Seguici su

Champions League

Monchengladbach-Inter: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Esultanza giocatori Inter
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Monchengladbach-Inter, 5^ giornata dei gironi di Champions League: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Si va avanti senza sosta tra campionato e Champions League che è ormai arrivata quasi alla conclusione della fase a gironi. Tra martedì 1 e mercoledì 2 dicembre si giocherà la quinta giornata della competizione europea con i verdetti – alcuni già arrivati nel precedente turno – che arriveranno a cascata sulle sorti delle formazioni coinvolte.

L'Inter è chiamata ad un successo contro il Monchengladbach per mantenere ancora vive le proprie speranze di qualificazione. Nel Gruppo B in testa ci sono proprio i tedeschi con otto punti, che sono seguiti dal Real Madrid con sette. In terza posizione c'è lo Shakhtar Donetsk (4) e in fondo alla graduatoria proprio i nerazzurri con soli due punti conquistati. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Borussia Monchengladbach e Inter.

Come arriva il Monchengladbach

Il Monchengladbach nella Bundesliga non sta riuscendo ad avere lo stesso passo mostrato in Champions League. La formazione allenata da Rose infatti si trova in settima posizione con 15 punti, distaccata dalle prime due (Bayern Monaco e Lipsia) di ben sette e cinque lunghezze. Nell'ultima partita contro lo Schalke è ritornata alla vittoria dopo aver incassato solo un punto nelle precedenti due gare.

In Champions League è in testa al girone ed è l'unica squadra del raggruppamento ancora imbattuta. Infatti dopo aver pareggiato le prime due partite – entrambe 2-2 – contro Inter e Real Madrid, nelle successive due sfide contro lo Shakhtar ha ottenuto due larghi successi mettendo a segno dieci reti senza incassarne nemmeno una. Ha la miglior difesa (solo quattro gol incassati) e il miglior attacco con 14 reti messe a segno.

Come arriva l'Inter

I nerazzurri in Serie A hanno ritrovato la marcia giusta con due successi nelle ultime due partite contro Sassuolo (3-0) e Torino (4-2), grazie ai quali sono riusciti a portarsi in seconda posizione con 18 punti. L'unica sconfitta per l'Inter in campionato è stata quella nel derby contro il Milan. La formazione di Conte ha dimostrato di essere formidabile nella zona offensiva e infatti con 23 gol ha il miglior attacco del torneo, mentre sta soffrendo in difesa dove le reti incassate sono ben 13 nelle nove giornate disputate finora.

L'Inter nel Gruppo B di Champions League si trova in ultima posizione con due punti, e nelle ultime due partite dovrà obbligatoriamente ottenere due vittorie e sperare in un passo falso delle formazioni che la precedono per poter sperare di qualificarsi per gli ottavi di finale. Dando per ottenuti i due successi contro Monchengladbach e Shakhtar i nerazzurri si porterebbero a dieci punti, e devono sperare che i tedeschi non vincano nell'ultima partita del girone contro il Real Madrid per ottenere la certezza della qualificazione.

Orario di Monchengladbach-Inter e dove vederla in tv o in streaming

La partita Monchengladbach-Inter si giocherà martedì 1 dicembre alle ore 21:00 allo stadio Borussia Park di Monchengladbach, la gara sarà disputata a porte chiuse a causa delle disposizioni Uefa e della Comunità Europea come misure preventive per la pandemia di coronavirus. Il match sarà trasmesso in diretta e in esclusiva e sui canali Sky Sport Uno (canale 201 e 240 del satellite) e Sky Sport Calcio Due (canale 252 del satellite). Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now TV.

Champions League 2020/2021: il programma della 5^ giornata della fase a gironi

Probabili formazioni Monchengladbach-Inter

Rose per la sfida decisiva contro i nerazzurri dovrà rinunciare all'infortunato Hofmann, e a Bensebaini e Wolf che sono in isolamento dopo essere stati trovati positivi al Covid. Sarà Sommer a difendere i pali della squadra tedesca, mentre in difesa dovrebbero giocare Lainer a destra, con Wendt a sinistra e la coppia centrale dovrebbe essere formata da Ginter ed Elvedi. La diga di centrocampo dovrebbe essere costituita da Kramer e Neuhaus. Sulla trequarti dovrebbero giocare Herrmann, Stindl e Thuram, a sostegno dell'unica punta Plea. Possibile anche l'inserimento di Embolo che potrebbe prendere sia il posto al centro dell'attacco – al posto di Plea – e sia collocarsi sulla trequarti al posto di Herrmann.

Conte per la gara da dentro e fuori contro i tedeschi dovrà fare a meno dello squalificato Vidal, in dubbio sono Vecino, Pinamonti e Nainggolan alle prese con problemi muscolari che dovrebbero tenerli fuori, e Kolarov e Padelli che sono in attesa del tampone negativo al Covid per poter prendere parte alla partita. In porta ci sarà Handanovic, mentre in difesa dovrebbero giocare de Vrij, Bastoni e Skriniar anche se D'Ambrosio potrebbe impensierire quest'ultimo per una maglia da titolare. Sugli esterni dovrebbero esserci Darmian a destra – con Hakimi che è sembrato in difficoltà nelle ultime uscite – e Young a sinistra anche se Perisic ha fatto molto bene contro il Sassuolo in campionato. In mezzo al campo dovrebbe tornare il centrocampo a cinque che ha fatto tanto bene nella scorsa stagione con Brozovic da playmaker basso e Barella e Gagliardini da interni. Il croato potrebbe non essere al massimo dopo la positività al Covid e quindi potrebbe essere sostituito anche da Sensi che ha recuperato dai problemi che l'hanno tenuto fuori a lungo. In attacco dovrebbe rientrare Lukaku dopo il turno di riposo contro il Sassuolo che dovrebbe far coppia con Lautaro Martinez in grande spolvero nelle ultime settimane, con Sanchez sempre in agguato rispetto all'argentino.

Monchengladbach (4-2-3-1): Sommer; Lainer, Ginter, Elvedi, Wendt; Kramer, Neuhaus; Herrmann, Stindl, Thuram; Plea. All. Rose

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Darmian, Gagliardini, Brozovic, Barella, Young; Martinez, Lukaku. All. Conte

Precedenti Monchengladbach-Inter

Le due squadre si sono affrontate cinque volte nella loro storia, con un bilancio di due vittorie per l'Inter, tre pareggi e nessun successo per il Monchengladbach. Nella partita d'andata il risultato è stato di 2-2 con i nerazzurri andati avanti all'inizio della ripresa con Lukaku che sono stati prima pareggiati e poi sopravanzati dai gol di Bensebaini e Hoffman, e poi pareggiarla definitivamente con la rete nel finale sempre del belga.

Prima di questa Champions League la precedente ultima sfida risaliva alla Coppa Uefa 1979/80 nel corso dei sedicesimi di finale quando i nerazzurri si imposero per 2-1 nei tempi regolamentari, ma dovettero cedere il passo ai tedeschi nel corso dei tempi supplementari nei quali ribaltarono il risultato al 3-2 in loro favore col conseguente passaggio del turno.

Gli altri precedente ebbero luogo nel corso della Coppa dei Campioni 1972/73 nel corso degli ottavi di finale. L'Inter vinse la partita d'andata in casa per 4-2 e pareggiò 0-0 al ritorno passando il turno e arrivando fino alla finale dove venne sconfitta dall'Ajax di Cruijff. Anche in occasione dell'altro scontro – come spiegato precedentemente – la squadra tedesca che si qualificò al turno successivo venne poi sconfitta in finale dai connazionali dell'Eintracht Francoforte.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Champions League