Seguici su

Pagelle

Atalanta-Roma 4-1, le pagelle: Ilicic trascinatore, Smalling smarrito

Lorenzo Pellegrini-Remo Freuler-Mattia Pessina Atalanta-Roma
© imagephotoagency.it

Il penultimo posticipo della 13^ giornata termina con una larga vittoria dell’Atalanta contro la Roma l: Ilicic cambia la partita, Smalling fuori forma. Le pagelle per il fantacalcio

Nella 13^ giornata di Serie A l’Atalanta trova una vittoria importantissima contro la Roma e ritorna prepotentemente in lotta per il quarto posto. La squadra di Gasperini domina nel secondo tempo e ribalta la partita. Ora è settima con 21 punti ma ha una partita da recuperare a Udine contro l’Udinese. Per la Roma ennesima prova non superata contro una big del campionato, rimane al quarto posto in attesa di Lazio-Napoli.

Inizio fulminante della Roma che passa in vantaggio dopo soli tre minuti con un assist splendido di Mkhitaryan che serve Dzeko che stoppa e la piazza all’angolino di Gollini. Ancora gli ospiti vicini al raddoppio al nono con un contropiede ma il pallonetto di Spinazzola termina sul palo esterno. Con il passare dei minuti è salita la pressione dell’Atalanta. Gran tiro al volo di De Roon al minuto 32 bloccato da Mirante. Si innervosisce un po’ la partita con Di Bello che estrae tre cartellini gialli in cinque minuti: Pellegrini, Malinovskyi e Romero. Espulso anche il preparatore atletico dell’Atalanta Bangsbo. Grande occasione per Malinovskyi a tre minuti dalla fine del primo tempo che si è visto stoppare un tiro da Ibanez che probabilmente sarebbe finito in porta. Dopo tre minuti di recupero finisce il primo tempo con la Roma in vantaggio per 1 a 0.

Partenza sprint per l’Atalanta con Malinovskyi vicino al pareggio dopo soli due minuti, palla di poco a lato. Nervosismo sulla panchina nerazzurra con Gasperini ammonito dopo dieci minuti della ripresa. Giallo anche per Mirante per perdita di tempo. Pareggio di Duvan Zapata al minuto 59 con una grande imbucata di Ilicic. Atalanta sempre più in pressione dopo il pareggio. Grazie a Gosens l’Atalanta ribalta il risultato al 70esimo su cross di Ilicic. La chiude Luis Muriel dopo due minuti dal vantaggio nerazzurro. Quattro a uno splendido di Ilicic che certifica la sua incredibile prestazione. Senza recupero la sfida termina sul 4 a 1

Atalanta-Roma 4-1: le pagelle del match

Atalanta

Gollini 6,5: nulla può sul gol di Dzeko ma salva i suoi dal doppio svantaggio in due occasioni su Pellegrini e Veretout. Dopo la partita contro la Juventus un’altra grande prova per l’estremo difensore atalantino. Chissà se Mancini prenderà nota di queste grandi prestazioni.

Toloi 6: un primo tempo sottotono come per tutti i suoi compagni. Nella ripresa è poco attaccato dalla Roma che praticamente non supera mai la metà campo. Aiuta la squadra nel giro palla facendosi sempre trovare libero dai compagni.

Djimsiti 6,5: se Pedro fa una delle più brutte partite della stagione è anche merito suo. Davvero un’ottima prestazione per un giocatore che troppo spesso viene sottovalutato. Un difensore roccioso che Gasperini ama e oggi è stato ripagato della fiducia.

Romero 5,5: l’ex Genoa non gioca una grandissima partita. Come tutto il reparto si fa trovare impreparato sul gol di Dzeko che apre la partita. Ammonito per un fallo al minuto 39, il suo tecnico lo sostituisce a fine primo tempo per evitare guai peggiori.

dal 45′ Palomino 6: entra per sostituire l’ammonito Romero e lo fa molto bene. Sicuramente il suo avversario Dzeko non gli da molti problemi dalle sue parti, ma difende bene la zona per tutta la seconda frazione.

Hateboer 6,5: nel secondo tempo ara la fascia destra del campo. Vicino a Ilicic è sicuramente un altro giocatore e questa partita lo dimostra pienamente. Vince la sfida con Spinazzola prima del uscita dal campo per infortunio del laterale giallorosso.

De Roon 6: nel primo tempo non riesce molto bene a gestire il ritmo della partita. Nella ripresa migliora leggermente ma non è certo stata la miglior partita dell’anno per lui.

Freuler 6: come sempre tanta grinta e forza quella dello svizzero. Vince tutti i duelli soprattutto nella ripresa dove riesce con i suoi interventi a tenere alta la squadra senza mai rischiare e pressando la Roma.

Gosens 7: un primo tempo molto anonimo per l’esterno sinistro. Come tutti i suoi compagni cresce molto alla distanza. Sigla anche un gol fondamentale del 2 a 1 che indirizza la partita.

dall’89′ Mojica sv

Malinovskyi 6: un bruttissimo primo tempo quello del mancino ucraino. Sale molto nella ripresa anche beneficiando anche dei cambi del suo allenatore. Non la sua miglior partita ma può ancora trovare tanto spazio in questa squadra. Ammonito nella prima frazione per un fallo tattico molto intelligente.

dall’80′ Miranchuk sv

Pessina 5,5: una partita molto complicata per lui che è stato ben marcato da Mancini. La poca spinta di Gosens nel primo tempo non lo ha aiutato, Gasperini si aspettava di più da lui e infatti lo ha sostituito alla fine della prima frazione.

dal 45′ Ilicic 8,5: l’ingresso dello sloveno ha cambiato completamente il match. Dai suoi piedi sono nati le prime due reti atalantine e poi si è messo in proprio per il 4 a 1. Una prestazione da grandissimo giocatore, sicuramente la migliore di questa stagione. Ora l’Atalanta spera che questa possa essere la partita della rinascita per uno dei pilastri di questa grande squadra.

Zapata 7: torna al gol dopo sei partite il colombiano. Nel primo tempo non ha mai dato la sensazione di poter cambiare il risultato, ma nel secondo tempo sembra un altro giocatore. Grazie al suo gol cambia completamente la partita.

dal 71′ Muriel 7: ormai è una costante quando entra dalla panchina fa male agli avversari. Anche oggi una rete da subentrato per il 3 a 1 che ha virtualmente chiuso la sfida. Lui è il 12esimo uomo dell’Atalanta, il giocatore che può riportare in alto la Dea dopo un inizio non perfetto di campionato.

All. Gasperini 7: con i suoi cambi riesce a portare a casa i tre punti. Nel primo tempo la Roma gioca meglio dell’Atalanta ma grazie all’ingresso di Ilicic per Pessina, il tecnico nerazzurro riesce a cambiare completamente il volto di questa sfida. Muriel poi lo ringrazia del cambio siglando il gol del 3 a 1 dopo solo due minuti dall’ingresso.

Roma

Mirante 5: non un grande ritorno per il portiere campano. Subisce quattro gol come a Napoli. Ha molte colpe sul 2 a 1 di Gosens dove esce con colpevole ritardo. Prende anche un giallo per perdita di tempo al 55esimo a dimostrazione di come la sua squadra non era più in campo fisicamente.

Mancini 6: ottima partita nel primo tempo, male nella ripresa come tutta la squadra. Sicuramente non il peggiore della Roma ma non riesce neanche lui a tenere l’urto atalantino nella ripresa. Non è colpevole sulle reti subite dai suoi. Ammonito per un fallo non cattivo ma in ritardo.

Smalling 4,5: l’inglese dello scorso anno per ora è solamente un lontano ricordo. Subisce la fisicità di Zapata che lo sposta con grandissima facilità per la rete del momentaneo pareggio. Deve sicuramente ritrovare la forma, la pausa può fargli bene ma prima c’è il Cagliari.

Ibanez 5,5: tanta esuberanza da parte del brasiliano, probabilmente troppa. Ha forza fisica e tecnica ma spesso si adagia troppo sulle sue qualità. Dalle sue parti nascono le reti atalantine, lui non è il principale colpevole ma certo non si salva dalla disfatta giallorossa del secondo tempo.

Karsdorp 6: l’olandese è uno dei migliori del primo tempo della Roma ma si fa poi sovrastare da Gosens per il gol del 2 a 1 che cambia definitivamente la partita. Ormai è il titolare della fascia e questa certezza sembra dargli anche più tranquillità nel gioco. Cala alla distanza anche lui.

Pellegrini 5,5: si è visto poco in fase offensiva, ma almeno nel primo tempo è stato molto bravo nel tamponare gli avversari. Come tutti i suoi compagni molto meno nella ripresa. Fonseca lo ha anche spostato più avanti nel finale ma la prestazione di Pellegrini non è cambiata. Ha preso anche un giallo per fermare Malinovskyi nel primo tempo.

dall’81′ Villar sv

Veretout 5,5: un grande primo tempo del numero 17. Nella ripresa però tanti errori anche per lui compreso quello gravissimo che costa il 3 a 1 che chiude virtualmente la sfida. Come tutti i compagni è calato alla distanza in una partita che poteva essere fondamentale per la Roma.

dall’81′ Perez sv

Spinazzola 6: non la miglior prestazione del terzino della nazionale. In fase offensiva si è visto molto meno delle sue ultime uscite. Ha coperto bene su Hateboer, i due si sono praticamente annullati. Esce per infortunio, verrà valutata l’entità del problema nei prossimi giorni.

dal 66′ Bruno Peres 5,5: è adattato a sinistra e si vede. Il brasiliano ci prova ma non riesce praticamente mai a fermare Hateboer. Da quelle parti l’Atalanta fa come vuole e lui non riesce quasi mai a fermarli.

Pedro 5: mai incisivo lo spagnolo in questa sfida. Sembra in un momento fisico non perfetto e la sua squadra ne risente. Fonseca lo tiene in campo probabilmente più di quanto meritasse.

dal 73′ Cristante 6: entra al posto di Pedro per provare a dare più stabilità al centrocampo. Entra nel momento peggiore della Roma. Prova a fare quel che può non demeritando nella prestazione.

Mkhitaryan 6,5: tutte le azioni pericolose nascono da sue idee. L’armeno in questo momento è il miglior giocatore della rosa giallorossa e anche oggi ne ha dato dimostrazione. Ha provato in tutti i modi a rendere meno amara questa serata ma non è bastata la sua solita grande prestazione.

Dzeko 6: il suo gol ad inizio partita sembrava poter portare alla Roma una buona serata. Invece crolla alla distanza e soprattutto nel secondo tempo non riesce mai ad aiutare i suoi compagni a far salire il baricentro della squadra. Meglio delle ultime uscite ma ancora non sembra al 100%.

All. Fonseca 5: la sua squadra cala alla distanza e lui sembra effettuare i cambi con colpevole ritardo non riuscendo a cambiare il volto della squadra come ha fatto il suo collega atalantino. Anche questa sera è venuto fuori il grande neo della sua Roma: con le big ha vinto solamente una volta in un campionato e mezzo. La sua squadra esce ridimensionata dalla sfida del Gewiss Stadium.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Pagelle

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati