Seguici su

Ultime dai campi

Ultime dai campi e probabili formazioni per l’11^ giornata di Serie A

Alvaro Morata Juventus
© imagephotoagency.it

Le ultime su dubbi e ballottaggi dell’11^ giornata: Ibrahimovic salta anche il Parma. Lautaro a rischio panchina, sconto di pena per Morata che sarà disponibile

Passata l’ultima settimana europea del 2020, è tempo di pensare nuovamente alla Serie A. L’11^ giornata si aprirà con l’anticipo di venerdì 11 dicembre tra Sassuolo e Benevento. Ben tre sfide, invece, sabato: Crotone-Spezia alle 15:00; Torino-Udinese alle 18:00 e Lazio-Verona alle 20:45.

Domenica, invece, scenderanno in campo le restanti big con Inter e Milan, impegnate rispettivamente contro il Cagliari all’ora di pranzo e il Parma alle 20:45; match esterno anche per Juventus e Roma, contro Genoa e Bologna; mentre il Napoli esordirà per la prima volta in campionato al Diego Armando Maradona contro la Sampdoria alle 15:00. Allo stesso orario, infine, il match tra Atalanta e Fiorentina. Attenzione, come sempre, ai possibili infortuni delle ultime ore, nonché agli imprevedibili casi di positività al covid. Ecco le ultime dai campi in vista dell’11^ giornata di Serie A.

Sassuolo-Benevento (venerdì 11 dicembre ore 20:45)

Tra le fila neroverdi, De Zerbi dovrà fare a meno ancora di bomber Caputo. Ritorna tra i pali Consigli. La retroguardia difensiva del Sassuolo sarà composta da Ferrari e Marlon sulla linea centrale, mentre sulle fasce a destra ci sarà Toljan. A sinistra, Kyriakopulos preferito a Rogerio. In mezzo al campo Locatelli affianca Bourabia. Prima punta Djuric, con Berardi, Lopez e Haraslin a supportarlo. Panchina per Boga.

Nel Benevento Tuia vince il duello con Foulon al centro della difesa insieme a Glik. Inamovibile Letizia. A centrocampo, ritrova il suo posto Schiattarella, coadiuvato da Ionita e da Hetemaj, fuori Dabo. Sulla trequarti, invece, agiranno Improta e Caprari, con Lapadula unica punta. Fuori Insigne.

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Marlon, Ferrai, Kyriakopulos; Bourabia, Locatelli; Berardi, Lopez, Haraslin; Djuricic. All. De Zerbi

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Letizia, Glik, Tuia, Barba; Hetemaj, Schiattarella, Ionita; Improta, Caprari; Lapadula. All. Inzaghi

Crotone-Spezia (sabato 12 dicembre ore 15:00)

I calabresi sono alla ricerca disperata di punti, visto l’ultimo posto in graduatoria. Non saranno presenti Rispoli e Cigarini, cosi come lo squalificato Petriccione; convocato, invece, Benali. Stroppa opterà sempre per il suo 3-5-2, con Cordaz tra i pali; in difesa, ok Marrone e Luperto, bagarre, invece, Magallan-Cuomo. Sulla linea dei centrocampisti, le due ali dovrebbe essere Pereira a destra e Reca a sinistra, mentre in mezzo, proverà a stringere i denti Benali, in compagnia di Molina e Vulic. In avanti, verso la riconferma il tandem Messias-Simy.

Nello Spezia, Italiano recupera sia Pobega che Verde dopo le noie fisiche. Tanti ballottaggi da risolvere per il tecnico siciliano: quelli difensivi tra Ferrer e Sala a destra e tra Chabot ed Erlic, come partner di Terzi. In centrocampo, Ricci ed Estevez saranno regolarmente in campo, mentre rischia il posto Maggiore, a causa del recupero di Pobega. Per quanto riguarda la linea offensiva, non convocato Nzola per motivi personali, dentro allora Piccoli che avrà come partner Gyasi e uno tra Farias e Agudelo, con l’ex Cagliari favorito.

Crotone (3-5-2): Cordaz; Magallan, Marrone, Luperto; Pereira, Molina, Benali, Vulic, Reca; Messias, Simy. All. Stroppa

Spezia (4-3-3): Provedel; Ferrer, Terzi, Chabot, Bastoni; Estevez, Ricci, Pobega; Gyasi, Piccoli, Farias. All. Italiano

Torino-Udinese (sabato 12 dicembre ore 18:00)

Giampaolo dovrà fare a meno degli infortunati Ansaldi e Verdi. Dovrebbe ritornare con il 4-3-1-2, con Sirigu tra i pali; in difesa rischia il posto Singo a causa del recupero del kosovaro Vojvoda, mentre Nkoulou e Lyanco saranno i due centrali e Rodriguez a sinistra. In centrocampo, ok sia Meitè che Rincon e Linetty; mentre sulla trequarti il recuperato Lukic sarà a supporto del tandem offensivo composto da Belotti e Zaza.

Per l’Udinese assenti Forestieri e Jajalo, mentre recupera Lasagna, con De Maio e Ouwejan che saranno monitorati fino all’ultimo. In difesa, dunque, verso la riconferma Becao, Nuytinck e Samir; in centrocampo, Mandragora potrebbe prendere il posto dello squalificato Arslan, con i soliti De Paul e Pereyra attorno a lui; a destra, ok Stryger Larsen, mentre a sinistra ballottaggio Zeegelaar-Molina. In avanti, accanto all’argentino Pussetto, si giocano la maglia da titolare in tre: Lasagna e Deulofeu.

Torino (4-3-1-2): Sirigu; Singo, Nkoulou, Lyanco, Rodriguez; Meitè, Rincon, Linetty; Lukic; Belotti, Zaza. All. Giampaolo

Udinese (3-5-2): Musso; Becao, Nuytinck, Samir; Larsen, De Paul, Mandragora, Pereyra, Zeegelaar; Pussetto, Deulofeu. All. Gotti

Lazio-Verona (sabato 12 dicembre ore 20:45)

Dopo l’impresa contro il Brugge (così l’ha ribattezzata Inzaghi durante il post-match), nella Lazio potrebbero rifiatare alcuni importanti interpreti. Tra i pali, Reina più di Strakosha; in difesa, Patric insidia Luis Felipe, per completare il reparto insieme ad Acerbi e Radu. In centrocampo, ok Lazzari, cosi come Milinkovic Savic, mentre bagarre tra Lucas Leiva ed Escalante e Fares-Marusic. Non convocato Luis Alberto. In avanti, Pereira e Caicedo, insidiano Correa e Immobile per una maglia da titolari.

Juric dovrà fare a meno dello squalificato Ceccherini e degli infortunati Kalinic, Vieira, Benassi e Cetin. In difesa, rientra il baby Lovato, mentre l’unico ballottaggio resta quello tra Dimarco e Lazovic a sinistra. In mezzo al campo, ok Tameze e Veloso, cosi come sulla trequarti Barak e Zaccagni. In avanti, Di Carmine sembra in vantaggio su Favilli e Salcedo.

Lazio (3-5-2): Reina; Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic Savic, Lucas Leiva, Akpa-Akpro, Fares; Correa, Immobile. All. Inzaghi

Verona (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Lovato, Magnani; Faraoni, Tameze, Veloso, Lazovic; Barak, Zaccagni; Di Carmine. All. Juric

Cagliari-Inter (domenica 13 dicembre ore 12:30)

Buone notizie per mister Di Francesco, che recupera Nandez, Simeone dopo la positività al covid-19. Ancora Godin, il cui posto dovrebbe essere preso da Carboni; e Tripaldelli. A sinistra pronto Lykogiannis. In centrocampo, verso la riconferma il duo composto da Rog e Marin; mentre sulla trequarti, Zappa sembra in vantaggio su Nandez, per coadiuvare con Joao Pedro e Sottil. Per il ruolo di prima punta, ballottaggio Simeone-Pavoletti, con il Cholito leggermente in vantaggio.

Tra le fila nerazzurre, possibile turno di riposto per l’acciaccato Barella, con Eriksen che potrebbe rilevarlo nel ruolo da mezz’ala/trequartista. Out ancora Vidal, dunque in centrocampo − a meno di sorprese − ci saranno Brozovic e Gagliardini. Nelle fasce, ballottaggio Hakimi-Darmian e Young-Perisic, con l’italiano e il croato con buone possibilità di scalzare i compagni “rivali”. In avanti, attenzione a Lautaro, che potrebbe riposare per fare posto a Sanchez, mentre Lukaku verso la titolarità. Dubbi anche in difesa, con Skriniar e de Vrij a rischio panchina, a discapito di D’Ambrosio e Ranocchia.

Cagliari (4-2-3-1): Cragno; Faragò, Walukiewicz, Carboni, Lykogiannis; Marin, Rog; Zappa, Joao Pedro, Sottil; Simeone. All. Di Francesco

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Darmian, Brozovic, Gagliardini, Perisic; Eriksen; Lukaku, Sanchez. All. Conte

Atalanta-Fiorentina (domenica 13 dicembre ore 15:00)

Ai box Pasalic, Miranchuk, Caldara e Ilicic; rientra tra i convocati Gomez, cosi come Mojica, Gosens e Malinovsky. Tra i pali, verso la riconferma Gollini, mentre in difesa Toloi rischia il posto per Palomino, con Romero e Djmsiti ok. In centrocampo, attenzione a Depaoli e Mojica, che potrebbero far rifiatare Hateboer e Gosens; Gomez rischia su Pessina e Zapata su Lammers. Muriel dal primo minuto.

Buone notizie per Prandelli, che ritrova il suo giocatore più in forma − ovvero, Castrovilli − uscito anzitempo acciaccato nell’ultima partita di campionato contro il Genoa. Comunque, Bonaventura sarà in caso pronto se non si volesse rischiare il giocatore, per fare da partner a Pulgar e Amrabat. In avanti, certi del posto sia Callejon che Ribery, mentre Vlahovic dovrà vedersela con Cutrone e Kouamè.

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Romero, Djmsiti; Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens; Pessina; Muriel, Zapata. All. Gasperini

Fiorentina (4-3-3): Dragowski; Caceres, Milenkovic, Pezzella, Biraghi; Amrabat, Pulgar, Castrovilli; Callejon, Vlajovic, Ribery. All. Prandelli

Bologna-Roma (domenica 13 dicembre ore 15:00)

Mihajlovic dovrà fare a meno di Orsolini, Santander, Skorupski, Sansone e Skov Olsen. Si candida in attacco per una maglia da titolare il giovane Vignato. L’ex Chievo giocherebbe insieme ai soliti Soriano, Barrow e Palacio. In difesa, accantonata la difesa a tre, il quartetto difensivo dovrebbe essere composto da De Silvestri, Danilo, Tomiyasu e Hickey. In centrocampo,  out Schouten, dentro Dominguez e uno tra Medel e Svanberg. In porta, visto l’infortunio di Skorupski, riecco Da Costa.

Fonseca recupera gli acciaccati Pellegrini, Veretout e Smalling, mentre dovrà fare a meno dello squalificato Pedro e dell’infortunato Mancini. Attenzione in porta, con Pau Lopez candidato a prendere il posto di un dolorante alla mano Mirante, ok Kumbulla. In centrocampo, scalpita Villar, che potrebbe rilevare Cristante; mentre sulla trequarti ok Mkhitaryan e Pellegrini a supporto di Dzeko. In fascia, sempre Karsdorp e Spinazzola.

Bologna (4-2-3-1): Da Costa; De Silvestri, Danilo, Tomiyasu, Hickey; Medel, Dominguez; Vignato, Soriano, Barrow; Palacio. All. Mihajlovic

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Kumbulla, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Veretout, Villar, Spinazzola; Mkhitaryan, Pellegrini; Dzeko. All. Fonseca

Napoli-Sampdoria (domenica 13 dicembre ore 15:00)

Osimhen ancora ai box per l’infortunio alla spalla, falsi positivi e dunque arruolabili sia Hysaj che Rahmani. Tra i pali, chance per Meret, con linea difensiva composta da Di Lorenzo e Mario Rui nel ruolo di terzini e Manolas e Koulibaly come centrali. In mezzo al campo, ok Fabian Ruiz e Bakayoko; mentre sulla trequarti, dovrebbe ritornare Politano a discapito di Lozano, con Insigne a destra e uno fra Elmas e Zielinski al centro. Unica punta, ancora Mertens.

Ranieri perde Bereszynski e dovrà fare a meno ancora di Keita. In dubbio anche Gabbiadini e Tonelli. In difesa, dunque, spazio a Ferrari a destra, con Yoshida e Colley centrali e Augello presente a destra. Quanto al centrocampo, Ekdal in vantaggio su Adrien Silva per fare da partner a Thorsby, cosi come sulla corsia di sinistra Damsgaard su Jankto; a destra, ok Candreva. In avanti, l’ex Quagliarella avrà come compagno di reparto uno tra Ramirez e Verre.

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Bakayoko; Politano, Zielinski, Insigne; Mertens. All. Gattuso

Sampdoria (4-4-2): Audero; Ferrari, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Ekdal, Thorsby, Damsgaard; Ramirez, Quagliarella. All. Ranieri

Genoa-Juventus (domenica 13 dicembre ore 18:00)

Nel Genoa, out Marchetti, Zapata, Criscito e Zappacosta; mentre è in dubbio Perin, in caso di sua assenza pronto Paleari. In difesa, Ghiglione, Goldaniga, Bani e Masiello dovrebbe essere confermati; mentre il centrocampo a quattro sarà composto da Lerager, Radovanovic, Sturaro e Pellegrini, attenzione però a Badelj e al baby Rovella. In attacco, Scamacca con uno tra Shomurodov, Pandev o Pjaca; favorito il croato ex Juventus.

Buone notizie per Pirlo, che ritrova Morata, grazie al decurtamento della squalifica rimediata dopo la sfida contro il Benevento. Lo spagnolo potrebbe scalzare Dybala, per affiancare Ronaldo in attacco. Possibile difesa a quattro, con de Ligt e Bonucci sempre presenti e uno tra Alex Sandro e Danilo a sinistra, con il primo favorito per una maglia da titolare, mentre a destra ok Cuadrado. In centrocampo, ballottaggio Ramsey-Kulusevski, mentre in mezzo al campo McKennie a caccia della riconferma con uno tra Bentancur o Arthur; Chiesa ci sarà.

Genoa (4-4-2): Perin; Ghiglione, Goldaniga, Bani, Masiello; Lerager, Radovanovic, Sturato, Pellegrini; Pjaca, Scamacca. All. Maran

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, de Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Chiesa, Bentancur, McKennie, Ramsey; Ronaldo, Morata. All. Pirlo

Milan-Parma (domenica 13 dicembre ore 20:45)

Ancora ai box Ibrahimovic, dunque ruolo di prima punta ancora addosso al croato Rebic. Al centro della difesa, ritornano Gabbia e Romagnoli (Kjaer ancora fuori), cosi come Calabria a destra e Theo Hernandez a sinistra. Il tandem di centrocampo potrebbe essere ricomposto da Bennacer e Kessie; mentre sulla trequarti Saelemaekers in vantaggio su Castillejo e Brahimz Diaz su Hauge. A completare il pacchetto, sempre Calhanoglu.

Verso il forfait Kucka, mentre Scozzarella prenderà il posto in cabina di regia, coadiuvato da Kurtic ed Hernani. In avanti la 4×4 Karamoh-Gervinho dovrebbe andare in aiuto del vichingo Cornelius. Qualche ballotaggio per quanto riguarda la linea difensiva, con Iacoponi e Busi che si giocano una maglia da titolare a destra, mentre in mezzo ok Bruno Alves e Osorio, con Gagliolo in vantaggio sul rientrante Pezzella.

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Gabbia, Romagnoli, Theo Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu, Brahim Diaz; Rebic. All. Pioli

Parma (4-3-1-2): Sepe; Busi, Osorio, Bruno Alves, Gagliolo; Hernani, Scozzarella, Kurtic; Karamoh; Gervinho, Cornelius. All. Liverani


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Ultime dai campi

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati