Seguici su

Pagelle

Inter-Spezia 2-1, le pagelle: Hakimi decisivo, Provedel distratto

Bastoni-Hakimi Inter-Spezia
© imagephotoagency.it

Sesta vittoria consecutiva per i nerazzurri che tengono il passo del Milan in classifica: Hakimi deciviso, Provedel distratto. Le pagelle per il fantacalcio

La partita del Meazza – prima assoluta nella massima serie tra le due formazioni – valida per la 13^ giornata del campionato di Serie A finisce col successo dell’Inter per 2-1 grazie al quale riesce a rimanere in scia ai cugini rossoneri (vincitori sul Sassuolo e sempre a +1). Lo Spezia invece cede onorevolmente ma vede avvicinarsi pericolosamente la zona retrocessione.

Parte subito in avanti l’Inter che è pericolosa due volte nei primi dieci minuti: al 3′ un bello scambio sull’asse Martinez-Lukaku libera al tiro quest’ultimo con la deviazione in extremis di Isamjli, invece al 9′ è Young a mettersi in proprio con un’incursione dalla destra ma Provedel smanaccia in angolo. Gli ospiti trovano le contromisure giuste e riescono a limitare bene i padroni di casa che non si rendono più pericolosi fino al termine della prima frazione.

La ripresa inizia subito col vantaggio dell’Inter che riesce a trovare la prima giocata del match con Martinez che trova Hakimi sulla corsa il quale trafigge un Provedel non proprio attentissimo. Al 71′ i nerazzurri raddoppiano grazie al rigore trasformato da Lukaku e assegnato per il fallo di mano di Nzola sul cross di Sensi. Lo Spezia non demorde e continua a provarci trovando il gol al 77′ ma Gyasi è in fuorigioco. Nel finale sul bellissimo cross di Bastoni è Piccoli a inserirsi bene e a spingere la palla in porta per il 2-1 dello Spezia.

L’Inter con una prestazione non brillantissima riesce comunque a portare a casa i tre punti. Conte deve ringraziare il quarto gol stagionale di Hakimi che si è proposto bene ed è stato attento in copertura. Lukaku un po’ appannato ma precisissimo dal dischetto del rigore (11 gol stagionale per lui). Gagliardini invece è stato protagonista di una brutta partita. Lo Spezia paga a caro prezzo la disattenzione di Provedel sul gol di Hakimi, mentre bella la partita di Bastoni e Terzi. Da segnalare anche il primo gol in Serie A per Piccoli a partita ormai finita. Di seguito le nostre pagelle per anticipare i voti del fantacalcio.

Inter-Spezia 2-1: le pagelle del match

Inter

Handanovic 6: mai impegnato durante tutto l’arco della partita. Vede sfumare il quarto clean sheets stagionale al 94′ e in occasione del primo tiro in porta dello Spezia.

Skriniar 6: la linea difensiva è confermata per l’ottava volta consecutiva e l’affiatamento si vede visto che non concedono praticamente niente agli avversari.

De Vrij 6,5: limita bene Nzola ma poche volte prova l’anticipo per evitare di andare fuori tempo e spalancare la porta all’avversario. Attentissimo nel resto della partita concedendo il primo e unico tiro in porta al 94′.

Bastoni 6: dalla sua parte Acampora non tocca praticamente quasi mai il pallone. Dovrebbe essere più propositivo in fase avanzata. Partita ordinata per lui che non va mai in difficoltà.

Hakimi 7: molto timido nella prima frazione di gioco nella quale non punta mai il diretto avversario. Nella ripresa viene trovato sulla corsa da Martinez e sblocca il risultato con la quarta rete in stagione. Bene anche in fase di copertura.

dall’80’ D’Ambrosio sv

Barella 5,5: nella prima frazione di gioco è inutile la sua pressione perchè lo Spezia fa girare bene la palla non dando spazio al pressing interista. Un po’ in ombra la sua prestazione rispetto alle bellissime precedenti occasioni.

Brozovic 5,5: chiuso bene dai centrocampisti dello Spezia, si innervosisce e incappa in un’ammonizione al 18′ del primo tempo. Forse paga la condizione non ottimale dopo l’uscita anzitempo nella passata partita contro il Napoli.

dal 65′ Vidal 5,5: non entra bene nella partita, poco aggressivo nei confronti degli avversari che quindi recuperano campo e riescono a rendersi più pericolosi.

Gagliardini 5: sbaglia qualche passaggio di troppo in fase offensiva e fa perdere preziose occasioni ai nerazzurri. Vista la difficoltà nell’impostazione del gioco, viene sostituito alla fine del primo tempo dal più tecnico compagno di squadra.

dal 46′ Sensi 6,5: il suo ingresso in campo da fiducia e maggiore brio all’Inter che infatti gioca più in avanti nel secondo tempo e riesce a sbloccare la partita.

Young 6,5: capita sui suoi piedi l’occasione migliore del primo tempo ma sulla sua strada trova un ottimo Provedel. Belli i suoi cross sui quali però gli attaccanti non riescono ad arrivare.

dall’80’ Darmian sv

Lukaku 6,5: marcato e chiuso bene dai difensori spezzini nella prima parte della partita. Ha la prima occasione dopo soli tre minuti ma viene chiuso bene da Isamjli. Impeccabile dal dischetto con nove trasformazioni su nove rigori calciati.

dall’80’ Perisic sv

Martinez 6: si fa vedere poco e infatti è quasi inesistente la sua presenza nel primo tempo. Ma nella ripresa trova bene Hakimi nell’occasione dell’1-0 che sblocca la partita. Ancora assente dal tabellino dei marcatori, che gli manca dal 22 novembre scorso nel 4-2 contro il Torino.

All. Conte 6,5: il tecnico interista conferma la miglior formazione – unico cambiamento Hakimi per Darmian – per evitare di commettere errori che potrebbero rivelarsi decisivi nella rincorsa al Milan capolista. Stavolta è incisivo con i cambi, infatti l’ingresso di Sensi da fiducia e gioco alla squadra che sblocca quasi subito la partita nella ripresa.

Spezia

Provedel 5: miracoloso su Young al minuto 9. È molto preciso con i piedi e gioca quasi da libero partecipando attivamente all’impostazione del gioco della sua squadra. Sbaglia l’interpretazione sul tiro di Hakimi che permette il vantaggio ai nerazzurri e spalancando loro le porte verso la vittoria. Sono cinque partite consecutive che incassa almeno due reti.

Vignali 6: alla prima assoluta apparizione in maglia spezzina – e all’esordio in A – dopo un inizio titubante su Young, prende bene le contromisure non soffrendo praticamente più niente.

Terzi 6,5: molto puntuale i suoi interventi sugli attaccanti interisti ai quali non permette mai di girarsi.

Ismajli 6: perfetta la sua chiusura in avvio di partita su Lukaku che ormai era quasi sicuro di averla messa dentro. Copre bene sul belga, ma viene punito nella prima occasione nella quale sbaglia l’anticipo.

Bastoni 6,5: molto bene in fase arretrata ma riesce ad incidere anche con le sue percussioni offensive grazie alle quali lo Spezia riesce a farsi vedere in fase avanzata.

Mora 5,5: alla prima da titolare in stagione, copre bene in fase difensiva e smista bene il pallone affidandolo sempre a Ricci. Ha la colpa di non aver seguito l’inserimento di Hakimi sull’1-0.

dal 72′ Agudelo 5,5: impalpabile il suo ingresso in campo che non riesce a dare alla squadra la spinta sperata dal suo tecnico Italiano.

Ricci 6: il gioco passa e parte sempre dai suoi piedi. Gioca benissimo la palla stando però particolarmente attento a non concedere pericolose ripartenze agli avversari.

Deiola 5,5: ritorna a giocare dall’inizio dopo due mesi di assenza – dal 18 ottobre scorso contro la Fiorentina – e dimostra di essersi inserito bene negli schemi di Italiano. Nella ripresa crolla quando l’Inter aumenta il ritmo della gara.

dal 72′ Maggiore 6: meglio del compagno in fase di contenimento. Si piazza al fianco di Ricci ed è la sua spalla ideale. Peccato che l’Inter sia già avanti di due reti al momento del suo ingresso.

Acampora 5,5: aggressivo e propositivo al punto giusto. Anche per lui la sua unica presenza dal primo minuto risale al 18 ottobre contro la Fiorentina. Nel secondo tempo è molto meno presente nel gioco dello Spezia.

dal 90′ Mastinu sv

Nzola 5,5: compito arduo quest’oggi per l’attaccante francese contro il colosso de Vrij, ma riesci a farsi valere. Scoordinato – e anche un po’ sfortunato – sul fallo di mano che regala il raddoppio all’Inter.

dall’80’ Piccoli 6,5: trova il suo primo gol in Serie A a partita ormai finita. Sfrutta l’occasione e il fatto che la squadra è più sbilanciata in avanti. Potrebbe essere la chiave di svolta per la sua stagione.

Gyasi 5,5: il peggiore degli spezzini nel primo tempo. In fase offensiva non si fa vedere quasi mai, forse troppo preoccupato da Hakimi che gioca dalla sua parte.

dall’80’ Farias sv

All. Italiano 6: un po’ di turnover per l’allenatore spezzino – visti i tanti impegni ravvicinati e le tante assenze per infortunio – ma senza snaturare il classico modo di giocare della sua squadra. Tiene bene testa alla formazione nerazzurra nel primo tempo per poi cedere sulle uniche due occasioni concesse, ma senza naufragare completamente.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Pagelle

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati