Seguici su

Fantaschede

Sampdoria, alla scoperta di Silva: statistiche e consigli per il fantacalcio

Ufficiale Adrien SIlva Sampdoria
sporting.pt

La fantascheda di Adrien Silva, nuovo acquisto della Sampdoria. Tutto per il fantacalcio: ruolo, caratteristiche e inclinazione a bonus, malus e infortuni

La Sampdoria inserisce in rosa elementi di esperienza internazionale a disposizione di Ranieri per la stagione in corso. Arriva Adrien Silva a titolo definitivo, dopo aver rescisso il contratto col Leicester. Il giocatore portoghese ha firmato un contratto biennale da poco meno di un milione di euro a stagione, e va a rinfoltire il numero e la qualità di giocatori presenti in mezzo al campo.

La redazione di Calcio d’Angolo ha analizzato il profilo del giocatore: caratteristiche, ruolo, inclinazione a bonus, malus, infortuni e consigli per il fantacalcio. Tutto quello che c’è da sapere prima di decidere se comprarlo o meno all’asta.

Consulta tutte le fantaschede dei nuovi acquisti della Serie A

Chi è Adrien Silva

Adrien Silva è nato ad Angouleme – cittadina francese situata nelle vicinanze di Bordeaux – da genitori portoghesi il 15 marzo 1989. Fin da giovanissimo inizia a giocare nelle fila del Bordeaux dove rimane fino all’età di 11 anni prima di trasferirsi all’ASD Paco. Qui viene notato dallo Sporting Lisbona e inserito nella sua selezione giovanile fino all’esordio in prima squadra che avviene il 17 agosto 2007 nella vittoria per 4-1 contro l’Academica.

Nello stesso anno esordisce anche in Champions League contro la Dinamo Kiev nell’ultima partita della fase a gironi vinta 3-0 dai lusitani. Dalla stagione seguente inizia ad essere inserito in pianta stabile nella prima squadra con la quale trova il primo gol ufficiale in Europa League.

Dopo tre stagioni, viene ceduto in prestito al Maccabi Haifa dove resta solo sei mesi disputando appena otto partite. Nel gennaio 2011 fa ritorno allo Sporting Lisbona che lo gira – sempre in prestito – all’Academica de Coimbra. Qui resta per un anno e mezzo nel quale colleziona nove gol e quattro assist in 45 presenze complessive, con la vittoria della coppa nazionale al termine della stagione.

Dalla stagione 2012/13 ritorna ad indossare la maglia dello Sporting Lisbona, divenendo uno dei titolari inamovibili della formazione lusitana. Resta per cinque stagioni diventando anche il capitano della squadra e totalizzando complessivamente 238 presenze con 39 gol e 19 assist. Nell’agosto 2017 viene acquistato per 25 milioni di euro dal Leicester, ma la trattativa viene registrata con 14 secondi di ritardo quindi è costretto a restare fermo per sei mesi prima di poter disputare partite ufficiali a partire dal gennaio 2018.

Con la maglia delle Foxes trova poco spazio e in un anno colleziona appena 21 presenze con tre assist. Nel gennaio 2019 viene ceduto in prestito ai francesi del Monaco nello scambio di prestiti con Tielemans. Accordo che viene confermato anche per la stagione successiva, ma anche qui non riesce ad incidere e in un anno e mezzo colleziona appena 40 presenze con soli due assist messi a referto. Ritorna al club inglese col quale rescinde il contratto prima di firmare con la Sampdoria.

Il 18 novembre 2014 debutta con la maglia della Nazionale portoghese maggiore nell’amichevole contro l’Argentina vinta 1-0 dai lusitani. Segna il suo primo e unico gol finora con la maglia della Nazionale il 2 luglio 2017 nella finale per il terzo posto della Confederation Cup 2017. Complessivamente sono 26 le presenze col Portogallo, col quale ha disputato – e vinto – l’Europeo 2016. Ha inoltre collezionato 46 presenze con quattro reti con le maglie delle selezioni giovanili, dall’Under-16 fino all’Under-21.

Ruolo e caratteristiche di Adrien Silva

È un centrocampista centrale con spiccate caratteristiche offensive. È dotato di un’ottima tecnica ma forse a volte è un po’ troppo lezioso nei movimenti e nelle giocate, cosa che lo rende lento nell’impostazione del gioco. Il ruolo che ha maggiormente occupato è quello di interno di centrocampo o mezzala in un centrocampo a cinque o a tre, con al suo fianco un vertice basso che agiva da playmaker.

Indice titolarità di Adrien Silva alla Sampdoria

Il modulo 4-4-2 di Ranieri si adatta poco alle caratteristiche del portoghese che però potrebbe essere utilizzato anche come seconda punta in appoggio ad un attaccante centrale. Il tecnico romano preferisce avere due centrocampisti centrali che siano in grado di dare qualità e soprattutto quantità, per poi affidare le sortite offensive agli esterni di centrocampo (Candreva e Jankto) che vanno ad innescare le due punte. Nel ruolo di trequartista dovrebbe giocarsela con Ramirez, mentre in mezzo al campo Ekdal è titolarissimo ma potrebbe giocarsi le sue carte con Thorsby.

Inclinazione bonus di Adrien Silva al fantacalcio

Negli anni allo Sporting Lisbona ha fatto vedere tutte le sue qualità in termini realizzativi e di passaggi vincenti forniti ai compagni. Per tre stagioni consecutive – 2013/14 2014/15 e 2015/16 – ha messo a segno otto reti in campionato, andando anche in doppia cifra considerando tutte le competizioni. In termini di assist è stato molto prolifico con i sei forniti ai compagni nella stagione 2015/16. Dopo d’allora non è più riuscito a raggiungere quei livelli nel campionato inglese e nemmeno in quello francese.

Inclinazione malus di Adrien Silva al fantacalcio

È un calciatore che incassa molti cartellini. Nelle stagioni giocate da protagonista ha raggiunto il picco di 17 ammonizioni ed un’espulsione nel 2015/16, ma di media è sempre andato sopra quota dieci gialli in una stagione. Anche nelle ultime due annata al Monaco nelle quali non ha giocato moltissimo ha incassato 14 cartellini gialli in 40 presenze, con una media di uno ogni 2,86 match.

Frequenza infortuni di Adrien Silva

Nella prima parte della carriera ha subìto degli infortuni che l’hanno costretto a fermarsi per molto tempo, come nel 2010/11 quando a causa di un problema al piede è dovuto stare ai box per quasi quattro mesi saltando più di dieci partite. Anche nel 2016/17 a causa di infortuni muscolari e problemi al ginocchio è stato fermo per quasi tre mesi saltando una decina di match. Dopo quella stagione però non c’è più stato nessun infortunio che l’ha costretto ai box, dimostrando un’ottima integrità fisica.

Prendere Adrien Silva al fantacalcio?

Nel centrocampo doriamo Adrien Silva lotterà per un posto da titolare, e considerato la sua esperienza si vedrà spesso in campo in una squadra che lotterà per salvarsi. Listato centrocampista, può anche essere schierato come trequartista in alternativa a Ramirez, in coppia con un attaccante centrale. Colpo interessante come sesto slot, dopo aver acquistato delle sicurezze a centrocampo. L’incognita riguarda principalmente i malus, ma il portoghese intriga e non poco.

Consulta e scarica la guida all’asta del fantacalcio 2020/21: il manuale per una rosa perfetta

La fantascheda di Adrien Silva per il fantacalcio

Caratteristiche: 6,5

Titolarità: 7

Bonus: 6,5

Malus: 4,5

Infortuni: 7

Fantavalore: 6,3

Il fantavalore è la media aritmetica delle valutazioni assegnate dalla redazione di Calcio d’Angolo alle caratteristiche del giocatore, alla titolarità, alla frequenza dei bonus, alla capacità di evitare malus e all’inclinazione agli infortuni.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Fantaschede