Seguici su

Serie A

Udinese-Milan: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Esultanza gol giocatori Milan
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Udinese-Milan, partita della 6^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

La partita dell’ora di pranzo vedrà opposte Udinese e Milan in un testa-coda quasi inedito soprattutto per gli ultimi campionato disputati dai friulani che spesso sono stati protagonisti nella parte destra della classifica e che per quest’anno cercheranno di raggiungere una salvezza tranquilla.

I rossoneri invece sono in testa al campionato e cercheranno di prolungare la striscia di 23 risultati utili consecutivi e precisamente nell’era post-lockdown non hanno mai perso una partita. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Udinese e Milan.

Come arriva l’Udinese

L’Udinese è in terzultima posizione in classifica con appena tre punti grazie al successo per 3-2 contro il Parma nel corso della quarta giornata. Nelle altre quattro gare i friulani hanno incassato altrettante sconfitte contro Verona (1-0), Spezia (2-0), Roma (1-0) e Fiorentina (3-2). Dopo che nelle prime tre partite la squadra di Gotti è rimasta a secco di gol, nelle ultime due uscite ne ha messi a segno cinque.

La formazione friulana ha il penultimo attacco del campionato con le sole cinque reti messe a segno e davanti solo al Genoa che è fermo a quattro. La squadra è sembrata più propositiva dopo il ritorno ad Udine di Roberto Pereyra che insieme a De Paul formano la coppia degli interni di centrocampo con ottime caratteristiche tecniche e buone doti di inserimento.

Come arriva il Milan

Il Milan è in testa alla classifica con 13 punti grazie alle quattro vittorie consecutive ad inizio campionato e al pareggio per 3-3 contro la Roma in occasione dell’ultima partita. I rossoneri – insieme a Sassuolo e Juventus – sono ancora imbattuti in stagione e contrariamente ai bianconeri che hanno perso in coppa, non perdono una partita da 23 incontri consecutivi ed esattamente dall’8 marzo scorso quando prima dello stop dei campionati fu battuto dal Genoa per 2-1.

Molto bene sta facendo in difesa con soli quattro gol subiti è la seconda migliore difesa della Serie A dietro solo al Verona con due gol incassati. Ha incassato tre reti nell’ultima sfida contro la Roma che è conciso con la prima partita saltata da Donnarumma (positivo al Covid). Il Milan riesce a segnare almeno due reti a partita da ben 12 partite consecutive – due del passato campionato – ed ha eguagliato un record che era imbattuto dal 1919.

Orario di Udinese-Milan e dove vederla in tv o in streaming

La partita Udinese-Milan si giocherà domenica 1 novembre alle ore 12:30 alla Dacia Arena di Udine, e la gara si disputerà a porte chiuse a causa del Dpcm del governo in seguito all’aumento dei casi di coronavirus in Italia. Il match sarà trasmesso in diretta su Dazn e sul canale DAZN1 di Sky (canale 209 del satellite), solo per i clienti Sky che hanno aderito all’offerta Sky-DAZN. Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme che consentono la presenza dell’app Dazn.

Calendario Serie A: date e dove vedere le partite della 6^ giornata

Probabili formazioni Udinese-Milan

Gotti per la partita contro il Milan dovrà rinunciare agli infortunati Mandragora, Jajalo, Walace e Coulibaly. In porta dovrebbe esserci Musso – che rientra dopo l’infortunio occorsogli in nazionale – mentre in difesa dovrebbero giocare Becao, Samir e De Maio, con Bonifazi pronto a prendere il posto di quest’ultimo. Sugli esterni di centrocampo dovrebbero giocare Stryger Larsen a destra – che dovrebbe rientrare dopo l’infortunio, ma nel caso non dovesse farcela è pronto Molina – con Ouwejan a sinistra. In mezzo dovrebbero esserci Arslan che agirà da playmaker basso con De Paul e Pereyra che saranno i due interni. In attacco al fianco del confermatissimo Lasagna dovrebbe giocare Okaka, con Deulofeu e Pussetto pronti a prendere il posto di quest’ultimo.

