Seguici su

Serie A

Udinese-Parma: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Gervinho-Udinese-Parma
twitter.com/1913parmacalcio

Tutto quello che c’è da sapere su Udinese-Parma, partita della 4^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Con la quarta giornata di Serie A ricomincia il campionato dopo lo stop a causa degli impegni in Nations League delle selezioni nazionali. Udinese-Parma mette di fronte due squadre che hanno iniziato il proprio campionato non come pensavano e si trovano ad annaspare nelle zone basse della classifica.

I friulani sono in fondo con tre sconfitte consecutive incassate nelle prime tre partite e cercano riscatto per iniziare la risalita in classifica in vista dell’obiettivo salvezza. I ducali invece dopo aver cambiato completamente guida tecnica nella sosta estiva – Liverani e Faggiano come ds – sono ancora in costruzione col tecnico che cerca di inculcare ai suoi calciatori la sua idea di calcio. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Udinese e Parma.

Come arriva l’Udinese

L’Udinese è attualmente a zero punti in classifica – dove si trova all’ultimo posto in coabitazione con Crotone e Torino – grazie alle tre sconfitte incassate nelle prime tre giornate del campionato. La squadra di Gotti è stata battuta da Verona (1-0), Spezia (2-0) e Roma (1-0) con quattro gol subiti ed essendo l’unica squadra finora a non essere riuscita a segnare nemmeno una rete.

L’obiettivo stagionale della squadra di Pozzo è quello di riuscire a raggiungere una salvezza tranquilla, senza dover soffrire fino all’ultima giornata. In questa direzione vanno anche gli ultimi acquisti fatti dalla società con il ritorno di Roberto Pereyra e di Pussetto che vanno a dare nuova linfa alla fase offensiva dell’Udinese, che finora è rimasta a secco.

Come arriva il Parma

Il Parma è ancora in fase di costruzione dopo aver cambiato completamente la guida tecnica con gli arrivi di Liverani e del ds Faggiano. Nelle prime due partite sono arrivate altrettanti sconfitte contro il Napoli all’esordio per 2-0 e nel derby emiliano contro il Bologna per 4-1. Nell’ultima partita prima della sosta contro il Verona è arrivata la prima vittoria per 1-0 grazie alla rete di Kurtic.

I ducali hanno dimostrato carenze nella fase offensiva con soli due gol fatti nelle prime tre partite e con gli attaccanti ancora completamente a secco (Hernani e Kurtic hanno segnato). Invece sono stati sei i gol subiti con delle carenze nella fase difensiva che non vengono bilanciate dalla prolificità in zona gol. L‘obiettivo del Parma è quello di mettere le basi per riuscire nei prossimi anni ad ambire ad un posizionamento europeo che permetta alla società di crescere anche con gli incassi per poter costruire una squadra sempre più forte.

Orario di Udinese-Parma e dove vederla in tv o in streaming

La partita Udinese-Parma si giocherà domenica 18 ottobre alle ore 18:00 alla Dacia Arena di Udine, e alla gara potranno assistere mille tifosi in virtù dell’allargamento delle misure restrittive imposte inizialmente a causa della pandemia per il coronavirus. Il match sarà trasmesso in diretta ed in esclusiva sui canali Sky Sport Serie A (canale 202 e 249 del satellite) e Sky Sport Calcio Uno (canale 251 del satellite). Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now TV.

Calendario Serie A: date e dove vedere le partite della 4^ giornata

Probabili formazioni Udinese-Parma

Gotti dovrà fare a meno degli infortunati Mandragora, Musso, Walace, Stryger Larsen e Jajalo, mentre Nuytinck e Deulofeu sono in forte dubbio a causa di problemi fisici. Ballottaggio per il portiere titolare con Nicolas in vantaggio su Scuffet, mentre in difesa dovrebbero giocare Becao, Samir e De Maio anche se un eventuale recupero di Nuytinck dirotterebbe il francese verso la panchina. Sugli esterni di centrocampo dovrebbero esserci Ouwejan a sinistra con il ballottaggio tra ter Avest e Molina per la fascia destra. Centralmente invece dovrebbero giocare De Paul e Pereyra come interni, mentre per il ruolo di playmaker basso è lotta tra Arslan e Makengo. In attacco sono in quattro a giocarsi le due maglie da titolare con Okaka, Lasagna, Pussetto e Nestorovski che ambiscono a partire dal primo minuto.

Liverani sarà costretto a rinunciare agli infortunati Mihaila, Cornelius, Sprocati, Dezi, Valenti e Busi. Sarà Sepe a difendere i pali dei ducali e avrà davanti a lui una difesa a quattro che dovrebbe essere costituita da Laurini a destra, Gagliolo a sinistra – con Pezzella pronto a prendere il posto di quest’ultimo – mentre centralmente la coppia dovrebbe essere costituita da Iacoponi e Bruno Alves. A centrocampo dovrebbe esserci già dal primo minuto il nuovo acquisto Cyprien con ai suoi lati Hernani e Kurtic, anche se Brugman e Grassi sono pronti a subentrare al francese e al brasiliano. In avanti sarà Kucka ad agire da trequartista alle spalle delle due punte che dovrebbero essere Gervinho e Karamoh, vista l’indisponibilità di Inglese alle prese con i soliti problemi al ginocchio.

Udinese (3-5-2): Nicolas; Becao, De Maio, Samir; ter Avest, De Paul, Arslan, Pereyra, Ouwejan; Lasagna, Okaka. All. Gotti

Parma (4-3-1-2): Sepe; Laurini, Iacoponi, Alves, Gagliolo; Hernani, Cyprien, Kurtic; Kucka; Gervinho, Karamoh. All. Liverani

Consulta tutte le probabili formazioni della 4^ giornata di Serie A

Precedenti Udinese-Parma

Le due squadre si sono affrontate 46 volte nella loro storia in Serie A, con un bilancio di 15 vittorie per l’Udinese, dieci pareggi e 21 successi per il Parma. Le ultime tre sfide si sono terminate tutte con la vittoria dei ducali, che segnano da otto partite consecutive contro i friulani.

Nella passata stagione entrambe le sfide sono terminate con la vittoria del Parma. Nell’andata in Friuli i gialloblu hanno vinto per 3-1 grazie alle reti di Gervinho, Inglese e Gagliolo che hanno ribaltato il vantaggio iniziale di Lasagna. Al ritorno al Tardini la vittoria è stata per 2-0 con i gol di Kukusevski e Gagliolo.

Udinese-Parma: i consigli per il fantacalcio

De Paul e Pereyra dovrebbero dare quello che è mancato alla squadra nelle prime uscite in termini di qualità e tecnica nelle giocate offensive. In attacco invece il punto fermo dovrebbe rimanere Lasagna che è ancora alla ricerca della prima rete in questa stagione per cercare di dare alla propria squadra la prima vittoria. Anche Ouwejan potrebbe essere l’uomo in più sulla fascia per cercare di dare continuità all’opera di scouting degli osservatori friulani. Sconsigliati invece quasi tutti gli interpreti del reparto difensivo con Becao e De Maio in costante difficoltà nelle prime tre partite che sono stati in grado di incassare due reti anche dallo Spezia (qualitativamente nettamente inferiore). Anche Arslan ha dimostrato di non essersi ancora integrato negli schemi di Gotti e potrebbe addirittura essere costretto alla panchina dal giovanissimo Makengo.

Nel Parma i più in forma e quelli sui quali poter fare affidamento sono sicuramente Kucka e Kurtic che possono essere pericolosi sia nel gioco aereo e sia con i tiri da fuori area, in più il primo è anche il designato tiratore e questo potrebbe essere un ulteriore punto a suo favore. Contro un attacco ancora a secco, Sepe potrebbe trovare il secondo clean sheet stagionale e consecutivo dopo l’1-0 contro il Verona. Hernani invece ha dimostrato di non sapersi essere calato bene nel ruolo che Liverani gli ha affidato che è quello di interno di centrocampo. Nonostante il gol segnato nel 4-1 contro il Bologna è sembrato spesso spaesato e fuori ruolo. Anche Gervinho è ancora alla ricerca della forma migliore per ritornare ad essere l’arma in più del Parma nei momenti importanti delle partite. Iacoponi è andato in difficoltà nelle prime due partite – una saltata per squalifica – e forse risente dei nuovi arrivi in difesa che potrebbero soffiargli il posto da titolare.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A