Seguici su

Pagelle

Sampdoria-Crotone 3-1, le pagelle: Jankto bene, Quagliarella ritorna al gol

Quagliarella Sampdoria
© imagephotoagency.it

Termina 3 a 1 il secondo anticipo della 13^ giornata di Serie A tra Sampdoria-Crotone. Jankto super, Quagliarella c’è. Le pagelle per il fantacalcio

Game over a Marassi, finisce 3 a 1 Sampdoria-Crotone, con le marcature blucerchiate di Jankto, Damsgaard e Quagliarella; per i calabresi, rigore di Simy. Seconda vittoria di fila per la squadra di Ranieri, mentre si ferma la due la serie di risultati positivi per il Crotone.

Il primo squillo della gara arriva al 14 esimo, con Petriccione che servito da Simy calcia a giro sul secondo palo, non trovando di poco la porta. I pitagorici iniziano ad uscire bene dall’iniziale pressing blucerchiato, cercando qualche importante iniziativa, grazie al talentuoso Messias in avanti. Al minuto 26, però, sono i padroni di casa a sbloccarla: ottima ripartenza della Sampdoria, portata avanti da Verre, suggerimento a sinistra per Jankto, che di prima intenzione trova una bellissima palla per Damsgaard, che davanti Cordaz mette dentro per l’1-0. I blucerchiati non mollano la presa e dieci minuti più tardi trovano il raddoppio: Damsgaard strozza un tiro in area di rigore e sul secondo palo, pronto Jankto per il tap-in. Il Crotone non soccombe contro l’entusiasmo doriano, riversandosi immediatamente in avanti e al 45′ ottiene un calcio di rigore per fallo di Ekdal su Reca. Dal dischetto, non sbaglia Simy.

Ripresa che si apre con lo stesso canovaccio della prima parte di gara, ossia grande ritmo, ma allo stesso tempo equilibrio e rispetto fra le due squadre. I calabresi cercano di fare la partita, ma faticano a costruire palle-gol, nonostante un Simy più dinamico, a fronte però di un Messias, più deludente e a fari spenti. Al quarto d’ora, Ranieri cambia gli attaccanti, richiamando in panchina Verre e La Gumina, per far entrare Ramirez e Quagliarella. Quattro minuti più tardi, il capitano doriano fa sei in campionato: corner dalla sinistra, spizzata di Ekdal e Quagliarella sotto porta fa 3 a 1. Il Crotone però non riesce a ripetersi come aveva fatto nel primo tempo, facendosi bloccare e poi quasi dilagare dalla Sampdoria, che al 91 esimo si vede annullare anche un gol con Quagliarella su assist del neo-entrato Candreva.

Ottime le prestazioni sia di Jankto che di Damsgaard. Il primo ha trovato il quarto gol in campionato (il secondo in tre partite), nonché un assist al bacio per il giovane compagno danese. Il talentino della Danimarca continua in questa sua fase di crescita, dimostrandosi non solo capace di buone giocate, ma anche di saper attaccare l’area in versione Quagliarella. Bene anche quest’ultimo, che dopo quattro minuti dal suo ingresso timbra il suo cartellino per la sesta volta in stagione. Nel Crotone, molto positiva la prova dell’esterno polacco Reca, sempre una spinta nel fianco della difesa doriana e da una delle sue sgroppate, è arrivato il rigore poi trasformato da Simy.

Sampdoria-Crotone: le pagelle del match

Sampdoria

Audero 6: perde la sfida psicologica contro Simy dal dischetto, ma non è mai facile riuscire a parare un calcio di rigore. Per il resto, normale amministrazione.

Ferrari sv

Dal 7′ Thorsby 6: il tutto fare norvegese entra senza riscaldamento e si posiziona addirittura come terzino destro. Ovviamente non è il suo ruolo, ma si adatta con impegno e dedizione.

Colley 6: bello il duello con l’altro gigante Simy, ma tiene bene, difendendo la porta difesa da Audero, insieme al compagno di reparto Tonelli.

Tonelli 6: attento e diligente contro il gigante Simy e il talentuoso Messias, con Colley si intendono abbastanza bene.

Augello 6: ripete la buona prestazione di Verona. È ormai in ripresa dopo le due prestazioni negative contro Milan e Napoli. Nella ripresa, tiene bene un Pereira molto più attivo.

Damsgaard 7: continua la sua fase di crescita il talentino danese, che trova il secondo gol in campionato. Bravissimo a farsi trovare pronto sull’assist al bacio dell’altro esterno Jankto.

Dall’89’ Candreva sv

Ekdal 5,5: un giocatore della sua esperienza poteva sicuramente fare meglio sul rigore poi trasformato da Simy. Su Reca poteva temporeggiare o evitare di metterlo giù, in tal modo ha rimesso in partita il Crotone. Per lui anche un’ammonizione, negativa per il malus al fantacalcio, ma un assist per il terzo gol di Quagliarella-

Silva 6: partita ordinata dell’ex Leicester, che si ripete dopo la buona uscita di mercoledì scorso contro il Verona. Ranieri si fida molto di lui e il portoghese lo sta ripagando.

Dall’89’ Yoshida sv

Jankto 7,5: un gol e un assist per il ceco ex Udinese, che trova il secondo gol in tre partite, dopo quello realizzato domenica scorsa in casa del Napoli. Questo è il quarto stagionale, meglio solo Quagliarella con sei.

Verre 6: buona prestazione dell’ex giocatore del Verona, che in avanti è sempre un punto di riferimento per i compagni. La sua qualità è sempre importante per gli attacchi della squadra di Ranieri.

Dal 60′ Ramirez 6: entra bene, ma non fa cose grandiose, gestendo la palla in avanti e coadiuvando con Quagliarella.

La Gumina 6: si muove tanto per favorire gli inserimenti di Jankto da una parte e Damsgaard dall’altra. Non riesce però a rendersi pericoloso dalle parti di Cordaz.

Dal 60′ Quagliarella 7: nemmeno il tempo di vederlo prendere il pallone, che quattro minuti dopo il suo ingresso punisce Cordaz con un colpo di testa da rapace d’area. Nel finale, fa anche doppietta ma si vede annullare il gol per offside precedente.

All. Ranieri 7: nel primo gol, c’è anche il suo zampino, poiché chiede 20 secondi prima a Jankto e Damsgaard di scambiarsi le posizioni e i due riescono a trovare la rete. Poi nella ripresa, azzecca il cambio Quagliarella, che dopo quattro minuti va in rete. Seconda vittoria consecutiva raggiunta.

Crotone:

Cordaz 5,5: se sul secondo gol non ha colpe, sul primo di Damsgaard forse qualcosa poteva fare, visto che la palla ha attraversato tutta l’area di rigore calabrese.

Magallan 5,5: sul secondo gol preso ha qualche colpa, per aver lasciato da solo Jankto a calciare in porta. Deve migliorare tanto nell’attenzione, per poter stare in un campionato cosi competitivo come la Serie A.

Dal 77′ Djidji sv

Marrone 6: dei tre difensori messi dentro da Stroppa, è il migliore. Tiene bene la linea e nei gol presi non ha tante colpe. L’ammonizione gli fa calare il suo fantavoto.

Luperto 5,5: come il compagno di reparto ex Ajax, anche lui poteva e doveva stare più attento sull’imbucata di Jankto per il vantaggio di Damsgaard.

Pereira 6: molto meglio nella ripresa, in cui si fa coinvolgere maggiormente, duellando con il collega opposto Augello.

Molina 6: non ha fatto male il centrocampista pitagorico, che con buona qualità si è destreggiato bene in campo. Non rientra in campo nella ripresa per qualche noia fisica.

Dal 46′ Vulic 6: un giocatore più di quantità che di qualità, prova comunque a dare ordine in mezzo al campo, ma non crea nulla di concreto.

Petriccione 5,5: non riesce a dare le sue geometrie al centrocampo calabrese, come faceva quando giocava al Lecce. Nella ripresa, esce per dare spazio a Riviere, molto più offensivo di lui.

Dal 69′ Riviere 5,5: non riesce quasi mai a rendersi pericoloso, non facendosi nemmeno vedere tanto in fase offensiva.

Henrique 6: accompagna bene l’azione del Crotone, con un paio di inserimenti interessanti, poteva fare di più sul terzo gol doriano, anche se la spizzata di Ekdal è stata rapidissima e sorprendente.

Reca 6,5: molto dinamico l’esterno polacco, che quando può prova a rendersi pericoloso grazie alle sue sgroppate sull’out di sinistra. Da una di queste, arriva il fallo da rigore commesso da Ekdal e trasformato da Simy per il 2 a 1.

Simy 6,5: Nel primo tempo soffre un po’ la marcatura di Colley e di Tonelli, ma dal dischetto è infallibile: 4 su 4. Nella ripresa, buonissimo il suo lavoro spalle la porta, per far salire i suoi compagni e puntare la difesa avversaria.

Dall’86’ Rojas sv

Messias 5,5: bene nel primo tempo, dove fa intravedere qualche pezzo pregiato del suo repertorio, ma nella ripresa si fa vedere pochissimo, non aiutando la propria squadra a trovare il pareggio.

All. Stroppa: urla per tutta la gara, incitando i suoi ma alla fine esce sconfitto da Marassi. Si ferma a due la striscia di risultati positivi della sua squadra.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Pagelle

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati