Seguici su

Pagelle

Bologna-Verona 1-0, le pagelle: Oroslini freddo dal dischetto, Tomiyasu super

Palacio Orsolini Soriano esultanza Bologna
© imagephotoagency.it

Finisce 1-0 tra Bologna e Verona. Decide un rigore trasformato da Orsolini. Partita difensivamente perfetta per i felsinei.

Il Bologna torna alla vittoria dopo otto partite, superando 1-0 il Verona nel primo match del sabato pomeriggio di campionato. A decidere la gara valida per la 18^ giornata di Serie A è un rigore trasformato da Orsolini al 18′. Partita comunque equilibrata, con gli ospiti più volte vicini al gol del pareggio nella ripresa. La squadra di Mihajlvic è però attenta ed organizzata in difesa e porta a casa 3 punti fondamentali per uscire da un momento abbastanza negativo.

Primo tempo privo di particolari emozioni al Dall'Ara. L'occasione migliore ce l'ha il Bologna, con Orsolini lanciato molto bene a rete da Schouten, ma che spara addosso a Silvestri. Nel rimpallo il pallone finisce sui piedi di Soriano, atterrato ina area dal portiere scaligero. L'arbitro decide inevitabilmente per il penalty. Sul dischetto non si presenta Barrow ma Orsolini, che con sicurezza spiazza Silvestri e fa 1-0. Il Verona prova a reagire, con Dimarco spesso pericoloso sulla sinistra. I suoi cross sono però intercettati bene da un'attenta retroguardia rossoblù. Al termine dei primi quarantacinque minuti sono dunque i padroni di casa a rientrare in vantaggio negli spogliatoi.

Nel secondo tempo il Verona rientra in campo con un atteggiamento più aggressivo rispetto al primo tempo. La squadra di Juric ha subito de occasioni importanti, con Lazovic prima e con Kalinic poi. In entrambi i casi le conclusioni non si rivelano all'altezza, soprattutto quella del croato a tu per tu con Skorupski. Gli scaligeri si scoprano e lasciano spazio al Bologna in contropiede. Orsolini e Barrow provano ad approfittarne ma Silvestri è attento a respingere le loro conclusioni. Gli ospiti provano con insistenza a cercare il gol del pareggio, la difesa rossoblù è però attenta ad evitare il peggio. Al triplice fischio il risultato finale è dunque 1-0.

Bologna-Verona: le pagelle del match

Bologna

Skorupski 6,5: Qualche uscita un po' avventata ma efficiente al limite dell'area. Intercetta la conclusione ravvicinata di Kalinic nel secondo tempo salvando il risultato.

De Silvestri 6: Partita attenta e senza troppi rischi per il terzino ex Torino.

Danilo 6: Molto più sicuro con Tomiyasu al suo fianco. Troppo aggressivo in qualche occasione al limite dell'area.

Tomiyasu 7: Benissimo nelle ultime uscite da terzino, oggi viene impiegato da centrale ma il risultato non cambia. Annulla Kalinic sotto tutti i punti di vista.

Dijks 5,5: Si sovrappone spesso a Vignato sulla sinistra. In avvio di ripresa perde un pallone sanguinoso per sua fortuna non sfruttato a dovere dal Verona. Si rifà comunque chiudendo sempre bene su Faraoni.

Schouten 6: Il rigore che porta all'1-0 nasce da una sua grande imbucata per Orsolini.

Dominguez 6: Porta tanta qualità in mezzo al campo. Si fa ammonire nella ripresa. Esce per Svanberg dopo aver speso molto.

Dal 75′ Svanberg 6: Grande impatto sulla partita. SI inserisce bene nell'area avversaria sfiorando il gol del raddoppio.

Orsolini 6,5: Trasforma con sicurezza il rigore dell'1-0. Leggermente egoista in qualche occasione nella ripresa.

Dal 76′ Skov-Olsen S.V.

Soriano 7: Si guadagna il rigore poi segnato da Orsolini. Illumina sulla trequarti con le sue verticalizzazioni. Gioca a tutto campo, fornendo sempre un'alternativa ai propri compagni.

Vignato 6,5: Tanta personalità sulla sinistra. Si accentra spesso per poi andare al cross sul secondo palo. Partita incoraggiante per il giovane esterno.

Dal 83′ Sansone S.V.

Barrow 6: Prova spesso a mettersi in proprio e crea pericoli alla retroguardia avversaria con la sua rapidità. Avrebbe un grande occasione davanti a Silvestri ma manca il controllo e si defila troppo.

Dal 75′ Palacio 6: Esperienza al servizio della squadra nei minuti finali.

All. Mihajlovic 6,5: Tre punti d'oro per il Bologna. Contro una squadra solida e organizzata i suoi giocano una gara attenta e senza troppi rischi. La scelta di cambiare rigorista, con il penalty trasformato da Orsolini, si rivela vincente. Dopo 8 gare ritrova una vittoria che può sicuramente ridare entusiasmo a tutto l'ambiente.

Verona

Silvestri 5,5: Atterra Soriano in area e l'arbitro indica inevitabilmente il rigore. Bravo a leggere i lanci lunghi per Barrow in uscita. Attento sempre su un tiro del gambiano con i piedi. Si allunga bene anche sulla conclusione da fuori di Orsolini.

Magnani 6: L'unico fra i difensori di Juric a tenere testa a Barrow in velocità. Il migliore del suo reparto per distacco.

Gunter 5,5: Prova spesso l'anticipo su Barrow, ma il gambiano ha un altro passo e il più delle volte ha la meglio.

Dawidowicz 5,5: Messo spesso in difficoltà da Orsolini, prova a farsi vedere anche in avanti cn una conclusione che finisce alle stelle. Farebbe meglio a rimanere in difesa.

Dal 88′ Bessa S.V.

Faraoni 5,5: Non riesce mai ad arrivare sul fondo per il cross. Perde diversi duelli individuali con Dijks.

Ilic 6: Perde diversi duelli contro i centrocampisti avversari a metà campo nel primo tempo. Sale in cattedra nella ripresa, con un giocata elegante al limite dell'area.

Barak 6: Il più intraprendente fra i suoi. Ottima la sua imbucata per Lazovic ad inizio secondo tempo, non sfruttata però a dovere dal compagno.

Dimarco 5,5: Rimane troppo largo in occasione dell'azione che porta poi al rigore per il Bologna. Prova a farsi perdonare con qualche incursione in avanti, ma non è preciso come al solito al momento del cross.

Dal 73′ Colley 6: Sprazzi di qualità nell'ultimo quarto d'ora di partita. Non basta comunque ad evitare la sconfitta.

Lazovic 5,5: Poco propositivo nei primi 45 minuti. Ha una grande occasione ad inizio ripresa ma allarga troppo il piattone e il pallone si perde sul fondo. Torna nel ruolo naturale di esterno sinistro con l'ingresso di Colley.

Zaccagni 5,5: Impreciso negli ultimi venti metri. Si fa ammonire sul finire di primo tempo per un fallo di Dominguez. Nel secondo tempo ha una grande occasione su calcio di punizione ma centra in pieno la barriera.

Kalinic 5: Tanto lavoro sporco spalle alla porta, ma poche occasioni per provare la conclusione nel primo tempo. Occasione che arriva invece al 62′, quando si fa però ipnotizzare da Skorupski centrandolo in pieno.

Dal 68′ Di Carmine 6: Si crea una buona occasione nel finale, ma non riesce a trovare la porta. La sua posizione non era comunque granché favorevole.

All. Juric 5,5: L'uscita avventata di Silvestri costa caro al suo Verona, che cade in trasferta dopo 7 risultati utili fuori dalle mura amiche. La sua squadra è apparsa rinunciataria e poco fantasiosa, ma soprattutto non ha sfruttato a dovere le occasioni che le sono capitate.

 


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Pagelle