Seguici su

Coppa Italia

Inter-Milan: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Stefan De Vrij-Zlatan Ibrahimovic Inter-Milan
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Inter-Milan, gara dei quarti di finale di Coppa Italia: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Non c’è spazio per tirare il fiato in questo mese di gennaio strapieno di impegni: dopo la 19^ – e ultima d’andata – giornata di campionato c’è subito la Coppa Italia. I quarti di finale verranno disputati tra martedì 26 e giovedì 28 gennaio con gare singole e da queste usciranno le quattro squadre che si incroceranno – nelle due settimane successive – nel doppio turno delle semifinali.

Ad aprire i quarti sarà il derby della Madonnina Inter-Milan che costituisce la partita più interessante e affascinante dell’intero turno. Le due formazioni sono in corsa per lo scudetto e si affronteranno anche per guadagnarsi la qualificazione al prossimo step della coppa nazionale. Peccato che la sfida sarà disputata in uno stadio Meazza completamente vuoto a causa delle restrizioni per il Covid.

La vincente se la vedrà contro chi avrà la meglio nello scontro tra Juventus e Spal, con i bianconeri decisamente favoriti.. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Inter e Milan.

Come arriva l’Inter

L’Inter dopo aver vinto otto partite consecutive a cavallo tra i mesi di dicembre e gennaio, nelle ultime quattro gare ha portato a casa un solo successo – nella prestigiosa sfida contro la Juventus – perdendo contro la Sampdoria e pareggiando contro Roma e Udinese. In questo modo non è riuscita a sfruttare i due inciampi dei rivali rossoneri per scavalcarli in vetta alla classifica della Serie A.

I nerazzurri occupano la seconda posizione in graduatoria con 41 punti e a sole due lunghezze proprio dal Milan capolista. La squadra di Conte ha il miglior attacco del campionato con 45 reti messe a segno in 19 partite, però è rimasta a secco nell’ultimo turno contro l’Udinese cosa che non accadeva dal lontano 2-0 incassato allo Stadium contro la Juventus. Sono però due le partite consecutive nelle quali i nerazzurri riescono a mantenere inviolata la propria porta, dopo un periodo difensivo non particolarmente positivo.

Come arriva il Milan

Il Milan invece è in testa alla classifica della Serie A con 43 punti, ma nelle ultime uscite sta forse risentendo degli impegni troppo ravvicinati con due sconfitte – le prime dell’intero campionato – contro Juventus e Atalanta. In entrambi i casi la squadra di Pioli ha subìto tre reti in ogni match contro due avversarie particolarmente ostiche e forse mostrando una difficoltà quando va sotto nel punteggio a ribaltare l’esito della gara.

Il ko contro l’Atalanta dell’ultimo turno è anche la prima partita del campionato dei rossoneri nella quale non riescono ad andare in rete, cosa che peraltro succedeva in maniera continuata da ben 38 turni consecutivi. Il cammino del Milan in questa stagione è comunque impressionante, infatti su 39 partite complessive sono state 29 le vittorie con appena tre sconfitte – alle due in campionato si aggiunge solo quella in Europa League contro il Lille – e sette pareggi.

Orario Inter-Milan e dove vedere la partita

La partita Inter-Milan – valida per i quarti di finale di Coppa Italia – si disputerà martedì 26 gennaio alle ore 20:45 allo stadio Giuseppe Meazza di Milano, e la gara si disputerà a porte chiuse a causa delle misure restrittive imposte dal Governo per contenere il dilagarsi della pandemia del Covid. Il match sarà trasmesso in diretta ed in esclusiva su Rai 1 e sarà visibile anche in streaming sulla piattaforma RaiPlay.

Probabili formazioni Inter-Milan

Conte deve rinunciare all’infortunato D’Ambrosio, in porta si affiderà come sempre ad Handanovic. In difesa dovrebbero giocare i soliti tre Skriniar, de Vrij e Bastoni con Kolarov e Ranocchia che potrebbero dare fiato agli ultimi due. Sugli esterni di centrocampo potrebbe esserci spazio per Darmian dal primo minuto però sulla sinistra, con Hakimi confermato a destra. In mezzo invece Brozovic agirà da regista basso – anche se Eriksen potrebbe prenderne il posto – con Barella e Gagliardini da interni anche se Sensi e Vidal sono pronti a subentrare a quest’ultimo. In attacco confermatissimo il solito Lukaku che però dovrebbe avere come spalla il cileno Sanchez, con Lautaro Martinez che potrebbe essere utilizzato a gara in corsa.

Il tecnico dei rossoneri Pioli sarà privo di Gianlugi Donnarumma squalificato, Gabbia e Bennacer sono infortunati, mentre Calhanoglu è fuori causa perchè ancora positivo al Covid. Quindi spazio per Tatarusanu tra i pali, con il ritorno della coppia Kjaer-Romagnoli dopo l’assenza per squalifica contro l’Atalanta del capitano milanista. Theo Hernandez a sinistra e Calabria a destra – con Dalot in preallarme – saranno i due terzini della difesa del diavolo. La diga di centrocampo sarà sempre costituita da Kessie con Tonali al suo fianco, anche se Meitè potrebbe essergli preferito. In avanti ci sarà Ibrahimovic da unica punta con Saelemaekers, Brahim Diaz e Leao che saranno i trequartisti in suo supporto. Possibile anche l’utilizzo di uno tra Mandzukic e Rebic dal primo minuto al posto del portoghese Leao.

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Gagliardini, Darmian; Lukaku, Sanchez. All. Conte

Milan (4-2-3-1): Tatarusanu; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Hernandez;Kessiè, Tonali; Saelemaekers, Diaz, Leao; Ibrahimovic. All. Pioli

Precedenti Inter-Milan

Le due squadre tornano ad affrontarsi in Coppa Italia dopo soli tre anni dall’ultima volta: era il 27 dicembre 2017 quando il Milan di Gattuso si impose dopo i tempi supplementari sull’Inter di Spalletti grazie ad un gol di Cutrone nella partita valida sempre per i quarti di finale di quell’edizione. La corsa dei rossoneri verso il titolo venne poi stoppata in finale dalla Juventus che si impose per 4-0.

La sfida è avvenuta in 24 precedenti in Coppa Italia con dieci vittorie del Milan, sette successi dell’Inter e sette pareggi. La gara più importante è quella della stagione 1976/77 (3 luglio 1977) quando le due formazioni si sfidarono per la finale di quell’edizione. Il Milan allenato all’epoca da Nereo Rocco si impose per 2-0 grazie alle reti di Maldera e di Braglia, in quella che fu l’ultima gara da allenatore rossonero del Paron che lasciò il posto a Liedholm. Questa partita fu anche ricordata per essere stata l’ultima da calciatore di Sandro Mazzola che si ritirò dal calcio giocato dopo aver vinto tutto come giocatore dell’Inter.

I nerazzurri hanno alzato la Coppa Italia per sette volte nella loro storia, l’ultima delle quali nel 2011 corrisponde anche all’ultimo trofeo dell’Inter in ordine temporale. Il Milan invece ha vinto la coppa in cinque occasione, ma l’ultima volta che riuscì ad aggiudicarsela risale al lontano 2003 e dopo d’allora in altre due occasioni (2015/16 e 2017/18) è arrivata in finale venendo battuta dalla Juventus.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Coppa Italia

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati