Seguici su

Serie A

Crotone-Benevento 4-1, Inzaghi: “Difficile commentare questa sconfitta”

Filippo Inzaghi Benevento
© imagephotoagency.it

Le dichiarazioni di Inzaghi al termine della partita persa dalla sua squadra contro il Crotone, e valida per la 18^ giornata di Serie A

Le dichiarazioni di Filippo Inzaghi dopo la bruttissima sconfitta per 4-1 contro il Crotone. I sanniti rimangono fermi a 21 punti e questo significa che mancano una ghiotta occasione per staccarsi dalla zona calda e dovranno lottare fino in fondo per riuscire a centrare l'obiettivo salvezza. Le parole del tecnico giallorosso al termine del match.

Sconfitta figlia degli errori difensivi? “Una partita difficile da commentare, ma dobbiamo prenderci le nostre responsabilità. Quando fai 17 tiri e ne prendi tre e alla fine perdi 4-1 c'è qualcosa che non va. Ci prendiamo le nostre colpe e ripartiremo”.

Cosa hai detto alla squadra? “Finita la partita non ho l'abitudine di parlare con la squadra. Devo rivedere la partita e poi parlerò. Però dalle statistiche sono abbastanza arrabbiato anche perchè contro di noi i portieri avversari sono sempre i migliori in campo. Ieri avevo detto di volere undici guerrieri però anche se arriviamo davanti alla porta, non riusciamo a segnare e fare un gol su una carambola è davvero scandaloso”.

È una situazione molto strana questa, fate la partita ma incassate sconfitte: “Sanno che sono arrabbiato, però bisogna essere lucidi. Quando prendi quattro gol vuol dire che le prendi dalla squadra rivale. Però stavolta è andata completamente in maniera opposta. Dopo i tanti elogi forse ci siamo montati un po' la testa. Fino ad adesso abbiamo fatto qualcosa di molto importante, però dobbiamo ripartire subito perchè venerdì abbiamo una partita difficile”.

Mercato, Eder per l'attacco? “In questo momento al mercato ci pensa la società, e soprattutto il ds Foggia. Io penso ad allenare i miei ragazzi. Oggi sono dispiaciuto perchè quando fai queste partite e non porti a casa niente è davvero un peccato. Abbiamo otto punti di vantaggio sulla terzultima, ma se non stiamo con le antenne belle dritte non ci mettiamo niente a riscendere in classifica”.

In chiusura, stasera c'è Inter-Juventus: “Una bella partita. Io reputo sempre la Juventus la squadra da battere, ma l'Inter con l'uscita dalla Champions League sarà ancora più competitiva. Quest'anno sarà un campionato strano, perchè per via del Covid puoi perdere qualsiasi calciatore anche un minuto prima di scendere in campo. Noi abbiamo perso Schiattarella e il Covid sarà condizionante quest'anno, perchè entrerà in scena anche la fortuna di non perdere tanti giocatori nello stesso momento della stagione”.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A