Seguici su

Pagelle

Torino-Udinese 2-3, le pagelle: Pereyra assist-man, Zaza impalpabile

Esultanza De Paul Pussetto Deulofeu Udinese
© imagephotoagency.it

L’Udinese supera il Torino nel terzo anticipo dell’11^giornata: Pereyra assist-man, Zaza impalpabile. Le pagelle della partita

Il terzo match in programma dell’11^giornata di Serie A tra Torino e Udinese finisce 2-3 per la formazione friulana grazie alle reti di Pussetto al 24′, De Paul al 54′ e Nestorovski al 69′. Per i granata reti di Belotti – 100 gol con i granata per lui – al 67′ e Bonazzoli al 68. Per la squadra di Gotti si tratta della terza vittoria consecutiva che li porta al decimo posto in classifica a quota 13. Il Torino sempre più giù in piena zona retrocessione a soli sei punti.

Dopo il minuto di silenzio in onore di Paolo Rossi, scomparso in settimana a causa di una brutta malattia, ha inizio la partita. Parte meglio l’Udinese che già al 7′ ci prova con un tiro al volo di De Paul che finisce di poco alto sulla traversa. Gli sforzi iniziali dei friulani vengono premiati al 24′ con la rete di Pussetto, che davanti a Sirigu calcia con freddezza mettendo la palla in fondo al sacco su delizioso assist di Deulofeu. Il Torino non riesce a reagire e l’unico tiro arriva soltanto al 34′, su calcio di punizione di Belotti. All’intervallo si va al riposo con l’Udinese avanti di un gol.

Il secondo tempo parte sulla stessa lunghezza d’onda della prima frazione. Nonostante Giampaolo prova a smuovere i suoi con tre cambi immediati, è l’Udinese a trovare il raddoppio grazie ad un gol di De Paul, che servito dal compagno Pereyra, batte Sirigu con un bel destro all’angolino. Quando la partita sembra ormai aver preso una certa piega, nel giro di pochi minuti succede di tutto: alle reti di Belotti che approfitta di un errore grossolano di Becao e con Bonazzoli, da poco entrato in campo. L’Udinee non ci sta e ritrova immediatamente il vantaggio con un gran gol di Nestorovski, ancora una volta è Pereyra a fornire l’assist decisivo.

Prestazione magistrale per l’argentino Pussetto, che nel primo tempo fa letteralmente impazzire Rodriguez nella prima frazione. Per lui adesso i gol in campionato sono tre. Sempre tra le fila friulane è molto positiva la prova di De Paul, che oltre a trovare la rete del raddoppio, illumina la manovra della sua squadra con delle magie dalla cintola in su. Ottima la prestazione di Pereyra, che in chiave fantacalcio fornisce due assist. Nel Torino tra gli ultimi ad arrendersi Belotti e Bonazzoli, che nonostante i loro gol, non riescono ad evitare la sconfitta. Prestazione da dimenticare per Zaza.

Torino-Udinese 2-3: le pagelle del match

Torino

Sirigu 5,5: non ha grosse colpe nei tre gol incassati, ma il mezzo voto in meno deriva dal fatto che con la sua esperienza non sta riuscendo ad infondere la giusta sicurezza a difensori della sua squadra, apparsi spesso in confusione e in balia degli attaccanti avversari.

Lyanco 5,5: soffre le sortite degli attaccanti avversari a tal punto da farsi prendere dal nervosismo e farsi ammonire al minuto 36. Nella ripresa prova una conclusione dai trenta metri, ma non impensierisce più di tanto il portiere avversario.

Nkoulou 5: dei tre centrali granata è quello che fa peggio. Ha grosse responsabilità nella rete iniziale dell’Udinese e soffre terribilmente la verve degli attaccanti avversari. Rispetto alla prestazione del derby, in cui era riuscito anche a trovare la via del gol, questo è un pomeriggio da dimenticare.

dal 45′ Izzo 6: entra in campo all’inizio della ripresa per sostituire un insufficiente Nkoulou. Prova a dare il massimo per cercare di tamponare le avanzate dell’Udinese, ma da solo può fare ben poco. Non è tra i peggiori.

Rodriguez 6: soffre terribilmente l’imprevedibilità e la velocità di Pussetto nel primo tempo. Nella ripresa fa molto meglio e sfiora persino la rete: al 85′ colpisce infatti la traversa su una punizione calciata perfettamente. Questa è l’azione emblema del momento no della sua squadra.

Singo 6: il suo duello con Zeegelaar è uno dei più affascinanti della partita. Mette diversi palloni in mezzo nella ripresa, ma davanti i suoi compagni fanno enorme fatica. Uno dei meno peggiori per i granata.

Meite 5: non riesce a far sentire la sua presenza in mezzo al campo e quando ha la palla tra i piedi sbaglia tutto quello che c’è da sbagliare. A metà del primo tempo scodella una palla in mezzo all’area che sa già di resa. Il suo allenatore lo capisce e all’intervallo lo lascia negli spogliatoi.

dal 45′ Lukic 6: entra nel secondo tempo per cercare di creare filtro in mezzo al campo. Rispetto a Meite fa meglio, ma non ci sono da annotare azioni di rilievo riguardanti la sua prestazione.

Rincon 5,5: fa fatica contro l’ottima prestazione del centrocampo avversario. Nella prima frazione sembra un pesce fuor d’acqua. Nella ripresa resta in campo, ma la sua performance resta decisamente insoddisfacente.

Linetty 5,5: nel primo tempo è il meno peggiore del centrocampo granata, l’unico che recupera qualche pallone e prova ad inventare qualcosa. Nella ripresa, nonostante il Torino cresce, lui pian piano scompare dai radar.

Vojvoda 5: prestazione negativa per il kosovaro, in grande difficoltà e mai capace di cercare la profondità lungo l’out sinistro. Ad inizio ripresa si fa ammonire per un fallo ai danni di Becao.

dal 65′ Gojak sv

Zaza 5: primo tempo abulico per l’ex Juventus, che non riesce proprio a creare pericoli dimostrando troppo nervosismo. Giampaolo se ne rende conto e all’intervallo lo richiama in panchina.

dal 45′ Bonazzoli 7: il suo ingresso in campo mette vivacità al Torino. Recupera il pallone che poi serve a Belotti per l’1-2 e poi trova la rete del pareggio, che purtroppo per la sua squadra serve a poco.

Belotti 7: soffre l’avvio di gara poi inizia a venire fuori. Conquista un’ottima punizione dal limite al 34′ che lo stesso calcia alta. Nella ripresa cresce vistosamente e riesce a trovare il gol numero 100 con la maglia granata. L’unica nota poco stonata in una squadra che non gira proprio.

All. Giampaolo 5: il suo Torino nel primo tempo è lontano parente della squadra che sette giorni prima aveva creato non pochi problemi alla Juventus. Nel secondo tempo mescola le carte ed ottiene un pareggio inaspettato. La gioia del pari, però, dura pochissimi secondi. L’Udinese ritrova il vantaggio e condanna il Torino a l’ennesima sconfitta. Il suo posto adesso inizia a traballare.

Udinese

Musso 6: per sporcarsi i guantoni il portiere friulano deve aspettare il minuto 58′, quando neutralizza un tiro dalla distanza di Lyanco. Si fa ammonire per perdita di tempo al 76′, portando più che altro un malus al fantacalcio per chi lo ha schierato.

Bonifazi 6,5: all’inizio sente la partita essendo ex di turno. Gioca un primo tempo senza infamia e senza lode. Nella ripresa sale in cattedra: dai suoi piedi, infatti, parte l’azione che porta l’Udinese al raddoppio. Prima in campionato molto positiva.

Nuytinck 6: mette la museruola a Zaza non facendogli quasi mai toccare palla giocando un ottima partita. Al 41′ tuttavia, la sfortuna si accanisce contro di lui: colpito da un infortunio è costretto a lasciare il campo.

dal 41′ Becao 5,5: inizia bene, poi inizia a soffrire l’aggressività degli avversari. Commette un grosso errore in occasione del 2 a 2 granata.

Samir 5: il peggiore in casa bianconera. Se nel primo tempo gestisce senza alcun patema d’animo la partita, nella ripresa macchia la sua prestazione facendo harakiri e mettendo in difficolta la sua squadra perdendo il pallone che dà la possibilità all’avversario di riaprire la gara.

Larsen 6: prestazione positiva del danese, che fa il minimo sindacale dando una grossa mano ai suoi e giocando qualche pallone interessante, soprattutto nel secondo tempo.

De Paul 7,5: parte molto bene rendendosi subito una spina sul fianco per gli avversari. Illumina il centrocampo della sua squadre con delle invenzioni che fanno girare l’Udinese alla grande. Nel secondo tempo la sua prestazione trova anche la ciliegina sulla torta: il gol numero tre in campionato.

Walace 6,5: da un suo recupero parte l’azione che poi viene finalizzata in rete da Pussetto per il vantaggio della sua squadra. Fa sentire la sua presenza in mezzo al campo, ma al 61′ viene richiamato in panchina perché sfiancato.

dal 61′ Mandragora 6: entra in campo per far rifiatare il suo compagno. Fa il minimo, dando una grossa mano per portare a compimento questa importante vittoria.

Pereyra 7,5: fa densità in mezzo al campo per la sua squadra conquistando molti palloni. Gioca una gara ad alti livelli. La vittoria dell’Udinese passa anche dai suoi due assist. Unica nota dolente l’ammonizione nel primo tempo.

dal 82′ Makengo sv

Zeegelaar 6: nel primo tempo soffre il duello con Singo e pecca di nervosismo. Nel secondo tempo ritrova serenità, gestendo bene la sua gara e provando a mettere qualche pallone invitante in area.

Pussetto 7,5: al 23′ ha il merito di portare in vantaggio la sua squadra dopo un avvio molto positivo. Continua a giocare una partita più che sufficiente, creando apprensione nell’area avversaria.

dal 82′ Lasagna 6: entra in una fase calda della partita. Prova una conclusione personale nei minuti finali, inserendo il nome tra le azioni più pericolose della gara.

Deulofeu 7: insieme al compagno Pussetto fa traballare la difesa avversaria nella prima parte di gara. Dopo un avvio ad altri ritmi, cala vistosamente intorno all’ora di gioco, ma tuttavia disputa una gara molto positiva.

All. Gotti 7: se fino a tre giornate fa il suo posto in panchina sembrava a rischio, nelle ultime tre giornate ha ridato un volto alla sua squadra, che adesso gioca bene e fa vedere un calcio spumeggiante. Se si continua così, la salvezza non dovrebbe essere un problema.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Pagelle

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati