Seguici su

Europa League

Roma-Young Boys: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Esultanza giocatori Roma
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Roma-Young Boys, 5^ giornata dei gironi di Europa League: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

La fase a gironi dell’Europa League è arrivata alla sua quinta e penultima giornata. La competizione sta garantendo equilibrio e partite ricche di gol e spettacolo. A cominciare dal Gruppo A che vede protagonista la Roma. La squadra di Fonseca è attesa dall’impegno casalingo contro lo Young Boys. I giallorossi, già matematicamente qualificati ai sedicesimi, cercano il punto che garantirebbe loro anche il primato nel girone.

La Roma è ancora imbattuta nel torneo: il bilancio parla di tre vittorie ed un pareggio. I dieci punti totalizzati nelle prime quattro gare hanno portato i giallorossi al comando del Gruppo A, a +3 su Young Boys e +6 su Cluj. Chiude la classifica il CSKA Sofia, fermo a uno. La sfida dell’Olimpico potrebbe già delineare in maniera definitiva le gerarchie del gruppo. All’andata, in terra svizzera, la Roma riuscì a vincere in rimonta per 2-1. Dopo l’iniziale vantaggio dei gialloneri firmato dal rigore di Nsame, nella ripresa le reti di Bruno Peres e Kumbulla ribaltarono il match. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Roma e Young Boys.

Come arriva la Roma

La Roma è chiamata a reagire dopo l’inaspettata caduta al San Paolo contro il Napoli. Il 4-0 inflitto ai giallorossi dagli uomini di Gattuso ha ridimensionato le ambizioni dei capitolini, sino a quel momento protagonisti di un avvio di stagione senza sbavature. Contro i partenopei, infatti, è arrivata la prima sconfitta sul campo che si aggiunge al 3-0 a tavolino subìto nel match di Verona alla prima giornata di campionato. La classifica di Serie A, dopo le prime nove giornate, sorride lo stesso ai capitolini: 17 punti – gli stessi di Napoli e Juventus – e sole sei lunghezze di distacco dal Milan capolista. Da migliorare, però, sono i numeri della squadra. Prendendo in esame le prime sei squadre, infatti, la Roma ha la peggior difesa (15 gol presi) e il secondo attacco meno prolifico (19) dopo la Juventus (18).

L’Europa League può essere l’occasione adatta per rilanciarsi. La squadra di Fonseca ha dimostrato di saper affrontare con la giusta mentalità gli impegni di coppa e la partita contro lo Young Boys può ridare fiducia al gruppo. Il turnover adottato dal mister portoghese ha sempre portato i suoi frutti, ribaltando anche le statistiche che si sono riscontrate in Serie A. I giallorossi hanno incassato solo un gol, per altro ininfluente ai fini del risultato (Young Boys-Roma 1-2) e detengono il miglior attacco del Girone A con nove reti realizzate in quattro partite. Il giocatore più in forma dei capitolini è Mkhitaryan: l’armeno – miglior marcatore stagionale della Roma con 6 gol – ha messo a segno una tripletta e una doppietta nelle ultime due gare di campionato disputate prima di Napoli, contro Genoa e Parma.

Come arriva lo Young Boys

Dall’altra parte lo Young Boys, formazione abituata a vincere sia in campo nazionale che europeo. La squadra di Seoane è riuscita ad interrompere il dominio del Basilea e a portarsi a casa gli ultimi tre scudetti. I gialloneri si stanno confermando nelle zone nobili di classifica anche in questo inizio di stagione. Dopo otto giornate, infatti, lo Young Boys è primo in Super League con 18 punti conquistati in otto partite. Ancora imbattuti in campionato – il bilancio parla di cinque vittorie e tre pareggi – i gialloneri hanno la miglior difesa del torneo con appena tre gol subiti. Lo scorso 21 novembre si sono aggiudicati il primo scontro diretto stagionale contro il Basilea, vincendo 2-1.

L’unica sconfitta stagionale è stata inflitta agli svizzeri proprio dalla Roma, nel match giocato a Berna lo scorso 22 ottobre. Da quel momento lo Young Boys non ha più perso neanche in Europa League, dove ha conquistato 7 punti, frutto di due vittorie ed un pareggio. In trasferta la formazione di Seoane ha battuto il CSKA Sofia per 1-0 e pareggiato in casa del Cluj per 1-1. Il miglior marcatore stagionale dello Young Boys è Jean-Pierre Nsame, autore di sei reti in dodici partite giocate tra campionato (4) e coppa (2). L’attaccante è anche il giocatore che ha messo a segno più assist: quattro. La stella del club è Miralem Sulejmani, trequartista serbo classe 1988 e già autore di due gol in questo avvio di stagione.

Orario di Roma-Young Boys e dove vederla in tv o in streaming

La partita Roma-Young Boys è in programma giovedì 3 dicembre alle ore 21:00 allo stadio Olimpico. Il match sarà trasmesso in diretta da Sky sui canali Sky Sport Arena (canale 204) e Sky Sport Calcio Tre (canale 253 del satellite). La partita non è visibile in chiaro sul canale TV8, mentre in streaming è disponibile per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now TV.

Europa League 2020/21, il programma della 5^ giornata della fase a gironi

Probabili formazioni Roma-Young Boys

Mister Fonseca si prepara ad attuare un ampio turnover in vista del match di Europa League contro lo Young Boys. La Roma deve fare ancora i conti con diversi infortuni, soprattutto in difesa. Oltre a Zaniolo (rottura del legamento crociato sinistro), Pastore (problema all’anca) e Veretout (problema muscolare), l’allenatore giallorosso deve rinunciare anche a Mancini (noia muscolare), ma spera di recuperare almeno per la panchina Smalling e Santon. Il modulo sarà il 3-4-1-2 con Pau Lopez tra i pali. In difesa scelte obbligate con il terzetto composto da Cristante, Juan Jesus e uno tra Fazio e Kumbulla, appena rientrati dopo la positività al Coronavirus. L’ex Atalanta sarà così adattato nell’inedito ruolo di centrale. A centrocampo in mediana ci sarà Diawara a far coppia con Villar, sempre presente nelle prime quattro gare europee della Roma. A completare il reparto Bruno Peres a destra e il giovane Calafiori a sinistra. In avanti gli unici ballottaggi. L’unico sicuro del posto è Borja Mayoral, ma alle sue spalle è bagarre. Perez e Pellegrini sono in vantaggio su Pedro e Mkhitaryan, con Dzeko che dovrebbe invece accomodarsi in panchina.

Lo Young Boys arriva all’Olimpico con la voglia di conquistare punti fondamentali per il proseguimento del girone. Anche i gialloneri, però, devono fare i conti con gli infortuni. Out ben quattro giocatori: Lustenberger (problemi lombari), Pereira (problema agli adduttori), Lauper (rottura del legamento crociato), Petignat (rottura del legamento crociato), mentre Spielmann viaggia verso la convocazione. Lo schema di gioco è il 4-4-2. In porta confermato von Ballmoos, in difesa la linea sarà invece formata da Hefti, Camara, Zesiger e Lefort, quest’ultimo in vantaggio nel ballottaggio con Garcia.  A centrocampo linea fisica e compatta con Fassnacht, Rieder, Sierro e Sulejmani. Il numero dieci viaggia verso la titolarità a scapito di Ngamaleu, pronto a subentrare a gara in corso. In avanti la coppia formata da Nsame e Mambimbi.

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Fazio, Cristiante, Juan Jesus; Bruno Peres, Villar, Diawara, Calafiori; Carles Pérez, Pellegrini, Borja Mayoral All. Fonseca

Young Boys (4-4-2): von Ballmoos; Hefti, Camara, Zesiger, Lefort; Fassnacht, Rieder, Sierro, Sulejmani; Nsame, Mambimbi. All. Seoane

Precedenti Roma-Young Boys

Roma e Young Boys si sfidano per la prima volta all’Olimpico nel corso della loro storia. Il match d’andata – vinto 2-1 dalla formazione giallorossa – è l’unico precedente tra i due club. I giallorossi vantano però già 12 incontri contro club svizzeri con un bilancio totale di sette vittorie, due pareggi, tre sconfitte. L’avversario più affrontato è il Basilea (tre vittorie, due pareggi), mentre in casa i capitolini non hanno mai pareggiato contro squadre elvetiche (cinque vittorie, una sconfitta). La partita più recente risale al 19 ottobre 2010 quando la Roma perse 3-1 contro il Basilea nei gironi di Champions League. L’ultimo successo, invece, risale alla stagione precedente, in Europa League. I giallorossi vinsero 2-1 sui rossoblù con le reti di Totti e Vucinic.

Lo Young Boys ha diversi precedenti contro squadre italiane. In ben undici incontri, i gialloneri non hanno mai pareggiato: cinque vittorie, sei sconfitte il bilancio. In trasferta hanno sempre perso, eccezion fatta per il match contro l’Udinese dell’8 novembre 2012. Si giocava per i gironi di Europa League, e gli svizzeri s’imposero al Friuli per 3-2 con le reti di Bobadilla, Farnerud e Nuzzolo.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Europa League

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati