Seguici su

Pagelle

Sassuolo-Genoa 2-1, le pagelle: Boga illumina, Shomurodov non basta

esultanza gol Caputo Sassuolo
© imagephotoagency.it

Finisce 2-1 tra Sassuolo e Genoa: Boga apre le danze, pareggia Shomurodov ma nel finale decide Raspadori dalla panchina

Il Sassuolo si aggiudica per 2-1 il match contro il Genoa valido per la 16^ giornata di Serie A. Dopo un primo tempo molto equilibrato, con le squadre rientrate negli spogliatoi sullo 0-0, la partita si accende nel secondo tempo. Apre le marcature Boga al 52′ , che sfrutta un bel lancio di Locatelli e trafigge Perin con un sinistro vincente. Pronta la reazione del Genoa, che trova il gol del pareggio con Shomurodov, tra i migliori in campo. De Zerbi pesca però il jolly dalla panchina, con il subentrato Raspadori che realizza il gol del definitivo 2-1 all”83′. In pieno recupero annullato anche un gol a Destro. I tre punti se li aggiudica dunque il Sassuolo, che torna alla vittoria dopo il pesante 5-1 subito dall’Atalanta. Interrotta invece la serie di due risultati positivi del Genoa, che esce comunque dal Mapei Stadium a testa alta.

Primo tempo equilibrato al Mapei Stadium, con le due squadre in campo che non rinunciano a scoprirsi e a giocare all’attacco. Una clamorosa occasione a testa nei primi 45 minuti, con Caputo da una parte che in avvio di gara si divora un gol di testa da due passi e Scamacca dall’altra che colpisce il palo dopo essersi liberato bene nell’area neroverde. Tegola per i padroni di casa alla mezz’ora che perdono Berardi per infortunio muscolare. Al suo posto De Zerbi è costretto dunque ad inserire Defrel. Il Grifone chiude il primo tempo in attacco, dimostrando di non esser venuto a Reggio Emilia per subire il gioco avversario. Le squadre rientrano però negli spogliatoi sul risultato di 0-0. Il pareggio è un risultato più che giusto per una prima frazione di gara giocata a ritmi alti e a viso aperto da Sassuolo e Genoa.

Sassuolo e Genoa tornano sul terreno di gioco con la stessa intensità e voglia di vittoria con cui avevano chiuso la prima frazione di gara. Se nei primi 45 minuti erano però mancati i gol, le due squadre si scatenano nella ripresa. Al 52′ è Boga ad aprire le marcature. L’ivoriano riceve un lancio illuminante di Locatelli, salta di netto Masiello e buca Perin con un bel diagonale di sinistro. Pronta la risposta della squadra di Ballardini, che fa tre cambi in un colpo solo. Al 64′ è Shomurodov a trovare il gol di testa, dopo aver raccolto un crosso al bacio effettuato dal subentrato Ghiglione. Cambia anche De Zerbi, che al 74′ da un volto ancora più offensivo alla sua squadra inserendo Raspadori. Sostituzione decisiva perché il giovane attaccante neroverde all’83’ trova il gol vittoria per i suoi, sfruttando l’ennesima grande giocata di Boga e incornando a rete. Il Genoa prova a reagire anche stavolta. Riesce addirittura a trovare il gol del pareggio in pieno recupero con Destro, ma l’arbitro annulla giustamente per fuorigioco.

Al triplice fischio è dunque  2-1 Sassuolo, che porta a casa 3 punti importanti che lo lanciano momentaneamente al quarto posto in classifica. Perde e rimane al diciannovesimo posto il Genoa, che può però dirsi soddisfatto della prestazione odierna.

Sassuolo-Genoa 2-1: le pagelle del match

Sassuolo

Consigli 6: Incolpevole sul gol di Shomurodov. Bravo invece ad intervenire con i piedi fuori dall’area in più di un’occasione.

Muldur 6,5: Vince il ballottaggio con Toljan e dimostra di meritare la maglia da titolare. Nel primo tempo sfiora addirittura il gol con una bella conclusione di esterno destro che si perde però sul fondo. Garantisce la solita spinta in fase offensiva anche nel secondo tempo. Si fa ammonire a metà ripresa

Ferrari 6,5: Guida bene la difesa nel primo tempo, limitando fisicamente Scamacca nonostante i 195 centimetri dell’attaccante avversario. Partita da leader difensivo anche nel secondo tempo, soprattutto quando c’è da difendere il 2-1.

Ayhan 5,5: Parte titolare al posto di Chiriches. Prova ad impensierire Perin direttamente da calcio di punizione ma la palla si perde al lato. Sul finire di primo tempo spende astutamente l’ammonizione stendendo Shomurodov lanciato a rete. Si perde però l’uzbeko in aerea in occasione del gol del momentaneo pareggio rossoblù.

Rogerio 6,5: In grande crescita dopo una prima parte di stagione in cui ha sicuramente deluso le aspettative. Bravo ad accompagnare l’azione in avanti ma soprattutto a chiudere Shomurodov che spesso parte dalla sua zona di campo.

Magnanelli 6: Partita d’ordine per il veterano neroverde, che gestisce il possesso dall’alto della sua esperienza. Esce al 58′ in una partita molto intensa e dispendiosa.

Dal 58′ Bourabia 5,5: impiega un minuto dal suo ingresso in campo a farsi ammonire. Il giallo ne limita gli interventi quando c’è da proteggere il risultato.

Locatelli 6,5: Il lancio che porta al gol di Boga è illuminante e da far vedere nelle scuole calcio. Verticalizza come pochi centrocampisti sanno fare nel nostro campionato. Esce al 74′ dopo aver dato tutto ciò che aveva.

Dal 74′ Obiang 6: Entra per Locatelli ed è fondamentale come schermo davanti alla difesa nel finale

Berardi 5,5: Lascia il campo al 35′ per un infortunio muscolare. Fino a quel momento non era stato certamente il miglior Berardi visto sin qui.

Dal 35′ Defrel 6: Sfiora il gol nel finale dopo essersi costruito la conclusione con una grande giocata. Per il resto combina decisamente poco.

Djuricic 6,5: Decisamente in crescita rispetto alle ultime uscite. Prova molte conclusioni da fuori ma è spesso sfortunato a non trovare il gol. Ritrovare la sua fantasia sarà importante per De Zerbi per il resto della stagione.

Dal 74′ Raspadori 7: Entra e decide la partita. La sua velocità e la sua abilità nell’attaccare gli spazi sono una risorsa in più per De Zerbi, che lo sa bene e si gioca al carta giusta al momento giusto. Grande stacco sul gol di testa che vale ai suoi i 3 punti.

Boga 7,5: Berardi si infortuna, Caputo non gira e allora tocca a Boga caricarsi il Sassuolo sulle spalle. Si mette in proprio al 52′, quando controlla bene il lancio di Locatelli, salta di netto Masiello e insacca alle spalle di Perin con un bel diagonale. Mette la firma sulla vittoria servendo all’83’ a Raspadori il cross per il definitivo 2-1. Man of the match a mani basse.

Caputo 5,5: Pronti via e si divora un gol di testa da due passi. Un errore non da lui. Ha sulla coscienza il peso del gol mangiato e finisce per annullarsi da solo. Non ancora al top della condizione, viene sostituito al 58′.

Dal 58′ Traore 6: Solito dinamismo sulla trequarti. Da sottolineare anche qualche ripiegamento importante in fase difensiva

All. De Zerbi 7: Il Sassuolo trova di fronte a sé un Genoa tosto e il risultato non è così scontato come sembra. Dopo una prima frazione equilibrata, la sua squadra rientra in campo con un altro spirito nel secondo tempo e trova subito il gol con Boga. Azzecca in pieno i cambi, uno su tutti quello di Raspadori, che entra e all’83’ decide il match.

Genoa

Perin 6,5: Si supera in un paio di interventi ma non può nulla sul sinistro fulmineo di Boga e sul gol nel finale di Raspadori. È comunque una certezza tra i pali per il Genoa e sarà importante anche il suo contributo per centrare la salvezza

Masiello 5: Boga lo manda completamente fuori giri per tutta la gara, soprattutto in occasione del gol dell’1-0, con l’ex Atalanta apparso lento e goffo nell’occasione. Ammonito, Ballardini decide giustamente di sostituirlo.

Dal 57′ Pjaca 6: È il cambio offensivo scelto da Ballardini per ribaltare l’1-0. Entra con un buon piglio ma risulta spesso troppo fumantino nelle giocate.

Radovanovic 5,5: Deve vedersela con un cliente difficile come Caputo. Seppur adattato nel ruolo di difensore centrale, limita spesso il numero 9 avversario giocando un primo tempo di grande attenzione. Scende nella ripresa, quando il Sassuolo alza la pressione offensiva.

Criscito 6: Si fa ammonire dopo 15′ per un intervento in ritardo su Berardi. Gioca comunque da grande leader e sul finire di primo tempo nega il gol a Djuricic con un intervento prodigioso. Cala nella ripresa insieme a tutto il reparto.

Zappacosta 6: L’ex Chelsea è protagonista di qualche incursione interessante sulla destra. Chiude bene Rogerio quando  il brasiliano prova a farsi vedere in avanti e porta dunque a casa una sufficienza.

Lerager 5,5: Lento e impacciato in fase di impostazione. Preferisce mantenere la posizione rinunciando a qualche inserimento che avrebbe potuto impensierire la difesa avversaria.

Badelj 6,5: Partita da professore in mezzo al campo. Detta i tempi e gioca con grande qualità ogni pallone che tocca.

Dal 57′ Rovella 6: Entra bene in partita garantendo il solito sostegno alle punte

Zajc 5: Ennesima occasione persa per l’ex Empoli. Mai una giocata degna di nota, mai una verticalizzazione. Sta certamente deludendo le aspettative

Dal 82′ Destro sv

Czyborra 5,5: Poca incisività sulla sinistra. Meglio decisamente chi prenderà il suo posto.

Dal 57′ Ghiglione 6,5: Da la scossa decisiva alla propria squadra, rendendosi sempre pericoloso quando prova ad attaccare sulla fascia di competenza. Il traversone teso per Shomurodov è la giocata che permette ai suoi di trovare il pareggio.

Shomurodov 7: Conferma quanto di buono fatto vedere con la Lazio, risultando la principale minaccia per la difesa neroverde. Con Scamacca che fa da ariete è libero di svariare su tutto il fronte d’attacco. Rifinisce per i compagni sfruttando le sue ottime doti tecniche. Nel secondo tempo trova il gol che mette il punto esclamativo alla sua prestazione.

Scamacca 6: Colpisce un palo nel primo tempo e si da molto da fare. Bravo a dare sempre un sostegno ai suoi compagni giocando di sponda. Dovrebbe essere più preciso però dentro l’area di rigore.

Dal 71′ Goldaniga 5,5: Ha evidenti colpe sul gol del 2-1 di Raspadori. Si fa anche ammonire nel finale, rendendo la sua prestazione ancora più negativa.

All. Ballardini 6,5: In poco tempo ha già dato una nuova identità alla sua squadra, che esce dal Mapei Stadium a testa alta. Il gol di Raspadori vale il 2-1 del Sassuolo, ma non toglie nulla ad una prestazione convincente e giocata ad alti ritmi dai suoi uomini. Ciò che si è visto oggi deve essere quello da cui dovrà ripartire in vista dei prossimi impegni.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Pagelle

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati