Serie A

Sampdoria-Inter 2-1, Conte affranto: “Oggi la fortuna ci ha voltato le spalle”

Antonio Conte allenatore Inter
© imagephotoagency.it

Le dichiarazioni di Conte al termine della seconda sconfitta stagionale contro la Sampdoria, valida per la 16^ giornata di Serie A

Le dichiarazioni di Antonio Conte dopo la sconfitta contro la Sampdoria che ferma la rincorsa dell'Inter verso la vetta della classifica. Il 2-1 incassato corrisponde alla seconda sconfitta stagionale in campionato che arriva dopo otto vittorie consecutive e alla vigilia delle sfide contro Roma e Juventus. Le parole del tecnico nerazzurro al termine del match.

Sconfitta immeritata vista la mole di gioco prodotta? “Partita strana, ci siamo ritrovati dal rigore sbagliato a quello subìto. Poi il raddoppio ci ha creato delle difficoltà ulteriori. Al tempo stesso la squadra stava facendo molto bene ma non siamo riusciti a concretizzare. Abbiamo fatto 20 tiri, una traversa e il rigore sbagliato: sicuramente non meritavamo di perdere. Potevamo fare gol anche sulla ribattuta del rigore, ma dominando ci siamo trovati sotto di due reti”.

L'assenza di Lukaku quanto ha pesato? “Non era la prima volta che giocavamo senza Romelu. È inevitabile che la sua assenza si sia fatta sentire, e comunque anche se è entrato a metà ripresa non era sicuramente al 100% e si è visto. Dispiace perchè penso meritassimo indubbiamente qualcosa in più”.

C'è anche poco da spiegare ai calciatori, è meglio pensare direttamente alla prossima? “C'è sempre da analizzare le cose positive e quelle negative emerse durante la partita per cercare di migliorare gara dopo gara. È stata una partita strana perchè c'è stato grande impegno e volontà però oggi la dea bendata è stata contro di noi”. 

Le due sconfitte sono arrivate nelle vostre migliori prestazioni? “La nostra fase offensiva considerando le occasioni che creiamo e i gol realizzati è un'ottima fase offensiva. Ci sono inserimenti dei centrocampisti e il contributo costante degli esterni. Quest'anno a volte siamo mancati nell'equilibrio soprattutto nella prima parte della stagione. Ma dal punto di vista della fase offensiva e di come occupiamo l'area, c'è poco da dire ai ragazzi anche vedendo i tanti gol realizzati sia lo scorso che quest'anno”.

Chiusura sul mercato. “Sfrutto in base alle situazioni tutte le opzioni che ho a disposizioni – per l'ingresso di Eriksen – poi sono a completa disposizione del club su qualsiasi decisione si possa prendere. Per quanto riguarda entrate e uscite abbiamo già parlato con la società che sa quello di cui abbiamo bisogno. In qualsiasi caso le decisioni che vengono prese sono sempre condivise”.


Calabrese, laureato in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche e appassionato di calcio. “Non c’è un altro posto al mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio”. [Albert Camus]

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A