Seguici su

Serie A

Serie A 2020/21, curiosità e statistiche sulle gare della 11^ giornata

Dybala Juventus
© imagephotoagency.it

Tutte le curiosità e le statistiche dell’11^ giornata di Serie A: da Sassuolo-Benevento fino al match di domenica sera tra Milan e Parma

La settimana europea è finita e quasi tutte le italiane hanno compiuto la loro missione: qualificarsi alla fase successiva ad eliminazione diretta. Juventus, Lazio e Atalanta staccano il biglietto per gli ottavi di finale di Champions League: la prima come testa di serie mentre le altre due come seconde nei rispettivi gironi. Stessa sorte per Milan, Roma e Napoli che passano ai sedicesimi di finale di Europa League con il primato nei loro gironi. Unica nota stonata è l’Inter che, pareggiando con lo Shakhtar Donetsk lo scorso mercoledì, non è riuscito a qualificarsi nemmeno per l’Europa League.

Di nuovo weekend e la Serie A è pronta a tornare in campo: si comincia venerdì 11 dicembre con il match fra Sassuolo e Benevento per arrivare al posticipo di domenica sera Milan-Parma. Le due romane saranno impegnate rispettivamente contro il Verona (Lazio) e il Bologna (Roma). Sabato 12 dicembre il Crotone ospiterà lo Spezia mentre il Torino affronterà l’Udinese. L’Inter sarà impegnata nel lunch box di domenica con il Cagliari, il Napoli se la vedrà con la Sampdoria e la Juventus giocherà in trasferta contro il Genoa. Da tenere d’occhio il match fra Atalanta e Fiorentina. Tutto quello che c’è da sapere su statistiche e curiosità dell’11^ giornata di Serie A.

Sassuolo-Benevento (venerdì 11 dicembre ore 20:45)

Sassuolo e Benevento si incontrano per la terza volta in Serie A: il Benevento non ha mai vinto contro il Sassuolo. I campani hanno rimediato una sconfitta e un pareggio nella stagione 2017/18 quando allenava Roberto De Zerbi. Il Sassuolo è imbattuto nelle ultime dieci giornate di Serie A giocate contro le squadre neopromosse: il bottino è di sei vittorie e quattro pareggi. I neroverdi non hanno vinto nelle ultime tre partite interne di campionato (due sconfitte e un pareggio) e non arriva a quattro sfide casalinghe di fila senza successi da marzo 2019.

Questione di clean sheet: il Sassuolo ha mantenuto la porta inviolata in quattro delle ultime cinque partite giocate mentre il Benevento non ha subito reti nelle ultime due trasferte di Serie A. Il Sassuolo non è riuscito a segnare nelle ultime due partite di Serie A: la squadra di De Zerbi non arriva a tre gare senza reti da febbraio 2018.

Il Benevento è rimasto imbattuto per tre gare di fila: con una vittoria e due pareggi Filippo Inzaghi raggiunge cinque risultati utili nelle sue prime dieci sulla panchina campana. La stessa quota è stata raggiunta da De Zerbi dopo 21 gare nella stagione 2017/18. Gli emiliani la vittima preferita di Marco Sau: l’attaccante del Benevento ha segnato quattro gol contro i neroverdi in Serie A, l’ultimo risale al maggio 2017 con la maglia del Cagliari. Il sardo non hai mai segnato così tanto contro una squadra in campionato.

Crotone-Spezia (sabato 12 dicembre ore 15:00)

I precedenti tra Crotone e Spezia sono tutti in Serie B: le due squadre si sono incontrate ben 14 volte nella categoria cadetta con quattro vittorie calabresi, nove liguri e un pareggio. Finora lo Spezia è la squadra che ha messo più in fuorigioco gli avversari in questo campionato, ben 39 volte anche se ha già incassato cinque gol nel primo quarto d’ora di gioco. Il Crotone invece ha una media realizzativa pessima: solo 96 delle conclusioni calabresi si sono trasformate in gol (6,3%).

Grandi numeri per M’Bala Nzola: l’attaccante ha segnato quattro degli ultimi cinque gol in campionato, tre dei quali in trasferta. Il francese ha trovato la rete anche nell’ultimo match giocato in Serie B contro il Crotone lo scorso febbraio proprio allo Scida. Junior Messias e Simy sono gli attaccanti con più minuti giocati in questa Serie A: il primo ha sulle gambe 900 minuti mentre il secondo ne ha 893. I due però hanno totalizzato solo quattro gol in tutto.

Torino-Udinese (sabato 12 dicembre ore 18:00)

I precedenti tra Torino e Udinese vedono avanti la squadra di Giampaolo: i granata hanno vinto cinque delle ultime nove sfide contro i friulani senza mai subire gol, tre sono i pareggi e una è la vittoria bianconera. Questione di numeri: il Torino ha vinto solo una delle ultime 15 partite di campionato e non ottiene i tre punti in casa da sette partite, con tre pareggi e quattro sconfitte. L’Udinese dal canto suo ha vinto cinque volte nelle ultime nove di campionato e ha vinto le ultime due partite di fila: a Torino cerca il terzo centro.

Record negativi per il Torino che finora è la squadra che ha subito più gol di tutti: 24 sono le reti raccolte nelle prime dieci giornate di campionato. Con questi numeri i granata hanno perso 19 punti da situazione di vantaggio da settembre. Parla l’attacco: Andrea Belotti ha segnato cinque volte nelle ultime nove sfide contro l’Udinese mentre Stefano Okaka ha realizzato tre reti contro il Torino. L’attaccante friulano non ha mai fatto meglio contro nessuna squadra.

Lazio-Verona (sabato 12 dicembre ore 20:45)

Netto dominio della Lazio nelle 23 sfide dell’Olimpico in Serie A contro l’Hellas: i capitolini hanno collezionato 13 successi, 8 pareggi e 2 sole sconfitta, segnando 49 reti e subendone 24. La Lazio però ha subito 17 gol nelle prime dieci giornate di campionato contro le sole otto reti subite dal Verona. I biancocelesti hanno vinto solo una delle cinque partite casalinghe di Serie A mentre i gialloblù hanno vinto l’ultima trasferta giocata contro l’Atalanta: la squadra di Juric non ottiene due successi di fila fuori casa dal 2014.

Zona Caicedo: la Lazio è la squadra che ha segnato più gol nei minuti di recupero, ben tre mentre il Verona non ha ancora realizzato nessun gol oltre il tempo regolamentare. Ciro Immobile è andato a segno in tutte le ultime cinque partite di campionato: la sua ultima tripletta è stata proprio contro il Verona lo scorso luglio dove aveva segnato sei volte di seguito. Mattia Zaccagni ha segnato due gol nelle ultime due presenze in Serie A: meglio di lui solo Domenico Morfeo che nel 2000 ha messo a segno tre reti di fila senza calci di rigore.

Cagliari-Inter (domenica 13 dicembre ore 12:30)

I match giocati in casa del Cagliari sono 40 e l’Inter ne ha vinti 15: sono solo sette le vittorie dei sardi e ben 18 i pareggi. Il Cagliari è una delle squadre a cui l’Inter ha segnato di più: la squadra di Di Francesco ha subito ben 28 reti dai nerazzurri. I rossoblù hanno messo a segno 17 reti nelle prime dieci giornate di campionato mentre l’Inter ha realizzato già 26 gol: il prossimo gol nerazzurro sarà il numero 5000 nella storia della Serie A a girone unico, incluse le reti a tavolino.

Lautaro Martinez inter

© imagephotoagency.it

La vittima preferita di Lautaro Martinez è proprio il Cagliari: il numero dieci nerazzurro ha rifilato quattro reti in quattro sfide, segnate tutte di testa. Romelu Lukaku è il giocatore che ha la miglior media gol a partita in trasferta: 0,78 con 18 reti casalinghe e 23 fuori casa.

Consulta tutte le probabili formazioni della 11^ giornata di Serie A

Atalanta-Fiorentina (domenica 13 dicembre ore 15:00)

I precedenti in Serie A tra Atalanta e Fiorentina sono 114: 28 vittorie bergamasche, 37 pareggi e 49 successi per i toscani. Nelle partite giocate a Bergamo, su 57 incontri l’Atalanta ha vinto 20 volte, la Fiorentina è arrivata a 14 e i pareggi sono 23. L’Atalanta ha perso solo una delle ultime otto sfide contro i viola: l’ultima volta che la Fiorentina ha sbancato in casa dei nerazzurri è stato nel 2016. La squadra di Gasperini ha raccolto solo cinque punti nelle ultime sei giornate di campionato, con tre sconfitte, una vittoria e un pareggio. Per la squadra di Prandelli invece racimolati solo due punti nelle ultime cinque sfide.

Nikola Milenkovic è il difensore più giovane ad aver realizzato reti in doppia cifra nei Top cinque campionati europei dalla stagione 2018/19. Josip Ilicic ha disputato più partite in Serie A con la maglia della Fiorentina: sono 105 le gare collezionate dal 2013 al 2017 e lo sloveno ha realizzato già quattro reti, di cui due nelle ultime tre sfide. Giacomo Bonaventura ha disputato la sue prime 99 partite in Serie A con la maglia dell’Atalanta, andando in gol 14 volte. Il centrocampista ha segnato tre gol contro i bergamaschi tra cui la doppietta in trasferta con la maglia del Milan.

Bologna-Roma (domenica 13 dicembre ore 15:00)

Bologna e Roma si sono incontrati 144 volte in Serie A: i giallorossi hanno collezionato 20 vittorie in trasferta contro le 31 dei rossoblù mentre i pareggi sono 21. Solo uno degli ultimi incontri è finito in parità, contro le cinque vittorie romaniste e le due bolognesi. Gli emiliani sono andati sempre a segno contro i capitolini nelle ultime cinque sfide di campionato e in questa stagione la squadra di Mihajlovic non ha ancora pareggiato.

Roma e Bologna sono due delle cinque squadre che hanno effettuato più conclusioni in Serie A: i giallorossi sono terzi con 157 mentre i rossoblù si trovano al quarto posto con 147 dietro l’Inter.

Vignato Soriano Bologna

© imagephotoagency.it

Emanuel Vignato è il marcatore più giovane della Serie A: il classe 2000 lo era stato anche in tutto il campionato 2018/19 quando indossava la maglia del Chievo. Roberto Soriano ha collezionato 11 presenze nelle sfide contro la Roma ma non ha mai trovato il gol. Edin Dzeko ha segnato solo una rete in quattro delle cinque partite giocate al Dall’Ara. Il bosniaco è a quota 81 gol, due lunghezze da Vincenzo Montella che si trova al quarto posto dei marcatori di tutti i tempi della Roma.

Napoli-Sampdoria (domenica 13 dicembre ore 15:00)

Napoli e Sampdoria si sono incontrate 107 volte nella storia della Serie A: è la partita numero 54 allo Stadio Diego Armando Maradona. Netto vantaggio azzurro nei precedenti: 25 vittorie, 19 pareggi e nove sconfitte. Dal 2016 la squadra blucerchiata è quella contro la quale il Napoli ha avuto più successo. Finora la squadra di Gattuso non ha mai pareggiato in dieci giornate: i partenopei stanno rincorrendo il record di 13 gare raggiunto nella stagione 1939/40.

La Sampdoria ha perso tre delle ultime quattro sfide di campionato, subendo almeno due reti a partita: il record negativo è di cinque gare di fila con più di un gol del febbraio 2016. I blucerchiati hanno subito gol in tutte le ultime trasferta di campionato. Il Napoli è la squadra con più marcatori in questo campionato, ben dieci, e concesso solo 80 conclusioni con una media di 8,9 a partita.

Dries Mertens ha messo a segno sette reti contro la Sampdoria: l’attaccante azzurro ha fatto meglio solo contro Cagliari (10) e Bologna (11). Fabio Quagliarella ha giocato con la maglia del Napoli 34 volte e realizzato 11 gol: da quando ha lasciato i campani nel 2010/11, ha realizzato sette reti contro gli azzurri.

Genoa-Juventus (domenica 13 dicembre ore 18:00)

In 106 confronti in Serie A, la Juventus è la squadra contro cui il Genoa ha perso di più: i rossoblù hanno collezionato 64 sconfitte e incassato ben 216 reti. La squadra di Maran ha perso tutte le ultime quattro partite in casa e non è mai arrivato a cinque k.o. interni consecutivi nella sua storia. Dal canto suo invece la Juventus è una delle cinque squadre imbattute nei top cinque campionati europei 2020/21, insieme a Milan, Atletico Madrid, Bayer Leverkusen e Wolfsburg.

Lo Stadio Luigi Ferraris sembra stregato per la Juventus: dal 2011/12 ad oggi, i bianconeri hanno collezionato molte sconfitte in trasferta nell’impianto ligure, tre contro il Genoa e tre contro la Sampdoria. La Juventus è la squadra che in media ha giocato più pallone in area avversaria (31,7 a partita) mentre il Genoa si trova al penultimo posto della graduatoria con 15.

Il Genoa è la squadra contro cui Paulo Dybala ha segnato più gol in trasferta in Serie A: cinque su sei sono state realizzare a Marassi. Cristiano Ronaldo ha segnato più gol nelle sue prime 70 presenze in campionato, ben 60: prima di lui solo Shevchenko che aveva realizzato lo stesso numero in 85 partite. Marko Pjaca ha segnato tre gol in otto presenze in questo campionato, gli stessi segnati nelle sue 40 partite giocate con le maglie di Juventus, Schalke e Fiorentina tra il 2016 e il 2019.

Milan-Parma (domenica 13 dicembre ore 20:45)

Milan e Parma si sono incontrati in Serie A ben 52 volte: 28 i successi per i rossoneri, 11 per i parmensi e 13 pareggi. Negli ultimi 14 incontri fra Milan e Parma i rossoneri sono andati a segno sempre: la striscia più lunga per la squadra di Pioli è solo contro la Lazio (16) e Cagliari (21). Il Milan è rimasto imbattuto nelle prime dieci giornate di campionato: nelle ultime tre occasioni in cui non ha perso nelle prime 11 gare stagionali (1991/92, 1992/93 e 2003/04) ha poi vinto lo Scudetto.

Il Parma è una delle squadre contro cui Zlatan Ibrahimovic ha segnato di più in Serie A: dieci le reti messe a segno, inclusa la doppietta che regalò lo scudetto all’Inter nel 2008. Roberto Inglese non segna da cinque presenze in campionato ma l’attaccante ha segnato due reti contro il Milan, entrambe a San Siro.

Calendario Serie A: date e dove vedere le partite della 11^ giornata


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati