Seguici su

Serie A

Inter-Napoli: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Lautaro Martinez Inter-Napoli
inter.it

Tutto quello che c’è da sapere su Inter-Napoli, partita della 12^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Il match di cartello della 12^ giornata di Serie A sarà sicuramente quello tra Inter e Napoli, che si svolgerà mercoledì 16 dicembre alle 20:45. Dopo la batosta europea con l’eliminazione in Champions League per mano dello Shakhtar Donetsk, i nerazzurri hanno reagito prontamente vincendo nell’ultima uscita di campionato contro il Cagliari per 3 a 1. Ottimo momento del Napoli sia dentro che fuori i confini italiani, grazie alla qualificazione ottenuta in Europa League giovedì scorso e il successo in rimonta contro la Sampdoria per 2 a 1. Partenopei, che dall’urna di Nyon hanno beccato i francesi del Lille nel doppio confronto valido per i sedicesimi di finale. Tutto quello che c’è da sapere su Inter-Napoli.

Come arriva l’Inter

Dopo l’eliminazione anzitempo da tutte le competizioni Uefa, l’Inter avrà come unici obiettivi stagionali: lo scudetto e la Coppa Italia. Nell’ultima uscita contro il Cagliari alla Sardegna Arena, i nerazzurri sono riusciti a trovare una fondamentale vittoria in rimonta, grazie alle reti di Barella, D’Ambrosio e Lukaku, che hanno recuperato l’iniziale svantaggio per opera di Sottil. L’Inter ha sfruttato anche il pareggio tra Milan e Parma, per portarsi a -3 dai cugini capolisti, che guidano la classifica con 27 punti. Nerazzurri, reduci da ben quattro vittorie consecutive in campionato, sono a caccia dell’en-plein per dare ancor più pressione al Milan.

In termini di numeri − l’Inter è la squadra che ha segnato di più in Serie A (29 gol fatti) − ma tra le prime cinque, quella che ha subito più reti (15). Rispetto alle prime giornate, a fronte di una difesa nerazzurra molto squilibrata e costantemente punita dagli attacchi avversari, Conte sembrerebbe aver ritrovato il vecchio smalto di un tempo. Nelle ultime cinque gare tra campionato e Champions League, l’Inter ha subito soltanto quattro reti, tenendo la porta imbattuta sia contro il Sassuolo che contro lo Shakhtar Donetsk.

Come arriva il Napoli

Ottimo momento di forma del Napoli, che ha raggiunto i sedicesimi di finale di Europa League (sfiderà il Lille), vincendo anche il proprio raggruppamento. Bene anche in campionato, visto che la squadra di Gattuso arriva da tre vittorie consecutive contro Roma, Crotone e Sampdoria. Importante l’ultimo successo in rimonta al Diego Armando Maradona contro i blucerchiati per 2 a 1, grazie ai gol di Lozano e Petagna ad annullare l’iniziale vantaggio di Jankto. Classifica molto positiva, con il terzo posto a 23 punti alla pari della Juventus e a -4 dal Milan capolista.

Score ottimo anche in termini di gol fatti e subiti. I partenopei hanno segnato 26 reti e sono dopo l’Inter il secondo attacco più prolifico dell’intera Serie A. Buona anche la fase difensiva della squadra di Gattuso, che con 11 gol subiti è insieme al Milan la seconda miglior difesa del campionato (meglio solo Juventus e Verona, con nove reti subite a testa). Nelle ultime tre uscite di campionato, Napoli on fire: 10 gol fatti e solo uno subito.

Orario di Inter-Napoli e dove vederla in tv o in streaming

La gara tra Inter e Napoli, valida per la 12^ giornata di Serie A, si svolgerà mercoledì 16 dicembre alle ore 20:45. Il match di San Siro si giocherà regolarmente a porte chiuse a causa delle restrizioni dovute al coronavirus. La partita sarà trasmessa in diretta ed in esclusiva sui canali Sky e precisamente su Sky Sport Uno (canale 201 del satellite) e Sky Sport Serie A (canale 202 del satellite). Per gli abbonati Sky, sarà possibile assistere al match anche tramite le piattaforme streaming Sky Go e Now TV.

Calendario Serie A: date e dove vedere le partite della 12^ giornata

Probabili formazioni di Inter-Napoli

Tra le fila nerazzurre, out ancora Pinamonti e Vecino, nonché Sanchez fermato da un problema agli adduttori e Vidal, che non sarà rischiato. Tra i pali andrà Handanovic; in difesa bagarre Skriniar-D’Ambrosio, mentre de Vrij e Bastoni dovrebbero essere riconfermati. In centrocampo, in dubbio Hakimi dopo la botta rimediata a Cagliari, pronto in caso Darmian, in mezzo, invece, ok Brozovic e Barella, cosi come il ritorno di Gagliardini, a sinistra Young sembra in vantaggio su Perisic. In avanti, a meno di clamorosi scenari, riecco la premiata coppia: Lukaku-Lautaro.

Nel Napoli, indisponibile il solo Osimhen. In porta, dovrebbe ritornare Ospina al posto di Meret; la linea a quattro sarà composta da Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly e Mario Rui. In centrocampo, ok Fabian Ruiz, cosi come Bakayoko, che sente aria di derby. In avanti, Lozano è in vantaggio a destra per rilevare Politano, mentre gli altri altri due a completare il ruolo di trequartisti davanti Mertens, saranno Zielinski e Insigne.

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Gagliardini, Young; Lukaku, Lautaro. All. Conte

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Bakayoko; Lozano, Zielinski, Insigne; Mertens. All. Gattuso

Consulta tutte le probabili formazioni della prossima giornata di Serie A

Precedenti Inter-Napoli

Quella tra Inter e Napoli sarà la sfida assoluta numero 154 in Serie A. I nerazzurri sono in vantaggio, con 69 vittorie a fronte delle 47 di marca partenopea; 37, invece, i pareggi. L’Inter ha vinto le ultime due sfide in Serie A contro gli azzurri, grazie al successo nel girone di andata della scorsa stagione per 3 a 1 al San Paolo; e con il 2-0 concretizzatosi alla penultima giornata, in data 28 luglio. Conte, dunque, potrebbe diventare dopo Alfredo Foni il secondo allenatore a vincere tre gare di fila in campionato contro il Napoli (non succede dal periodo 1957-58).

Il Napoli non ha trovato il gol nelle ultime tre trasferte in casa dell’Inter in Serie A: l’ultima formazione in grado di mantenere la porta inviolata per almeno quattro gare interne contro i partenopei fu il Catania tra il 1961 e il 2008 (sei partite in quel caso). L’ultima vittoria azzurra contro l’Inter risale alla stagione 2018/19, quando l’allora Napoli di Ancelotti demolì i nerazzurri guidati da Spalletti per 4 a 1. Mentre l’ultima vittoria in trasferta in casa della Beneamata è arrivata nella stagione 2016/17: 0-1 con rete di Callejon. Da non dimenticare, poi, la vittoria in Coppa Italia nella semifinale di andata del 12 febbraio per 1 a 0, grazie al gol di Fabian Ruiz.

Inter-Napoli: i consigli per il fantacalcio

Arrivando ai soliti consigli legati al fantacalcio, per l’Inter sarà necessario tenere d’occhio la Lu-La. Lukaku è già arrivato a quota nove reti in campionato (12 contando anche i gol in Champions League). Il gigante belga ha segnato sempre in tutte le partite giocate in campionato a Milano (quattro su quattro) e contro gli azzurri vorrà sicuramente ripetersi. Ottima anche la sua fantamedia pari al 9,83. Ok anche Lautaro, che ritroverà la maglia da titolare dopo la panchina di Cagliari. Il Toro vorrà sicuramente marcare il suo timbro, cosi come aveva fatto sia all’andata che al ritorno lo scorso anno. In Serie A, ha già fatto cinque reti in 11 partite e ha una fantamedia pari al 7,95.

In centrocampo, da mettere anche l’inesauribile Barella, che nella trasferta di Cagliari ha trovato anche il suo primo gol stagionale. La sua fantamedia è pari al 6,68, incrementata anche da due ottimi assist serviti ai propri compagni. Da evitare, invece, gli esterni nerazzurri sia Darmian che Young, i quali potrebbero entrare in difficoltà contro la classe di Insigne e Lozano. Mentre in difesa, de Vrij sembra in crescita e potrebbe esaltarsi in queste partite. Da migliorare la sua fantamedia pari al 5,94.

Nel Napoli, ok Mertens che quando non segna regala assist ai propri compagni. Sono sei fin adesso in stagione e nei cinque maggiori campionati europei solo l’inglese Kane ha fatto meglio (10). Da schierare anche Insigne, che in queste partite potrebbe fare molto bene e ha una fantamedia pari al 8,19, grazie ai quattro gol e ai due assist messi a referto in otto partite. In centrocampo, meglio evitare Bakayoko, che potrebbe incappare in qualche giallo e non ha una fantamedia esaltante, solo 5,86. Cosi come in difesa, Di Lorenzo a rischio giallo contro un Lautaro dirompente. Infine, più Koulibaly che Manolas. K2 ha una fantamedia pari al 6,25 e contro Lukaku ha la forza fisica per poterlo comunque fronteggiare.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati