Seguici su

Calciomercato

Chi è Otavio, il trequartista brasiliano del Porto che piace al Milan

Paolo Maldini Milan
© imagephotoagency.it

Alla scoperta di Otavio, il duttile trequartista brasiliano del Porto che rappresenterebbe una ghiotta occasione di mercato in ottica Milan

Nelle ultime ore è stato accostato al Milan un ottimo prospetto del calcio brasiliano che milita nel Porto, si tratta di Otavio. Il trequartista brasiliano è in scadenza di contratto e potrebbe arrivare in Italia, sponda Milan, a parametro zero. A quanto scritto dal quotidiano portoghese A Bola, il Milan avrebbe fatto pervenire un'offerta al giocatore pari a 1,5 milioni di euro per quattro anni, dall'altra parte il Porto starebbe cercando di convincere il giocatore ad accettare il rinnovo. La situazione resta viva e potrebbe cambiare rapidamente.

Chi è Otavio Monteiro

Otavio è un trequartista brasiliano abile con entrambi i piedi classe 1995. Muove i suoi primi passi nel panorama calcistico nelle giovanili dell'Internacional di Porto Alegre tra le annate 2010 e 2012. Nel 2012 passa alla prima squadra dell'Internacional dove milita fino al 2014 giocando 43 partite e siglando cinque reti. Nel 2014 passa al Porto per una cifra intorno ai sette milioni di euro, sbarcando così nel calcio europeo. Otavio si adatta a giocare nel campionato portoghese per gradi partendo dal Porto B, per poi passare in prestito al Vitoria Guimaraes nella stagione 2015/16 dove gioca 29 gare ufficiali tra campionato e coppe siglando sei reti e mettendo a segno nove assist vincenti per i compagni.

Dalla stagione 2016/2017 Otavio gioca stabilmente nelle file del Porto con il quale riesce a vincere cinque trofei di grande prestigio: due campionati di Portogallo nelle annate 2017/18 e 2019/20, due supercoppe di Portogallo nel 2018 e 2020 e la Taca portoghese nella stagione 2019/2020.

Otavio Monteiro: ruolo e statistiche

Otavio nasce come trequartista capace di giocare anche come esterno offensivo sia a destra, sia a sinistra grazie alle sue ottime capacità tecniche con entrambi i piedi. In Brasile è stato paragonato spesso al connazionale Oscar per via delle sue grandi qualità tecniche, confermate dagli ottimi numeri in termini di assist e gol prodotti con la maglia del Porto. Otavio nelle 166 partite giocate con i dragoni è riuscito a siglare 17 gol a fronte di 45 assist vincenti per i compagni, numeri che affermano l'ottima incisività del trequartista brasiliano.

Nella stagione attuale 2020/2021 con la maglia del Porto ha collezionato 20 presenze tra campionato e coppe, mettendo a segno tre gol, di cui uno nella vittoria in Champions League contro l'Olympiacos, e otto assist. Rendimento stratosferico quello del giocatore offensivo che potrebbe lasciare il Porto per volare alla corte di Pioli.

Come cambierebbe il Milan con Otavio

Se il Milan si dovesse assicurare le prestazioni sportive di Otavio prenderebbe un giocatore di qualità tecniche indiscusse perfettamente adattabile nel 4-2-3-1 di Pioli. Probabile pensare che, almeno inizialmente, andrebbe a ricoprire il ruolo a lui più congeniale ovvero il trequartista dietro la punta dando il cambio a Calhanoglu. Otavio si troverebbe benissimo anche a svariare su tutto il fronte d'attacco grazie alla sua duttilità giocando nella batteria dei trequartisti sia  a destra che a sinistra, dando così respiro a uno tra: Saelemaekers o Leao.

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu (Otavio), Leao; Ibrahimovic. All. Pioli

 


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Calciomercato