Seguici su

Serie A

Roma-Inter: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Barella Brozovic Lautaro Martinez Hakimi Inter
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Roma-Inter, partita della 17^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

La Serie A non si ferma e nella 17^ giornata offre un gustosissimo lunch match tra la Roma e l’Inter alle 12.30 di domenica 10 gennaio. I giallorossi si preparano a questa sfida dopo la vittoria per 3 a 1 sul campo del Crotone chiudendo la pratica dopo solamente i primi 45 minuti. I nerazzurri, dopo otto vittorie consecutive, sono stati fermati dalla Sampdoria che ha avuto la meglio per 2 a 1 con le reti dei due ex Candreva e Keita. In questo momento la Roma si trova al terzo posto con 33 punti, mentre l’Inter è in seconda piazza a quota 36. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Roma e Inter

Come arriva la Roma

La squadra di Fonseca continua a far bene in campionato e in questo 2021 ha iniziato con due vittorie. In questo momento, sulle 16 partite disputate ne ha vinte 10, pareggiate tre e perse altrettanto. Il grande problema per i giallorossi sono le sfide contro le squadre di alta classifica. Sono ben 30 sui 33 i punti conquistati contro le ultime 10 della classifica mentre solamente tre i punti conquistati nelle sei sfide contro le big del campionato. Funziona molto bene l’attacco con le 35 reti siglate, terzo attacco del campionato, ma in difesa si potrebbe fare meglio con le 24 reti subite. Nella sfida di Crotone la Roma ha dimostrato tutte queste caratteristiche: primo tempo assolutamente dominato con un netto 3 a 0 senza possibilità di repliche ma nella ripresa ha sofferto molto più del previsto rischiando di subire anche il 3 a 2 e riaprire completamente la classifica.

Nelle partite in casa per il momento la Roma ha sbagliato poco o nulla. Sono infatti 20 i punti conquistati sui 24 disponibili frutto di sei vittorie e due pareggi contro Sassuolo e Juventus. In casa la sqaudra di Fonseca segna molto, ben 17 reti, 2,12 a partita subendone solamente 7, 0,87 a match. Negli scontri diretti sono arrivati i due stop come detto, anche se in entrambi i casi probabilmente i giallorossi avrebbero meritato più dei due punti conquistati. L’uomo copertina rimane Henrik Mkhitaryan. L’armeno continua a determinare le sfide dei giallorossi, ha segnato otto gol sfornando anche otto assist ai compagni. Il numero 77 è il faro di una squadra che continua a macinare gol e punti attendendo il rientro del lungodegente Nicolò Zaniolo.

Come arriva l’Inter

Gli uomini di Conte hanno subito uno stop inaspettato a Marassi contro la Sampdoria dopo un grande ruolino di marcia con ben otto vittorie consecutive. Il secondo posto in classifica non rende felice il tecnico leccese che punta a vincere il campionato in questa stagione. L’Inter fino a questo momento ha conquistato 36 punti frutto di 11 vittorie, tre pareggi e due sconfitte contro Sampdoria e Milan. I nerazzurri hanno un attacco formidabile con 41 gol all’attivo, solo il Bayern Monaco ha fatto meglio in tutta Europa e hanno subito 21 reti. L’eliminazione dalla Champions League dopo la fase a gironi ha sicuramente cambiato i piani dei nerazzurri che ora si ritrovano costretti a giocare una sola partita a settimana ma possono concentrarsi unicamente sull’obiettivo scudetto.

Le gare lontano da San Siro per ora non sono un problema per i nerazzurri. Infatti fino ad ora hanno conquistato ben 17 punti con cinque vittorie, due pareggi e la sconfitta nell’ultima sfida di Genova. L’attacco funziona bene anche in trasferta, ben 18 le reti con una media di 2,25 a partita e anche i numeri difensivi sono di tutto rispetto con soli otto gol subiti, 1 a partita. Questi numeri indicano come la squadra di mister Conte non cambia mai il gioco al di là delle squadre che affronta provando sempre a fare la partita con il consueto 3-5-2. Totem della squadra è sicuramente Romelu Lukaku. Il numero 9 dell’Inter è il giocatore fulcro della squadra dalla quale iniziano tutte le azioni importanti degli uomini di Conte. Per lui numeri da top player con 12 gol all’attivo in Serie A fino a questo momento e una quantità infinita di palloni giocati e falli subiti.

Orario di Roma-Inter e dove vederla in tv o in streaming

La partita Roma-Inter si giocherà domenica 10 gennaio alle 12:30 allo stadio Olimpico. La gara si disputerà a porte chiuse a causa delle restrizioni dovute al Covid-19. Il match sarà trasmesso in diretta e in esclusiva su DAZN, sul canale DAZN (canale 209 satellitare) per i clienti che hanno aderito all’offerta Sky-DAZN. La partita si potrà seguire anche su Sky Q.

Calendario Serie A: date e dove vedere le partite della 17^ giornata

Probabili formazioni di Roma-Inter

Ancora piena l’infermeria per Paulo Fonseca che dovrà fare a meno di Pedro, Mirante, Calafiori oltre ai lungodegenti Zaniolo, Pastore e Santon. Rientra però per la gioia del portoghese Spinazzola che si è allenato con i compagni dopo le fatiche dei giallorossi a Crotone. La Roma scenderà in campo con il consueto 3-4-2-1 che tanto bene ha fatto al rientro dopo la pausa forzata per il Covid-19. In porta confermato Pau Lopez che deve provare a migliorare le sue prestazioni dopo la buona prova mostrata a Crotone. Intatta la difesa con il consueto terzetto difensivo che ormai sembra essere quello scelto dal portoghese come reparto arretrato titolare. A centrocampo c’è un ballottaggio con Cristante che sembra essere in vantaggio sul giovane Villar che tanto bene ha fatto in questo inizio 2021. Ritornerà regolarmente al suo posto Jordan Veretout dopo il turno di riposo che il mister gli ha concesso nell’ultima sfida.

Sulla sinistra tornerà titolare Leonardo Spinazzola. Il numero 37 si era infortunato nell’ultima sconfitta contro l’Atalanta ma sembra pronto per riprendersi il suo posto sulla fascia sinistra. Un altro ritorno rispetto alla sfida di Crotone è quello di Edin Dzeko. Il bomber bosniaco, che ha giocato solamente 10 minuti nella sfida dello Scida sostituendo Borja Mayoral che aveva anche segnato una doppietta decisiva per la sfida. Dietro di lui ci saranno i soliti Mkhitaryan Pellegrini con Charles Perez che tornerà in panchina dopo la prova non positiva in Calabria.

Poche le assenze per Antonio Conte che perde però per un mese Danilo D’Ambrosio che entra nella lista degli indisponibili con Vecino e Pinamonti. Dovrebbe schierare la formazione tipo che il tecnico leccese ha immaginato per la sua squadra fin dalla prima giornata. In porta confermato il capitano Samir Handanovic nonostante le non brillanti prestazioni delle ultime partite ma il portiere sloveno rimane sicuro del proprio posto tra i pali nerazzurri. Il pacchetto difensivo non si tocca più ormai con Skriniar a destra, De Vrij centrale e Bastoni sulla sinistra. In mezzo al campo confermato il terzetto che spesso è partito titolare in questa stagione con Sensi che farà di tutto per trovare un posto da titolare che sembra però molto complicato, sembra confermata la presenza di Vidal vicino a Brozovic e Barella. 

Una sfida affascinante sarà quella sulle fasce. Saranno Hakimi e Young i giocatori che dovranno coprire i tanti metri dei lati dell’Olimpico. L’unico dubbio potrebbe essere sulla sinistra dove scalpita Ivan Perisic che però sembra essere molto indietro nelle gerarchie rispetto all’ex capitano del Manchester United. Davanti ritorna la LuLa. Saranno infatti Martinez e Lukaku i giocatori che dovranno colpire la difesa non sempre perfetta dei giallorossi e provare a portare via i tre punti dallo stadio delle Olimpiadi del 1960.

Roma (3-4-2-1): Lopez; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Cristante, Veretout, Spinazzola; Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko. All. Fonseca

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Vidal, Young; Martinez, Lukaku. All. Conte

Consulta tutte le probabili formazioni della 17^ giornata di Serie A

Precedenti Roma-Inter

Sono ben 174 i precedenti tra le due formazioni. Il bilancio è a favore dei nerazzurri con 72 vittorie, 53 i pareggi e 49 vittorie dei giallorossi. Cambia un po’ la situazione per quel che riguarda le sfide all’Olimpico. Nelle partite giocate nella capitale la Roma ha vinto per 34 volte, 25 i pareggi e 28 le vittorie dell’Inter. Il miglior marcatore della sfida è Alessandro Altobelli con 17 reti che sopravanza Francesco Totti fermo a quota 12.

Una gara che promette gol e spettacolo. Sono infatti 256 le reti in 87 partite, 2,94 a partita quando si affrontano queste due squadre. Memorabile è un 4-5 del 3 maggio del 1999 tra la Roma di Zdenek Zeman e l’Inter di Roy Hodgson. Una sfida incredibile decisa al minuto 87 dal gol di Diego Simeone. Un match storico che i tifosi delle due squadre ricordano bene come uno dei match più divertenti tra le due squadre negli ultimi 30 anni.

Roma-Inter: consigli per il fantacalcio

Nella Roma un giocatore da segnalare per il fantacalcio è sicuramente Edin Dzeko. Il capitano giallorosso, nelle ultime quattro uscite da titolare è sempre andato a segno e sembra costantemente in miglioramento di condizione. Il numero 9 ha segnato sette gol ma soprattutto nelle ultime giornate sembra più lucido sotto porta rispetto ai suoi standard. Altro giocatore che può far bene in questa sfida è Rick Karsdorp. Il terzino olandese sta vivendo il suo miglior momento da quando è a Roma e potrebbe anche vincere il confronto sulla fascia con Ashley Young. Attualmente è una delle sorprese migliori per i giallorossi e potrebbe tornare utile anche in questo big match. Da evitare sicuramente Pau Lopez. Il portiere spagnolo è indubbiamente il punto debole dell’11 di Fonseca ed è ad altissimo rischio malus contro il miglior attacco del campionato.

Non si può non consigliare Romelu Lukaku. Il totem nerazzurro è la punta di diamante della squadra di Conte che ha già siglato 12 reti in campionato, meglio di lui solamente Cristiano Ronaldo. La sua assenza si è fatta sentire molto nel match perso contro la Sampdoria, con la Roma lui può essere l’uomo in più. Altro giocatore che può far molto bene è Hakimi. Il terzino marocchino avrà sulla sua fascia un altro grande giocatore come Spinazzola che però è al rientro dall’infortunio e potrebbe non essere al top. Il numero 2 nerazzurro potrebbe fare la differenza in una partita che si preannuncia equilibrata. Da evitare Arturo Vidal. Il numero 22 nerazzurro non sta vivendo un grande momento e da quando è arrivato in nerazzurro ancora non si è visto il giocatore che aveva fatto innamorare i tifosi bianconeri ai tempi della Juventus.

 


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati