Seguici su

Coppa Italia

Lazio-Parma: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Esultanza Luis Alberto Immobile Lazio
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Lazio-Parma, ottavo di finale di Coppa Italia: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Il calendario del calcio italiano si arricchisce con gli impegni della fase finale della Coppa Italia. Il nuovo anno riparte con gli ottavi di finale della competizione: tra le sfide più interessanti figura Lazio-Parma, in programma giovedì 21 gennaio alle ore 21:15. La squadra capitolina ha raggiunto la finale per due volte negli ultimi quattro anni, vincendo il trofeo nella stagione 2018/19 e arriva all'appuntamento galvanizzata dal netto successo nel derby capitolino contro la Roma per 3-0.

Dall'altra parte del campo il Parma di D'Aversa, subentrato a Liverani dopo l'Epifania, e a caccia del primo successo sulla panchina crociata. La formazione emiliana, falcidiata dagli infortuni, deve risalire una classifica che al momento la vede al penultimo posto, con appena 13 punti conquistati in 18 partite. Nell'ultimo turno di campionato è arrivato un buon pareggio per 1-1 sul campo del Sassuolo. La vincente affronterà poi ai quarti l'Atalanta. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Lazio e Parma.

Come arriva la Lazio

La Lazio ha ritrovato risultati ed entusiasmo con l'avvento del nuovo anno. Ancora imbattuti nel 2021, i capitolini hanno una striscia aperta di tre vittorie consecutive in campionato. La classifica è tornata a sorridere, ma la scalata alla zona europea non è ancora terminata: i biancocelesti sono attualmente settimi, a 31 punti, frutto di nove vittorie, quattro pareggi e cinque sconfitte. La squadra di Simone Inzaghi ha però mostrato un netto passo in avanti, crescendo anche in difesa: dopo aver subìto 25 reti nelle prime 16 gare, la Lazio è reduce da due clean-sheet consecutivi contro Parma e Roma.

La Lazio sta trovando continuità di risultati anche in casa, dove non perde dallo scorso 12 dicembre (Lazio-Verona 1-2): da lì tre vittorie contro Fiorentina, Napoli e Roma. Positivi i numeri offensivi: sono 30 i gol realizzati, con Ciro Immobile ancora protagonista. La Scarpa d'Oro è il miglior marcatore biancoceleste a quota 12: dietro di lui Caicedo e Luis Alberto (6), con lo spagnolo reduce dalla doppietta nel derby. Curiosità: Lazio-Parma è la sfida tra due delle squadre che corrono di più in Serie A. Dietro l'Inter capolista (112,2 km di media) ci sono loro, con i crociati avanti: 111,169 km loro, 111,164 km i biancocelesti.

Come arriva il Parma

Il Parma ha rialzato la testa uscendo dalle sabbie mobili della crisi. Il ritorno di Roberto D'Aversa sulla panchina crociata ha riportato ordine e nuove idee tra gli emiliani che nell'ultimo turno di campionato hanno posto fine alla serie di cinque sconfitte consecutive. Il pareggio per 1-1 sul campo del Sassuolo sa anche di beffa, con i neroverdi che hanno ripreso il match all'ultimo secondo, segnando su calcio di rigore. Passi in avanti incoraggianti per D'Aversa, chiamato a dare entusiasmo ad una squadra attualmente penultima in classifica, ma ad un solo punto dalla quota salvezza.

Il lavoro da fare è ancora tanto, come testimoniano i numeri impietosi collezionati dal Parma sin qui: gli emiliani hanno il peggior attacco della Serie A (14) e la terza difesa più battuta del campionato (34) dietro Crotone (41) e Torino (35). La squadra crociata ha vinto solo una volta in trasferta (Genoa-Parma 1-2, 30 novembre) e in ben otto partite non è riuscita a segnare neanche una rete. Il miglior marcatore stagionale è Gervinho con quattro reti. Il Parma si è guadagnato la sfida contro la Lazio superando già due turni in Coppa Italia: eliminate Pescara (3-1) e Cosenza (2-1). Curiosità: il Parma è seconda in Serie A per numero di fuorigioco (45) dietro il Verona (47).

Orario di Lazio-Parma e dove vederla in tv o in streaming

La partita Lazio-Parma è in programma giovedì 21 gennaio 2021 allo stadio Olimpico di Roma, con fischio d’inizio fissato alle ore 21:15. Il match sarà trasmesso in diretta dalla RAI (canale Rai 2) che detiene i diritti sulla competizione. La partita è disponibile anche in streaming su RaiPlay: per vederla è necessario accedere al sito www.raiplay.it e selezionare la finestra dell’evento.

Probabili formazioni Lazio-Parma

La Lazio si prepara al match d'esordio di Coppa Italia con la rosa quasi tutta a disposizione. Mister Simone Inzaghi deve fare a meno solo di Cataldi (problema muscolare) e Luiz Felipe (è in Germania per alcuni esami a seguito di un edema osseo alla caviglia), ma recupera Strakosha (trauma distrattivo al retto femorale): sicuramente convocabili Fares (rientra da uno stiramento) e Correa. I biancocelesti si presentano con il consueto 3-5-2: in porta si potrebbe rivedere l'albanese, ma il ballottaggio con Reina verrà sciolto solo nelle ultime ore. In difesa è possibile un turnover ragionato. Al centro ecco Hoedt, con Acerbi spostato a sinistra: a completare il reparto uno tra Patric e Parolo, con l'azzurro al momento in vantaggio.

In regia pesa l'assenza di Leiva (squalificato): al suo posto è ballottaggio è pronto Escalante. Sulle fasce confermato a destra Lazzari, tra i migliori nel derby, mentre a sinistra Fares potrebbe dare un turno di riposo a Marusic. Occhio a Lulic: il capitano è tornato tra i convocati dopo quasi un anno d'assenza e potrebbe subentrare a gara in corso. Il turnover di Inzaghi lascia spazio ad Akpa-Akpro come mezzala, mentre dovrebbe partire titolare Milinkovic, vista anche l'assenza di Luis Alberto che non rientrerà tra i convocati. In avanti possibile riposo per Ciro Immobile: sicuro di un posto è Muriqi, mentre lottano per una maglia Correa, Caicedo e Pereira.

Il Parma deve fare i conti con una situazione di assoluta emergenza: sono ben nove i giocatori indisponibili per il match contro la Lazio. In difesa out Osorio (lesione ai flessori), Gagliolo (distrazione ai flessori), Alves (lesione al bicipite), ValentiPezzella, uscito zoppicante nell'ultimo match contro il Sassuolo. Non va meglio in attacco dove si registrano le assenze di Karamoh (noia muscolare) e Balogh. Sicure le indisponibilità di Laurini e Caviglia (stagione finita). Mister D'Aversa dà però priorità al campionato e tiene fuori dai convocati anche Kucka, Gervinho, Inglese e Cornelius.

Il Parma si schiera con il consueto 4-3-3. In porta Colombi potrebbe dare un turno di riposo a Sepe. In difesa la coppia centrale è formata dal giovane Dierckx – primo calciatore nato dopo il 2003 ad esordire nello scorso turno in Serie A – e da Bane, alla prima in assoluto in prima squadra. I terzini sono Busi a destra e Ricci a sinistra. A centrocampo la cabina di regia è affidata a Brugman: ai suoi fianchi Sohm e Cyprien, con Kurtic ed Hernani che dovrebbero partire dalla panchina. In avanti il tridente vede come prima punta centrale il giovane Adorante: sulle fasce Mihaila dovrebbe spuntarla su Brunetta, mentre a sinistra parte titolare Sprocati, ex della sfida.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Parolo, Hoedt, Acerbi; Lazzari, Milinkovic, Escalante, Akpa-Akpro, Fares; Muriqi, Pereira. All. Inzaghi S.

Parma (4-3-3): Colombi; Busi, Dierckx, Bane, Ricci; Cyprien, Brugman, Sohm; Mihaila, Adorante, Sprocati. All. D'Aversa

Precedenti Lazio-Parma

Sono 64 i precedenti tra Lazio e Parma nella storia con un bilancio che pende nettamente a favore dei capitolini: 28 vittorie, 21 pareggi e solo 15 sconfitte. Prendendo in esame solo le partite giocate all'Olimpico, gli emiliani hanno vinto appena quattro volte su 32 gare: poi 19 successi Lazio e 9 pari. La squadra biancoceleste ha vinto le ultime otto giocate in casa e in due delle più recenti tre non ha subìto reti. Il Parma non vince a Roma dal 23 settembre 2009 (Lazio-Parma 1-2, con le reti di Zarate, Amoruso e Bojinov).

Lazio-Parma si sono affrontate già tre volte in Coppa Italia nel corso della loro storia e la Lazio ha sempre passato il turno. Il precedente più recente risale al 14 gennaio 2014 (Lazio-Parma 2-1 con doppietta di Perea): erano gli ottavi e i biancocelesti vennero poi eliminati ai quarti dal Napoli, vincitore di quell'edizione. Lazio-Parma si erano incrociate anche ai quarti nel 2003-04: doppia sfida, 2-0 all'Olimpico per i capitolini e 1-1 al Tardini, con la Lazio che poi vinse il trofeo.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Coppa Italia