Pioli farà a meno solo dell’infortunato Musacchio, mentre sono negativi e arruolabili Gabbia, Gianluigi Donnarumma e Hauge dopo l’assenza per Covid. A difendere i pali dei rossoneri sarà quindi Donnarumma, mentre in difesa dovrebbero essere confermati Calabria a destra – con Conti e Dalot pronti a prenderne il posto – e Theo Hernandez a sinistra, invece centralmente dovrebbero giocare Kjaer e Romagnoli. La diga di centrocampo dovrebbe essere costituita da Kessiè e Bennacer, con Tonali dirottato nuovamente verso la panchina. Sulla trequarti dopo il turnover effettuato in Europa League dovrebbe rientrare Calhanoglu che farà reparto insieme a Saelemaekers e Rafael Leao, anche se Rebic è pronto a rientrare così come Castillejo potrebbero prendere il posto di uno degli ultimi due. In avanti confermatissimo Ibrahimovic che agirà come sempre da punta centrale.

Udinese (3-5-2): Musso; Becao, De Maio, Samir; Larsen, De Paul, Arslan, Pereyra, Ouwejan; Lasagna, Okaka. All. Gotti

Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessiè, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu, Leao; Ibrahimovic. All. Pioli

Consulta tutte le probabili formazioni della 6^ giornata di Serie A

Precedenti Udinese-Milan

Le due squadre si sono affrontate 90 volte nella storia del campionato di Serie A, con un bilancio di 17 vittorie per l’Udinese, 33 pareggi e 40 successi per il Milan. A parte la partita di ritorno della passata stagione – finita 3-2 per il Milan – è sempre stata una partita che ha regalato pochi gol, infatti nelle ultime 15 sfide in ben nove occasioni è terminata con un “Under” quindi con meno di tre gol.

Nello scorso campionato i due scontri sono terminati con una vittoria a testa. L’Udinese ha vinto 1-0 all’andata in casa grazie alla rete di Becao, invece i rossoneri hanno avuto la meglio al ritorno a San Siro grazie alla doppietta di Rebic e al gol di Hernandez che hanno risposto ai gol di Stryger Larsen e Lasagna.

Udinese-Milan: i consigli per il fantacalcio

I migliori nelle ultime due uscite dell’Udinese sono i due centrocampisti De Paul e Pereyra che nelle ultime due uscite non sono mai andati sotto il 6,5 come votazione. Sono alla ricerca dei primi gol e potrebbero arrivare contro un Milan che potrebbe risentire della stanchezza accumulata dalle tante partite disputate nell’ultimo mese. In attesa di riabbracciare Stryger Larsen – che potrebbe effettuare l’esordio stagionale proprio domenica contro il Milan – le belle prestazioni le sta offrendo Ouwejan che si è preso il posto di titolare ai danni di Zeegelaar con un buon 6,3 di fanta media voto. In pessima forma è Lasagna che è ancora a secco di reti e difficilmente potrebbe metterne a segno contro il Milan ed è fermo a 5 come media voto. Deulofeu potrebbe correre il rischio di andare in panchina – con Okaka al suo posto – oltre che essere in notevole difficoltà contro la strutturata difesa milanista. Attenzione anche a Nicolas che nelle due apparizioni stagionali ha incassato cinque reti con uno scoraggiante 3 come fanta media voto, e col rientro imminente di Musso potrebbe ritornare ad accomodarsi nuovamente in panchina.

Indubbiamente Ibrahimovic è l’uomo più in forma del Milan nonostante i suoi 39 anni. È capocannoniere del campionato con sei gol ed è quello con la fanta media voto più alta della Serie A con 12,00. Altro calciatore importantissimo per il modulo di Pioli è Rafael Leao che finora è a quota due reti e tre assist e con la sua velocità riesce a mettere in difficoltà tutte le difese del campionato. Fondamentale per i rossoneri sono anche le prestazioni di Calhanoglu che nonostante ancora non ha ottenuto nessun bonus importante – appena un assist in stagione – con il suo 6,5 di media voto è molto più che un semplice titolare. Theo Hernandez finalmente ha potuto godere del turno di riposo in Europa League e tornerà ancora più carico e meno stanco, e potrà galoppare sulla sua fascia di competenza. Attenzione anche a Bennacer che è il calciatore con la media voto più bassa (5,80) e raramente regala bonus ai fantallenatori che decidono di puntare su di lui. Castillejo dopo un’ottimo finale di stagione nel precedente campionato sta assistendo spesso dalla panchina alle vittorie dei suoi compagni, e col rientro di Rebic potrebbe arretrare ulteriormente nelle gerarchie di Pioli.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati