Seguici su

Approfondimenti

Juventus, sei pareggi nelle prime 12 partite: non accadeva dal 1984

Alvaro Morata-Marten de Roon Juventus-Atalanta
© imagephotoagency.it

L’ultima volta che la Juventus pareggiò sei partite nelle prime 12 gare era la stagione 1984/85. Chiuse al sesto posto in classifica

La squadra di Andrea Pirlo è imbattuta, questo è vero, ma continua la striscia di pareggi. Si è arrivati a quota sei pareggi in 12 partite disputate. La Juventus ad ora è a 24 punti, al terzo posto in classifica, conquistato grazie a sei vittorie, sei pareggi e zero sconfitte. Nel prossimo turno Cristiano Ronaldo e compagni se la vedranno con il Parma, e dovranno far di tutto pur di vincere, che è d’obbligo.

I numeri attuali della Juventus. Come mai così tanti pareggi?

Attualmente la Juventus, come il Milan è ancora imbattuta in campionato, si trova però al terzo posto a 24 punti, a meno quattro dai rossoneri. La squadra di Pirlo è la miglior difesa del torneo, solo 10 i gol subiti, la solidità difensiva non manca. Anche in fase realizzativa, trascinata da un Ronaldo spaziale (escludendo la gara contro l’Atalanta), se la cava bene. Sono 24 i gol realizzati, come la Roma, e sei in meno dell’Inter, che è la miglior realizzatrice fino ad ora. Bisogna però fare un appunto sui tanti pareggi, che denotano una grande discontinuità per i bianconeri, che non riescono a giocare in modo fluido e costante.

Tutti si ricordano della spettacolare cavalcata della Juventus di Conte, il quale portò, nella stagione 2011/12 a vincere lo scudetto senza mai subire sconfitte in campionato. Quella Juventus era davvero forte, ma su 38 partite giocate, realizzò la bellezza di 15 pareggi. Oggi la Juventus è a sei pareggi, ma in sole 12 gare giocate, e se dovesse continuare così potrebbe dare del filo da torcere ai tanti pareggi realizzati dalla Juventus in quella stagione.

Sei pareggi in 12 partite: il confronto con la stagione 1984/85

Come già accennato in precedenza, questo dei sei pareggi in 12 gare, è il peggior risultato dal 1984. In quella stagione in bianconero, giocavano giocatori di spicco, del calibro di Boniek, Platini, Paolo Rossi, Tardelli, Scirea e Tacconi. Quella stagione però non fu particolarmente prolifica per la Juventus, chiuse al sesto posto, con 36 punti in 30 gare disputate. Lo score parlava così: 11 vittorie, 14 pareggi e cinque sconfitte, il tutto condito da 48 gol fatti e 33 subiti. La rosa di quei tempi era sicuramente di gran classe, capace di vincere la Supercoppa Uefa contro il Liverpool.

Oggi la Juventus che ci si presenta davanti è sicuramente diversa, tanti i campioni, ma ancor di più sono i dubbi che si presentano quando la si vede giocare. In numeri che si possono constatare dopo 12 partite giocate sono questi: 24 punti in classifica, con 24 gol fatti e 10 subiti. Le vittorie sono sei (una propiziata a tavolino contro il Napoli), e sei sono i pareggi, ancora nessuna sconfitta per gli uomini di Pirlo. Le differenze d’epoca sono abissali, ma tornano i fantasmi in merito ai tanti pari ottenuti fino a qui. È il peggior risultato dopo 36 anni.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Approfondimenti

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati