Seguici su

Coppa Italia

Juventus-Spal 4-0, le pagelle: Kulusevski il migliore, Vicari un disastro

esultanza Morata Chiesa Juventus
© imagephotoagency.it

I bianconeri si qualificano alle semifinali grazie al successo per 4-0 contro la Spal: Kulusevski al top, Vicari pessimo. Le pagelle del match di Coppa Italia

La Juventus vince 4-0 contro la Spal e raggiunge Inter e Atalanta – in attesa di Napoli-Spezia – in semifinale di Coppa Italia. I bianconeri – con tanto turnover per risparmiare le energie in vista del campionato – riescono ad avere la meglio dei ferraresi e nel prossimo turno affronteranno l’Inter, in una semifinale suggestiva. La Spal è l’ultima formazione di Serie B a restare in corsa ed è costretta a cedere il passo contro i più quotati avversari.

I bianconeri partono forte, giocando col baricentro molto alto: al 6′ è Frabotta ad andare vicino al gol con un bel tiro che finisce di poco al lato, poco dopo (all’8′) invece è Morata che lascia partire un bel tiro dal limite ma Berisha è attento e respinge in angolo. La Juventus la sblocca al minuto 15 con il calcio di rigore messo a segno da Morata e assegnato dall’arbitro – dopo il controllo al Var – per il fallo di Vicari su Rabiot.

La squadra di Pirlo amministra la partita e dopo essere andata vicinissima al gol con Ramsey, trova il raddoppio al 33′ con una bella conclusione di Frabotta dopo un’ottima azione di Kulusevski sulla destra. La Spal cerca di reagire e al 37′ Floccari manda di poco al lato, dopo un bel recupero di Sernicola su Demiral. Il primo tempo termina con i bianconeri in controllo e in vantaggio di due reti.

Ripresa più compassata ma è sempre la Juventus a rendersi pericolosa con una bella azione di Kulusevski al 53′, con la conclusione che viene intercettata bene dal portiere della Spal. Il match continua al piccolo trotto fino al 75′ quando è Rabiot ad andare vicino alla terza rete con un tiro dalla trequarti potente che si spegne di poco al lato della porta. A completare e chiudere la gara è Kulusevski che al 78′ infila in rete – quasi come un rigore in movimento – dopo lo splendido assist di Chiesa, che nel finale trova anche la gloria personale mettendo a segno il gol del definitivo 4-0.

Ottima la partita di Kulusevski che è il migliore in campo con un gol ed un assist. Buonissima anche la prestazione di Morata che sblocca la gara con la rete su rigore, stesso discorso anche per Frabotta che finalmente trova la prima rete con la maglia bianconera. La delusione tra le file bianconere è costituita da Bernardeschi che è anche costretto ad uscire a fine primo tempo per infortunio. Nella Spal il migliore è Floccari che è anche l’unico ad essere realmente pericoloso dalle parti di Buffon. Mentre disastrosa è la prova della coppia Vicari-Ranieri che nel primo tempo regalano le due reti alla Juventus che le spalancano le porte della semifinale.

Juventus-Spal 4-0: le pagelle del match

Juventus

Buffon 6: il capitano bianconero è inoperoso per tutto il primo tempo e deve solo preoccuparsi di smistare il gioco.

Dragusin 6: dopo un avvio titubante con qualche indecisione su Floccari, si riprende e mette insieme una buona partita contenendo il non irresistibile Seck.

De Ligt 6: comanda la difesa bianconera e spesso deve mettere una pezza alle amnesie del compagno di reparto che perde la marcatura su Floccari.

Demiral 5,5: è in una fase negativa della sua avventura in bianconero, e anche oggi commette qualche errore di troppo considerando la caratura dell’avversario.

dall’83’ Da Graca sv

Frabotta 7: molto intraprendente e voglioso di trovare la prima marcatura con la maglia bianconera. Ci prova in apertura di gara senza fortuna, ci riesce invece al 33′ con un bellissimo tiro dal limite dell’area di rigore.

dal 66′ Alex Sandro 6: dopo l’assenza per la positività al Covid deve ritrovare minutaggio e con la partita ormai in cassaforte è il momento giusto.

Bernardeschi 5,5: non riesce ad accendersi nemmeno in questa partita e addirittura accusa qualche fastidio fisico verso la fine del primo tempo che lo costringe a lasciare il terreno di gioco.

dal 46′ Di Pardo 6: altro esordio in casa bianconera, col giovane esterno che si destreggia bene sulla destra senza l’assillo della ricerca del risultato già sul 2-0.

Fagioli 6: parte un po’ contratto visto che è all’esordio con la prima squadra, poi fa vedere qualche buona giocata. Il voto è anche di incoraggiamento vista la giovane età del ragazzo, l’ennesimo che Pirlo ha fatto esordire in questi primi sei mesi.

dall’86’ McKennie sv

Rabiot 6,5: bellissimo il coast-to-coast che permette alla Juventus di ricevere il rigore a favore e sbloccare la partita dopo appena 15 minuti. È sicuramente una delle migliori partite del francese in questa stagione.

Ramsey 5,5: affronta la partita con superficialità e incappa in brutti errori di disattenzione. Manca clamorosamente il raddoppio poco prima della rete di Frabotta. Nel secondo tempo riesce ad essere più pericoloso ma senza incidere sull’andamento del match.

Kulusevski 7,5: dopo un inizio in sordina, entra in partita e semina il panico nella difesa della Spal. Con i suoi dribbling effettua degli slalom degni del miglior Tomba. Completa l’opera col gol del 3-0 che suggella una partita quasi perfetta.

Morata 7: è il pericolo numero uno per la difesa spallina che difficilmente riesce ad arginare la sua qualità. Freddissimo in occasione del calcio di rigore che porta in vantaggio i bianconeri.

dal 66′ Chiesa 7: prende il posto dell’acciaccato Morata ma non si discosta molto dal ritmo dell’intera squadra. Le uniche volte che accelera è autore di uno splendido assist per Kulusevski e del gol del definitivo 4-0.

All. Pirlo 6,5: molto turnover per salvaguardare le energie di chi ha giocato tanto finora in vista dei delicati impegni di campionato. Fa esordire tanti giovani e di questo gli si deve dare atto, e nonostante questo riesce a passare il turno in scioltezza.

Spal

Berisha 6: molto attento sui primi tiri della Juventus che per sua fortuna sono leggermente imprecisi. Poi incassa tre reti sulle quali non ha colpe, ma col gioco palla a terra è spesso impreciso.

Ranieri 5: in difficoltà contro Kulusevski che gli fa girare la testa con i suoi dribbling ubriacanti. Sicuramente una serata difficile per il giovane difensore di scuola Fiorentina.

dal 46′ Sala 6: con lui Marino cambia modulo passando ad una difesa a quattro, però la partita è ormai avviata sui binari del successo bianconero.

Vicari 4,5: molto ingenuo nel fallo commesso su Rabiot – visto che ormai la palla era avviata verso il fondo – che gli costa il rigore. Nelle altre occasioni non riesce a contenere Morata che gli sguscia da qualsiasi parte.

dal 46′ Tomovic 5: entra per cercare di limitare il disastro difensivo messo in scena nel primo tempo dai compagni di squadra e riesce a contenere i danni fino all’errore decisivo sul gol del 3-0 di Kulusevski.

Okoli 5,5: poche presenze in stagione per lui, ma sono molti gli errori soprattutto quando cerca di andare in anticipo su Morata che lo salta con facilità. Deve contenere la sua irruenza dovuta anche alla giovanissima età.

Dickmann 6: sufficiente la sua partita anche perchè dalla sua parte gioca Ramsey che non è in una delle sue migliori serate.

Missiroli 5,5: il suo compito è soprattutto quello di contenere le sortite offensive dei centrocampisti bianconeri e ci riesce abbastanza bene. Invece in fase offensiva è praticamente nullo il suo contributo.

dall’86’ Viviani sv

Esposito 5,5: come il compagno di reparto è nullo in fase avanzata ed è anche in difficoltà quando si tratta di impostare il gioco, visto che ha tanto spazio da coprire.

dal 65′ Valoti 6: in mezzo porta a casa una partita ordinata però ormai la partita è avviata verso la vittoria della Juventus.

Sernicola 6: bella prestazione dell’esterno ferrarese che in mezzo al campo è molto aggressivo e in qualche occasione riesce anche a recuperare preziosi palloni.

Seck 5,5: molto in difficoltà contro i due colossi difensivi bianconeri che lo limitano molto bene. Non riesce quasi mai a mettere a terra la sua velocità, venendo chiuso bene da Dragusin.

Brignola 5,5: molto mobile l’ex Sassuolo sulla fascia destra, con la sua velocità riesce ad involarsi in ripartenza. Poi nella ripresa è vittima del ritmo blando imposto dalla Juventus che congela la partita.

Floccari 6,5: si fa vedere in attacco e riesce a mettere anche in difficoltà la difesa bianconera. È l’unico a rendersi pericoloso verso la porta di Buffon ed è il migliore in campo della sua squadra.

dal 65′ Moro 5,5: molto meno pericoloso del compagno di cui ha preso il posto al centro dell’attacco. Come attenuante ha la giovane età.

All. Marino 6: difficile fare meglio di così contro una Juventus del genere. Già è dura per le squadre di Serie A tenere testa ai bianconeri, immaginarsi per una della serie cadetta. L’obiettivo dei ferraresi resta il campionato con lo scopo di risalire immediatamente di categoria.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
presentazione Guida fantacalcio calciodangolo
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Coppa Italia

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati