Seguici su

Calciomercato

Calciomercato Parma: in arrivo Bani dal Genoa per puntellare la difesa

Mattia Bani Genoa
© imagephotoagency.it

Il difensore centrale del Genoa potrebbe essere il tassello giusto per mettere una pezza alla difficile situazione del reparto arretrato dei ducali

Il Parma sta cercando anche con le operazioni di mercato di ricostruire un campionato partito malissimo e che lo vede in penultima posizione in classifica con soli 13 punti conquistati nelle prime 19 partite. Dopo l'arrivo di D'Aversa si stanno effettuando degli acquisti mirati per le necessità tattiche del nuovo allenatore, una delle quali riguarda il reparto arretrato.

Quando sembravano in dirittura d'arrivo le trattative per portare in Emilia il romanista Fazio, il ds Carli è vicinissimo alla chiusura per Mattia Bani del Genoa che arriverebbe in prestito con diritto di riscatto – molto probabilmente legato alla conquista della salvezza – fissato a cinque milioni di euro.

La carriera di Mattia Bani

Mattia Bani nasce a Borgo San Lorenzo – comune situato nella città metropolitana di Firenze – il 10 dicembre 1993. Inizia a giocare a calcio da giovanissimo nelle file dell'Audax Rufina fino al 2004 quando passa alla Fortis Juventus (squadra della sua città). Qui resta per tre stagioni prima di accasarsi al Pontassieve nel 2007/08, ritorna alla Fortis l'anno seguente e nel 2009/10 al Figline Valdarno.

Alla fine dell'anno il Figline fallisce e fa di nuovo ritorno alla Fortis che lo aggrega spesso alla prima squadra che milita in Serie D. Finalmente ha la fortuna di essere notato dagli osservatori del Genoa che lo acquista nel gennaio 2011 aggregandolo alla Primavera con la quale colleziona dieci presenze e gioca il torneo di Viareggio 2011 da protagonista.

Anche nella stagione seguente (2011/12) veste la maglia della Primavera genoana e nell'estate 2012 viene ceduto in prestito alla Reggiana in Lega Pro con la quale disputa 24 partite con un gol messo a segno in campionato contro il Sudtirol. Nel luglio 2013 viene acquistato per 100 mila euro dalla Pro Vercelli che milita in Serie C. Nel corso della prima stagione contribuisce con dieci presenze alla promozione in Serie B della squadra, ma è dal 2015/16 che si guadagna il ruolo di titolare e contribuisce a due salvezze consecutive della formazione piemontese.

Nell'estate 2017 passa al Chievo Verona che lo acquista per poco più di sei milioni di euro. Dopo una prima stagione interlocutoria, è nella seconda che conquista definitivamente il ruolo di centrale titolare nei clivensi e conclude l'avventura veneta con 49 presenze prima di passare al Bologna che lo acquista per quasi tre milioni di euro.

La stagione ai felsinei è fenomenale e in 27 presenze trova i suoi primi gol in Serie A – che alla fine sono ben quattro – dei quali quello contro il Brescia nella vittoria per 4-3 è in assoluto il primo nella massima serie. Nell'estate 2020 passa in prestito con obbligo di riscatto fissato a 3,5 milioni di euro al Genoa ma nella prima parte del campionato vede poco il campo e sono solo 11 le presenze totali.

Mattia Bani: ruolo e statistiche

Bani è un difensore centrale, molto dotato fisicamente e molto abile nel gioco aereo anche in virtù della sua altezza (188 cm). All'occorrenza e in caso di necessità può anche adattarsi a giocare come terzino destro anche se in questo ruolo paga il fatto di essere poco veloce e poco agile rispetto agli avversari diretti. Grazie ai suoi centimetri è molto pericoloso nel gioco aereo sugli sviluppi di calci da fermo, infatti lo scorso anno col Bologna ha messo a segno quattro reti.

È ancora in attesa delle prime convocazioni con la Nazionale italiana maggiore, anche se nemmeno nell'Under-21 è mai riuscito a giocare. Le sue uniche esperienze con la maglia azzurra risalgono all'Under-18.

Come giocherebbe il Parma con Bani

Con l'eventuale arrivo di Bani finalmente D'Aversa avrebbe un centrale difensivo di sicuro affidamento, anche viste le recenti performance – non certo esaltanti – di Osorio e Iacoponi che hanno fatto andare in difficoltà anche Bruno Alves. In questo modo si andrebbero a concludere le operazioni che riguardano il reparto arretrato – infatti è già stato acquistato Conti come terzino destro – e ci si potrebbe concentrare sul trovare l'amalgama perfetto per la seconda parte del campionato. Bani sarebbe molto probabilmente titolare nella difesa a quattro del Parma e dovrebbe giocare al fianco di Alves, scavalcando nelle gerarchie interne Iacoponi, Valenti e Osorio.

Parma (4-3-3): Sepe; Conti, BANI, Alves, Pezzella; Brugman, Hernani, Kurtic; Kucka, Cornelius, Gervinho. All. D'Aversa


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Calciomercato