Seguici su

Serie A

Roma-Verona: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

esultanza gol Lorenzo Pellegrini Roma
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Roma-Verona, partita della 20^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

La partita che chiuderà il 20^ turno Serie A – prima giornata del girone di ritorno – sarà Roma-Verona. I giallorossi sono alla ricerca di continuità e sapendo già i risultati delle dirette contendenti per il titolo – Inter e Milan – saranno costretti ad un unico risultato: la vittoria.

Gli scaligeri invece vogliono mettere in scena l’ennesima grande prestazione della stagione, portando a casa un risultato positivo dall’Olimpico e candidandosi poderosamente ad un posto per le coppe europee della prossima stagione. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Roma e Verona.

Come arriva la Roma

La Roma si trova in terza posizione nella classifica della Serie A con 37 punti ed è in scia alle due milanesi che occupano le prime due piazze della graduatoria. Dopo il brutto ko nel derby – vinto 3-0 dalla Lazio – i giallorossi sembrano aver ritrovato la rotta, anche se la stracittadina ha lasciato degli strascichi importanti tra cui Dzeko che per la seconda partita consecutiva non viene aggregato alla squadra.

I giallorossi hanno il terzo attacco del torneo con 41 reti fatte, davanti hanno solamente l’Inter (45) e l’Atalanta (44). Il problema è la fase difensiva che finora ha incassato ben 32 gol con 1,68 di media che non è esattamente l’ideale per una squadra che lotta per lo scudetto. Infatti la cosa è peggiorata notevolmente nelle ultime sette uscite con ben 15 reti subite, e solo nell’1-0 contro la Sampdoria è riuscita a mantenere inviolata la propria porta.

Come arriva il Verona

Il campionato del Verona è stato stupendo finora: ben 30 punti in cascina con un ottimo ottavo posto in classifica. L’obiettivo iniziale degli scaligeri era la salvezza, ma come nella passata stagione stanno facendo registrare degli ottimi risultati che li rilanciano anche in ottica qualificazione alle prossime coppe europee.

La fase difensiva della formazione di Juric è la cosa migliore dei veronesi, infatti sono appena 18 le reti incassate finora e questo gli permette di avere la migliore difesa del campionato a pari merito con la Juventus e davanti a corazzate come Inter, Milan e Napoli. In attacco però sono bassi i numeri con appena 25 gol segnati e infatti dal mercato invernale è arrivato Lasagna per cercare di rinforzare ulteriormente la rosa.

Orario di Roma-Verona e dove vederla in tv o in streaming

La partita Roma-Verona si giocherà domenica 31 gennaio alle ore 20:45 allo stadio Olimpico di Roma, e la gara si disputerà a porte chiuse a causa delle misure restrittive imposte dal Governo per contenere il dilagarsi della pandemia del Covid. Il match sarà trasmesso in diretta ed in esclusiva sui canali Sky Sport Serie A (canale 202 e 241 del satellite) e Sky Sport Calcio Uno (canale 251 del satellite). Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now TV.

Calendario Serie A: date e dove vedere le partite della 20^ giornata

Probabili formazioni Roma-Verona

Fuori causa per Fonseca sono Zaniolo per infortunio e Dzeko sulla cui testa pende la spada di Damocle del suo futuro a Roma, mentre Pedro è in dubbio a causa del fastidio muscolare. In porta potrebbe ritornare Mirante – anche se è vivo il ballottaggio con Pau Lopez – mentre in difesa ci saranno Mancini, Smalling e Ibanez. Sugli esterni di centrocampo dovrebbero giocare Karsdorp a destra e Spinazzola a sinistra, con Veretout e Villar in mezzo anche se Cristante potrebbe prendere il posto di quest’ultimo. In attacco ci sarà Borja Mayoral come punta centrale e in suo supporto dovrebbero giocare Pellegrini e Mkhitaryan con Carles Perez che potrebbe prendere il posto dell’armeno che non è in perfette condizioni fisiche.

Affollata l’infermeria del Verona con Ruegg, Veloso, Sturaro, Favilli, Benassi e Vieira che sono infortunati, mentre Magnani è squalificato e non sarà a disposizione di Juric. Come sempre sarà Silvestri a difendere i pali degli scaligeri, con Gunter, Dimarco e Ceccherini che saranno i difensori anche se Dawidowicz potrebbe prendere il posto di quest’ultimo. Faraoni e Lazovic saranno i due esterni di centrocampo, con la coppia Ilic-Tameze che agirà centralmente. In attacco dovrebbe esserci Kalinic anche se non è da escludere completamente un impiego di Lasagna dal primo minuto, invece sulla trequarti agiranno Barak e Zaccagni. Possibile anche l’utilizzo di Dimarco come esterno sinistro con Dawidowicz in difesa e di conseguenza scivolerebbe in panchina Lazovic.

Roma (3-4-2-1): Mirante; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Villar, Veretout, Spinazzola; Pellegrini, Mkhitaryan; Mayoral. All. Fonseca

Verona (3-4-2-1): Silvestri; Gunter, Ceccherini, Dimarco; Faraoni, Ilic, Tameze, Lazovic; Barak, Zaccagni; Kalinic. All. Juric

Consulta tutte le probabili formazioni della 20^ giornata di Serie A

Precedenti Roma-Verona

Le due squadre si sono affrontate 59 volte nella loro storia in Serie A, con un bilancio di 30 vittorie per la Roma, 19 pareggi e dieci successi per il Verona. Agli scaligeri manca la vittoria sul campo dal lontano 20 ottobre 1996 quando si imposero per 2-1 grazie alle reti di Giunta e Orlandini a cui rispose Delvecchio, e nelle altre 15 sfide hanno incassato appena cinque pareggi.

Nella gara d’andata fu anche di pareggio (0-0) il risultato finale al termine dei 90 minuti regolamentari, ma in seguito all’affaire Diawara – inserito nella distinta come under senza averne diritto – il Verona ha ricevuto la vittoria per 3-0 a tavolino. Nella passata stagione invece fu la Roma a trionfare in entrambi i match: 3-1 al Bentegodi e 2-1 all’Olimpico nel ritorno.

Roma-Verona: i consigli per il fantacalcio

L’anima dei giallorossi al momento è rappresentata da Pellegrini. Il 24enne – dopo la fuoriuscita di Dzeko – ha ereditato la fascia di capitano e non si è tirato indietro decidendo l’ultima sfida contro lo Spezia con un gol nei minuti di recupero. In più potrebbe anche ritrovarsi a giocare da trequartista vista l’assenza di Pedro. Le condizioni di Mkhitaryan non sono ottimali, ma visti gli otto gol ed otto assist messi a segno finora è il caso di rischiarlo. Anche Mayoral – cinque reti e due assist – viaggia su ritmi importanti con 8,79 di fantamedia. Sugli esterni Spinazzola ha una marcia in più rispetto a Karsdorp, anche se finora è solo una la rete messa a segno dall’ex atalantino. In difesa è Mancini il preferito e il più in forma, viste le scarse prestazioni di Smalling (5,82 di fantamedia) e di Ibanez che è reduce dal disastroso derby. In attesa di ritrovare i gol di Veretout – che resta comunque il rigorista della Roma – potrebbe essere un ottimo turno per Mirante (o Pau Lopez) che contro il fragile attacco del Verona è in odore di clean sheet.

Zaccagni sta mettendo in scena un campionato ottimo con cinque reti e cinque assist messi a segno, e il mercato potrebbe regalargli il Napoli per la prossima stagione. Il compagno Barak sembra essere tornato sui livelli dell’annata all’Udinese ed è sempre sul pezzo. Dimarco in fase offensiva ha una presenza importante con i tre gol messi a segno, ma da difensore spesso commette delle leggerezze pesanti. L’attacco sta stentando, infatti Kalinic, Salcedo e Colley hanno messo a segno una sola rete e potrebbe toccare dal primo minuto già a Lasagna che è appena arrivato dall’Udinese. Silvestri ha la migliore mediavoto tra i portieri della Serie A con 6,42 anche se non sembra la partita migliore per schierarlo. In difesa a parte Gunter, sono in grande difficoltà Ceccherini e Dawidowicz che viaggiano rispettivamente a 5,53 e 5,93 di fantamedia.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
presentazione Guida fantacalcio calciodangolo
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati