Seguici su

Pagelle

Crotone-Spezia 4-1, le pagelle: Messias mostruoso, Sala disastroso

Simy Crotone
© imagephotoagency.it

Il Crotone si impone 4-1 nello scontro diretto per la salvezza contro lo Spezia: Messias mostruoso, Sala disastroso. Le pagelle della partita

Il primo anticipo di sabato 12 dicembre dell’11^ giornata di Serie A termina con la vittoria del Crotone per 4-1 sullo Spezia. I pitagorici restano sempre ultimi in classifica (5 punti) ma riducono il distacco dal quartultimo posto con la prima vittoria stagionale. Invece i liguri rimangono a quota dieci punti e vedono avvicinarsi terribilmente la zona retrocessione.

Bella giornata di sole a Crotone dove va in scena lo scontro diretto per la salvezza. I padroni di casa trovano subito il vantaggio al 7′ con Messias che infila all’angolino basso con un preciso tiro ad incrociare. Lo Spezia non demorde continuando con il pressing offensivo e al 18′ approfitta del grave errore di Zanellato che la passa direttamente a Farias che da dentro l’area di rigore fredda Cordaz e porta i liguri sull’1-1. Al 21′ Piccoli sfrutta l’ennesimo errore in fase di impostazione commesso stavolta da Reca, ma il portiere pitagorico chiude bene in angolo. Il primo tempo termina senza recupero e senza ulteriori acuti.

Anche nel secondo tempo il Crotone parte in avanti con Messias va vicino al raddoppio, che poi trova al 49′ con Reca che con un bellissimo tiro rasoterra batte Provedel. I pitagorici continuano a spingere e trovano la terza rete al 56′ con una bellissima triangolazione sulla fascia destra tra Messias e Pereira con quest’ultimo che serve in mezzo all’area il pallone per Eduardo che deve solo spingerlo in porta. Provedel salva al 76′ su Molina, evitando il quarto gol al Crotone. Nel finale (86′) annullato uno splendido gol a Messias per un fuorigioco ad inizio azione, che però riesce a trovare la doppietta all’ultima azione della partita (97′).

Sugli scudi il brasiliano Messias che è autore di due gol e di una prestazione fenomenale con la quale trascina la formazione pitagorica verso il primo successo in campionato. Bellissima anche la prova di Molina che ha dominato a centrocampo. Disastrosa invece la partita della difesa spezzina con Sala – entrato nel secondo tempo – Terzi e Chabot che soprattutto nel secondo tempo soffrono l’estro di Messias. Di seguito le nostre pagelle per anticipare i voti del fantacalcio.

Crotone-Spezia 4-1: le pagelle del match

Crotone

Cordaz 6,5: non può nulla sul primo gol dello Spezia, ma mantiene la squadra a galla nel primo tempo con la grande risposta sull’incursione di Piccoli dopo l’ennesimo errore dei suoi compagni in fase di impostazione.

Magallan 6: molto meglio rispetto alle ultime uscite e riesce a mettere delle pezze agli errori dei compagni. Ammonito – e diffidato salterà l’Udinese – viene sostituito per evitare di finire in dieci.

dal 73′ Cuomo 6: entra quando ormai la partita è già incanalata verso la vittoria della propria squadra e mantiene l’ordine difensivo.

Marrone 5,5: continua il suo momento di difficoltà e soffre anche contro il giovanissimo ed inesperto Piccoli nel primo tempo. Nella ripresa è quasi inattivo a causa della non pericolosità degli avversari.

Luperto 6: contiene bene Agudelo e Piccoli nelle sortite offensive spezzine. Anche lui migliorato rispetto alle recenti disastrose prestazioni.

Pereira 6,5: soffre eccessivamente nella prima frazione di gioco, ma nella ripresa le sue incursioni fanno malissimo alla difesa spezzina e trova anche l’assist sul 3-1 di Eduardo.

Molina 7: viste le tante assenze spostato in mezzo al campo, lasciando la fascia destra a Pereira. Suo il lancio illuminante per il 2-1 di Reca.

Eduardo 6,5: trova il primo gol in Italia alla prima da titolare, favorita dalle assenze di Petriccione e Cigarini. Aggressivo quando serve – infatti viene ammonito – e si inserisce al momento giusto in area di rigore.

dall’83’ Vulic sv

Zanellato 5: ritorna titolare dopo cinque panchine consecutive in panchina e commette un bruttissimo errore in fase di disimpegno, regalando l’1-1 allo Spezia. In difficoltà per tutto il resto della partita, ma fortunatamente gioca insieme a Messias che risolve la gara.

dall’89’ Riviere sv

Reca 7: nel primo tempo non riesce a spingere in maniera adeguata e commette anche degli errori in fase di impostazione che alla fine non sono decisivi. Nella ripresa trova la prima rete in Serie A in seguito ad un perfetto scambio tra i due quinti di centrocampo.

Messias 8: mette subito in difficoltà la difesa spezzina con la sua rapidità. Trova un bellissimo gol che porta avanti la sua squadra dopo un digiuno che durava da quattro partite. Splendida anche la palla data a Pereira che porta al terzo gol pitagorico. Eccezionale anche al 97′ quando trova uno scatto a partita finita con la prima doppietta in Serie A.

Simy 5,5: molto macchinoso in fase offensiva e difensiva, però con la sua stazza permette alla squadra di risalire recuperando preziosi metri. Fondamentale il suo apporto anche nel gioco aereo.

All. Stroppa 7: in assoluta emergenza a centrocampo – per le assenze di Petriccione, Cigarini e Benali – dopo un primo tempo giocato in attesa dell’avversario, nella ripresa domina per larghi tratti la partita e vince la prima gara del campionato.

Spezia

Provedel 6: Preciso e puntuale quando chiamato in causa, per 50 minuti è decisivo nei suoi interventi ma poi incassa rapidamente due reti che mettono la parola fine alla gara.

Ferrer 5,5: soffre tantissimo la freschezza atletica di Messias e infatti al termine del primo tempo viene sostituito anche perchè gravato dal cartellino giallo.

dal 46′ Sala 4,5: il suo ingresso è disastroso, infatti lascia la porta aperta al raddoppio di Reca entrando in scivolata che da il via al successo crotonese. Messias lo salta come un birillo in occasione del 4-1 a gara ormai finita.

Terzi 5: in occasione del primo gol subìto temporeggia troppo portando Messias fino al limite dell’area senza attaccarlo. Non sale bene al momento del 3-1 e permette il contropiede letale del Crotone.

Chabot 5: l’ammonizione dopo due minuti lo condiziona, ma riesce dopo una prima fase di incertezza riesce a contenere bene gli attaccanti avversari. Nella ripresa però crolla sotto i colpi micidiali di Messias.

Bastoni 6: l’assoluta sorpresa del campionato continua a mostrare belle cose soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa viene messo in mezzo dalle belle triangolazioni del Crotone e non riesce a reagire come tutta la squadra spezzina.

dall’83’ Marchizza sv

Estevez 5,5: si fa vedere molto meno rispetto a Pobega in zona offensiva, giocando di più in copertura rispetto al compagno però soffrendo contro Molina che spadroneggia a centrocampo.

Ricci 6: qualche volta impreciso nelle fasi della manovra offensiva concedendo qualche ripartenza pericolosa al Crotone, ma le tutte le azioni dello Spezia partono dai suoi piedi.

Pobega 5,5: rientra dopo aver saltato per infortunio le ultime due gare di campionato. Si propone bene in avanti nella prima frazione di gara, ma crolla alla lunga finendo sostituito.

dal 58′ Maggiore 6: entra quando la partita è già ben indirizzata verso la vittoria del Crotone, ma cerca di mettere grinta in mezzo al campo.

Farias 6,5: la pressione della sua squadra lo premia e gli permette di ritornare al gol, sfruttando il disastro di Zanellato. Nella ripresa è isolato in avanti e paga – come tutta la squadra – l’uno due micidiale del Crotone.

dall’83’ Verde sv

Piccoli 5,5: gioca al posto del bomber spezzino Nzola. Si propone bene e va anche vicino al gol sull’errore di Reca nel primo tempo, ma paga la scarsa esperienza in una partita molto importante per entrambe le squadre.

Agudelo 5,5: torna titolare a distanza di un mese – Benevento-Spezia 0-3 del 7 novembre – molto aggressivo nel pressing offensivo nella prima frazione, ma poi nella ripresa è quasi inesistente.

dal 58′ Gyasi 5,5: non riesce ad imprimere il suo marchio sulla partita, pagando anche spesso l’imprecisione nel momento decisivo dell’azione offensiva.

All. Italiano 5: oltre alle tante assenze deve rinunciare anche al più in forma della sua squadra Nzola. Come sempre la formazione è sempre in costante pressing offensivo, ma dopo un ottimo primo tempo soccombe dopo i due gol in dieci minuti segnati dal Crotone che di fatto pongono fine alla partita. Non riesce a raddrizzare l’esito del match con i cambi.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Pagelle

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati