Seguici su

Guida all'asta

Guida all’asta di riparazione del fantacalcio 2020/21: la scheda del Torino

Esultanza gol Belotti Torino
© imagephotoagency.it

Tutto sul Torino per l'asta di riparazione: formazione tipo, nuovi acquisti e consigli per il fantacalcio

Inizio di stagione in salita per il Torino, che si ritrova immischiato nella lotta per non retrocedere. Ancora una volta le premesse e gli obiettivi di inizio stagione non sono stati rispettati ed i granata si trovano nuovamente a dover combattere per evitare la Serie B nella seconda parte di campionato.

L'arrivo di Giampaolo in estate faceva pensare al Torino come squadra rivelazione dell'anno e capace di esprimere un bel gioco sul campo. Gli schemi del tecnico abruzzese non sono però stati metabolizzati a pieno da Belotti e compagni e la sua panchina è inevitabilmente saltata. Al suo posto un allenatore dedito al duro lavoro come Nicola, che proverà ad ottenere dunque l'ennesima difficile salvezza della sua carriera. Obiettivo che rimane più che concreto, ma servirà un netto cambio di marcia per non registrare l'ennesima stagione fallimentare.

Movimenti di mercato

Le prime operazioni riguarda due uscite: quella del giovane Millico che passa in prestito al Frosinone e di Meite in direzione Milan. Saluta anche Edera, che va alla Reggina. In entrata si registra l'arrivo di Sanabria dal Real Betis per 7 milioni più 3 di bonus. Rosati va alla Fiorentina mentre Segre passa alla Spal, ma viene rimpiazzato da Mandragora che arriva dall'Udinese via Juventus.

I nuovi arrivi

Mandragora: l'infortunio lo ha penalizzato molto facendogli perdere brillantezza e minutaggio, tanto che nella prima parte di stagione con l'Udinese ha raccolto appena 393 minuti senza trovare bonus. In granata si giocherà una magia con Lukic e Baselli.

Sanabria: l'ultima stagione l'ha conclusa in crescendo con la maglia del Genoa, chiudendo con 6 gol che non sono bastati però per il riscatto. In questa prima parte di stagione ha segnato tre reti in Spagna. Una volta guarito dal Covid, si giocherà il posto con Zaza e Verdi ma potrebbe scalare presto le gerarchie.

Rosa Torino

Portieri: Milinkovic, Sirigu, Ujkani

Difensori: Ansaldi, Bremer, Buongiorno, Ferigra, Izzo, Lyanco, Murru, Nkoulou, Rodriguez, Singo, Vojvoda

Centrocampisti: Baselli, Gojak, Linetty, Lukic, Mandragora, Rincon, Verdi

Attaccanti: Belotti, Bonazzoli, Sanabria, Zaza

Formazione tipo Torino

3-5-2: Sirigu; Izzo, Bremer, Lyanco; Singo, Lukic, Rincon, Linetty, Rodriguez; Verdi, Belotti. All. Nicola

Consulta le probabili formazioni del prossimo turno di Serie A

Variabili di formazione

I ballottaggi

Bremer-Lyanco-Nkoulou per due posti

Singo-Vojvoda

Rodriguez-Ansaldi

Lukic-Baselli-Mandragora per un posto

Verdi-Sanabria-Zaza per un posto

Gli infortunati

Sanabria: positivo al Covid. Rientro previsto: incerto.

Vojvoda: lussazione spalla sinistra. Rientro previsto: metà febbraio.

I tiratori

Rigori: Belotti, Ansaldi, Rodriguez

Punizioni: Verdi, Rodriguez, Ansaldi

Angoli: Verdi, Rodriguez, Ansaldi

I più presenti 2020/21

Linetty: 19 presenze

Belotti, Rincon: 18

I migliori marcatori 2020/21

Belotti: 9 gol

Lukic, Zaza: 3

I migliori assistman 2020/21

Belotti: 5 assist

Bonazzoli: 3

Singo, Verdi, Vojvoda : 2

I giocatori consigliati

Belotti: il capitano e l'anima del Torino. Sempre l'ultimo a mollare e il primo a caricarsi la squadra sulle spalle. Belotti è tra i miglior marcatori della Serie A  con i suoi 9 centri stagionali.  Dei 22 gol segnati dal Torino nelle prime 14 giornate il 40% hanno portato proprio la firma del numero 9.

Singo: una delle poche note positive di questa prima parte di stagione per il Torino. La sua straripante fisicità si sta rivelando un fattore importante nel 3-5-2 granata, modulo che verrà impiegato anche da Nicola.  Nel ruolo di esterno destro può essere dunque l'arma in più del Torino. Unica nota negativa il feeling con i cartellini.

Izzo: titolare alla prima giornata contro la Fiorentina e poi non convocato nelle successive giornate di campionato. Izzo ha pagato inizialmente l'ambientamento nella difesa a quattro voluta da Giampaolo, risultando non adeguato a giocare con uno schieramento del genere. Con il passaggio alla retroguardia a tre, l'ex Genoa si è pian piano ripreso il posto da titolare. Izzo dovrebbe essere un punto fermo anche nella difesa a tre di Nicola, che è solito esaltare le caratteristiche di giocatori aggressivi come lui.

I giocatori sconsigliati

Sirigu: rientrato tra i pali dal primo minuto contro il Napoli, sembra aver messo da parte i mal di pancia che lo hanno visto relegato in panchina nelle due partite con Roma e Bologna. Puntare sul portiere di una delle peggior difese della Serie A è assolutamente da evitare al fantacalcio.

Rincon: el general è sicuramente un elemento di esperienza indispensabile per il centrocampo del Torino. Il venezuelano ha però rinnovato il suo abbonamento annuale con i cartellini anche in questa stagione, risultando tra i più ammoniti. Sempre in campo dunque, ma un solo assist come unico bonus registrato sin qui. Gli 8 gol in più di 200 presenze in carriera in Serie A confermano lo scarso feeling di Rincon con il gol.

Zaza: l'attaccante lucano – dopo le deludenti esperienze estere con West Ham e Valencia – sembrava poter trovare nel Torino la giusta dimensione per esprimere le proprie potenzialità. Gli 11 gol in tre stagioni di Serie A con la maglia granata non hanno però rispettato le aspettative. Il gol segnato all'ottava giornata contro l'Inter non ha saputo rilanciare la sua stagione e si è accomodato in panchina nelle ultime uscite per far posto a Verdi e Bonazzoli. Difficile ipotizzare una sua media realizzativa più alta nella seconda parte di stagione.

La possibile sorpresa

Verdi: tra i giocatori che hanno deluso di più sotto la guida di Giampaolo c'è sicuramente il trequartista ex Bologna e Napoli. Il tecnico abruzzese in carriera ha sempre esaltato le caratteristiche dei centrocampisti dotati tecnicamente sulla trequarti. Con Verdi però si è rivelato un esperimento fallito. Nel 3-5-2 di Nicola dovrebbe comunque partire titolare in attacco al fianco di Belotti. Seppur spesso a rischio insufficienza, giocare in una posizione così avanzata potrebbe permettergli di registrare qualche bonus.

Guida all’asta di riparazione del fantacalcio: il manuale per una rosa perfetta. Clicca qui per accedere al download in PDF


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Guida all'asta