Seguici su

Coppa Italia

Lazio-Parma 2-1, D’Aversa: “C’è rammarico per il risultato, per Dierckx solo crampi”

Roberto-D'Aversa-Parma
© imagephotoagency.it

Le dichiarazioni di D'Aversa al termine della partita persa con la Lazio per 2-1 e che costa l'eliminazione dalla Coppa Italia

Il Parma esce a testa alta dalla Coppa Italia, battuta per 2-1 dalla Lazio al termine di una partita combattuta e in bilico sino al triplice fischio. Dopo un primo tempo in difficoltà e chiuso in svantaggio di una rete, gli ospiti hanno reagito nella ripresa, trovando il pareggio e subendo il gol della sconfitta solo nel recupero. L’allenatore Roberto D'Aversa ha commentato quanto accaduto sul rettangolo di gioco ai microfoni di Rai Sport al termine del match.

L'analisi di Lazio-Parma: “A due minuti dalla fine eravamo 1-1, il pensiero era di raggiungere i supplementari. È un peccato uscire così, i ragazzi hanno fatto una grande prestazione nonostante le tante assenze. Il rammarico è non aver raggiunto un risultato positivo, sotto l'aspetto dell'impegno non rimprovero nulla a nessuno“.

I convocati: “Non ho rinunciato a nessun titolare, sono stato chiaro nel pre-partita. Chi non è venuto aveva problemi fisici: Iacoponi ha giocato novanta minuti a Sassuolo con un solo allenamento sulle gambe e oggi non poteva esserci. C'è uno staff che ragiona su tutto, chi era in campo con la Lazio erano i giocatori più performanti che avevo a disposizione e lo hanno dimostrato. Gervinho e Gagliolo non si sono allenati in questi giorni”. 

Il gioco del Parma: “Bisogna ragionare sulle tre partite dove siamo stati sempre a recriminare su un risultato che non rispecchia la prestazione. Dobbiamo commettere meno errori, in Serie A si pagano. In campionato dobbiamo accelerare questo percorso, perché alla lunga i punti possono pesare“.

Il ruolo di Kurtic: “Oggi ha giocato in difesa per assenza dei titolari. Abbiamo tanti infortunati, ma ha fatto un'ottima gara. Dierckx è uscito per crampi. Bisogna ragionare sui due gol presi da cross sulla trequarti, dobbiamo migliorare. Serve malizia, Ricci ha peccato di generosità sulla seconda rete subita”. 

Su Mihaila: “Non esistono giocatori giovani o vecchi, ma solo calciatori forti. Ha potenzialità enormi, deve migliorare a livello di struttura. È veloce e bravo tecnicamente, così come Brunetta. C'è da lavorare“.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Coppa Italia