League – nel girone era presente il Portogallo poi vincitore della competizione – con gli azzurri che si imposero per 1-0 nella partita di ritorno in trasferta col gol di Biraghi e il pareggio per 1-1 (Jorginho e Zielinski) a Bologna.

Storici sono stati i due scontri avvenuti nel corso della Coppa del Mondo 1982. Le due nazionali si affrontarono sia nella fase a gironi col pareggio per 0-0 in occasione dell’ultima giornata che qualificò entrambe, e poi in semifinale con la doppietta di Paolo Rossi che qualificò l’Italia alla finale contro la Germania che regalò agli azzurri il terzo titolo Mondiale.

Invece nel corso del Campionato del Mondo 1974 disputati in Germania le due squadre si trovarono di fronte in occasione del girone eliminatorio con la Polonia che sopravanzò gli azzurri per 2-1 e che li condannò all’eliminazione col successivo pareggio contro l’Argentina.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Nazionali