Seguici su

Serie A

Serie A 2020/21 , curiosità e statistiche sulle gare della 17^ giornata

tabellone serie A 2019-20
© imagephotoagency.it

Tutte le curiosità e statistiche della 17^ giornata di Serie A: dal big match Roma-Inter al posticipo tra Spezia-Sampdoria di lunedì 11 gennaio ore 12:30

Weekend di Serie A lungo con la 17^ giornata che avrà inizio sabato 9 gennaio con il match tra Benevento-Atalanta, per poi concludersi con il monday night di giorno 11 tra Spezia e Sampdoria. Nella giornata di sabato, in campo Genoa-Bologna e Milan-Torino. Mentre domenica, alle 12:30, il grande big match tra Roma-Inter, che farà da apripista alle tre sfide delle 15:00, Parma-Lazio, Udinese-Napoli e Verona-Crotone. Alle 18:00, sfida interessante al Franchi tra Fiorentina e Cagliari; alle 20:45, infine, saranno Juventus e Sassuolo a chiudere la domenica di campionato. Lunedì 11, alle 20:45, il derby ligure tra Spezia e Sampdoria.

Benevento-Atalanta (sabato 9 gennaio, ore 15:00)

Benevento e Atalanta si sfideranno per la terza volta in Serie A, con i precedenti che sono a favore della Dea, che ha vinto tutte e due gli incontri della stagione 2017/18 (1-0 in casa, 3-0 al Vigorito). L’Atalanta ha pareggiato le ultime tre trasferte di campionato e non impatta quattro gare esterne di fila in Serie A dall’aprile 2015, con Reja in panchina. I nerazzurri sono la squadra ad aver segnato più gol su azione in questo campionato (32), incluse 13 delle 14 reti realizzate in trasferta.

Nessuna squadra ha segnato meno del Benevento nella prima mezz’ora di gioco nel campionato in corso (tre gol, come l’Udinese), frangente in cui i sanniti hanno anche la peggior difesa al pari del Crotone (12 reti subite). Inoltre, le Streghe hanno perso 2-0 l’ultima gara interna e solo una volta sono rimasti a secco per due partite casalinghe di fila in Serie A, nelle prime tre sfide al Vigorito nel massimo campionato (settembre 2017).

L’attaccante dell’Atalanta, Luis Muriel, è andato a segno in ciascuna delle ultime quattro presenze in Serie A, la sua miglior serie nel campionato italiano; da inizio dicembre, solo Cristiano Ronaldo e Immobile (entrambi sei) hanno realizzato più gol del colombiano (cinque).

Genoa-Bologna (sabato 9 gennaio, ore 18:00)

Quella tra Genoa e Bologna sarà la sfida assoluta numero 90 in Serie A. I precedenti sono a favore dei felsinei che hanno vinto 35 volte, contro le 23 del Grifone; 32, invece, i pareggi. Solo in due delle ultime 14 sfide tra Genoa e Bologna in Serie A entrambe le squadre sono andate a segno: le due formazioni insieme hanno tenuto la porta inviolata in 15 occasioni nel periodo (dal 2013/14).

Il Bologna è la squadra contro cui il Genoa ha tenuto la porta inviolata in più incontri di Serie A: 27 (18 dei quali in casa). Mentre il Grifone, insieme al Crotone, è una delle due squadre a non aver tenuto ancora la porta inviolata in
incontri casalinghi di questa Serie A.

Nel 2021, Shomurodov è il giocatore del Genoa che ha effettuato più tiri in campionato (sei) e l’unico ad aver collezionato almeno un gol e almeno un assist vincente. Il Bologna è l’unica squadra a vantare almeno tre giocatori nati dopo il 1998 con due o più gol segnati: Barrow, Svanberg e Tomiyasu.

Milan-Torino (sabato 9 gennaio, ore 20:45)

Il Milan è rimasto imbattuto in 23 delle ultime 25 gare di campionato contro il Torino (12V, 11N), anche se tuttavia le uniche due sconfitte dei rossoneri nel parziale sono arrivate nei tre precedenti più recenti. Il Diavolo è imbattuto da 24 gare casalinghe contro il Torino in campionato (16V, 8N). L’ultimo successo esterno dei granata contro i rossoneri nella competizione risale a marzo 1985, 1-0 firmato da Walter Schachner.

Il Torino ha vinto 3-0 l’ultima partita fuori casa e non vince due gare esterne di fila dal novembre 2019, quando riuscì per l’ultima volta a tenere anche la porta inviolata per due trasferte consecutive in Serie A. I granata hanno subito ben 20 gol nell’ultima mezz’ora di gioco, almeno sei più di ogni altra squadra.

Tra i giocatori militanti attualmente in Serie A, Kessié è quello che ha disputato più gare (23) in questa stagione considerando tutte le competizioni. Il Meazza potrebbe diventare, invece, lo stadio in cui l’attaccante del Torino, Belotti, ha segnato più gol in trasferta in campionato, al pari dell’Olimpico – cinque gol nel primo, sei nel secondo.

Roma-Inter (domenica 10 gennaio, ore 12:30)

Sono ben 174 i precedenti tra le due formazioni. Il bilancio è a favore dei nerazzurri con 72 vittorie, 53 i pareggi e 49 vittorie dei giallorossi. Inter e Roma hanno pareggiato tutte le loro ultime cinque sfide in Serie A: l’ultima volta che due formazioni hanno impattato più match di fila in stagioni consecutive nella competizione è stata nel 1995 (sei, Napoli e Torino in quel caso).

L’Inter ha vinto solo una delle ultime 11 trasferte di Serie A contro la Roma (5N, 5P): 3-1 nell’agosto 2017, con Luciano Spalletti in panchina. I giallorossi sono imbattuti da 12 gare casalinghe di campionato (9V, 3N), la loro serie senza sconfitta in casa più lunga da febbraio 2017, in cui arrivò a quota 24.

I nerazzurri sono la squadra che vanta il primato sia nei gol sugli sviluppi di corner (sette), che di testa (otto) in questo campionato: situazioni di gioco da cui è nata la rete di de Vrij nell’ultima gara, contro la Sampdoria. Dzeko ha partecipato ad almeno un gol in sei delle nove presenze contro l’Inter in Serie A (due reti, cinque assist), inclusi due assist nell’ultima sfida della Roma contro i nerazzurri (2-2, luglio 2020) – contro nessuna squadra conta più passaggi vincenti nel torneo.

Arturo Vidal ha segnato il 23% dei suoi gol in Serie A contro squadre della capitale: quattro sigilli sia contro Roma che Lazio (8 su 35). Tuttavia, il centrocampista dell’Inter non ha ancora marcature all’attivo nel torneo in corso, dopo che ne aveva messe a segno almeno sette in ogni sua precedente stagione di Serie A.

Parma-Lazio (domenica 10 gennaio, ore 15:00)

Il Parma ha perso le ultime sette sfide contro la Lazio in campionato e potrebbe eguagliare la sua serie più lunga di sconfitte contro una singola avversaria nella competizione: otto di fila contro la Roma, tra il 2005 e il 2010. La Lazio ha perso solo una delle ultime 11 trasferte contro i ducali in Serie A (5V, 5N), vincendo ciascuna delle ultime tre con un punteggio complessivo di 5-1.

Il Parma ha il peggior attacco del campionato, per la prima volta nella storia della Serie A a girone unico. Infatti, ha segnato solo 13 gol dopo le prime 16 gare stagionali. Con il gol di Caicedo nell’ultimo turno, la Lazio ha segnato sei gol nel quarto d’ora iniziale di partita in questo campionato: soltanto la Roma (otto) ha fatto meglio nel parziale finora.

La prossima sarà la 100ª presenza nel campionato italiano per il centrocampista della Lazio Lucas Leiva: potrebbe diventare il quarto giocatore con almeno 100 gare disputate sia in Serie A che in Premier League dal 2012/13 ad oggi, dopo Aleksandar Kolarov, Paul Pogba e Roberto Pereyra. L’attaccante della Lazio Immobile ha preso parte attiva a cinque gol (quattro reti e un assist) nelle sue ultime cinque sfide contro il Parma in Serie A, di cui tre al Tardini (due reti e un assist).

Udinese-Napoli (domenica 10 gennaio, ore 15:00)

L’Udinese ha raccolto un solo punto nelle ultime otto sfide contro il Napoli in Serie A, nella gara d’andata della scorsa stagione, l’ultima di Ancelotti sulla panchina azzurra in campionato (1-1, dicembre 2019). Il Napoli non perde da quattro trasferte contro l’Udinese in campionato (3V, 1N): una sola volta i partenopei sono rimasti imbattuti per cinque gare esterne di fila contro i friulani nella competizione, tra il 1997 e il 2008 (1V, 4N).

Nelle ultime cinque giornate, Napoli e Udinese hanno collezionato rispettivamente quattro e tre punti: solo Parma (uno) e Cagliari (due) hanno raccolto meno in questo intervallo temporale. Gli ultimi otto gol dell’Udinese in Serie A sono arrivati da otto giocatori differenti: la squadra friulana ha già mandato a bersaglio 10 giocatori in questa campionato.

Da inizio novembre Pereyra è il giocatore dell’Udinese che ha partecipato attivamente a più gol in Serie A (cinque, frutto di una rete e quattro assist). Petagna ha già segnato tre gol subentrando dalla panchina in questo campionato: nell’era De Laurentiis solo due giocatori del Napoli hanno fatto meglio in un singolo torneo di Serie A (Insigne, quattro nel 2012/13, e Sosa, quattro nel 2007/08).

Verona-Crotone (domenica 10 gennaio, ore 15:00)

Quella tra Verona e Crotone sarà la sfida assoluta in Serie A numero tre. I precedenti sono a favore degli scaligeri, che hanno raccolto una vittoria e un pareggio, durante la stagione 2017/18. L’Hellas Verona ha perso tre delle ultime quattro gare casalinghe di campionato (1N), dopo che era rimasto imbattuto in tutte le precedenti cinque subendo appena una rete nel parziale (4V, 1N, considerando anche il successo a tavolino contro la Roma).

Il Crotone ha perso almeno sei delle prime otto trasferte stagionali in Serie A in tutte le sue tre partecipazioni al massimo campionato (nel torneo in corso due pareggi e sei partite perse). Hellas Verona e Crotone sono le uniche due squadre a non aver ancora guadagnato alcun punto da situazione di svantaggio.

Fiorentina-Cagliari (domenica 10 gennaio, ore 18:00)

Il Cagliari è imbattuto da cinque sfide contro la Fiorentina in Serie A (3V, 2N), e ha vinto 5-2 nella gara d’andata dello scorso campionato: solo contro il Varese nel 1968 (6-1) i sardi hanno segnato più gol in una gara della competizione. La Fiorentina ha pareggiato quattro gare casalinghe di campionato per la prima volta da marzo 2019, in una serie in cui arrivò a cinque, con Stefano Pioli in panchina.

Vlahovic è andato a segno in quattro delle ultime cinque presenze di Serie A: la prima delle sue due doppiette nella competizione è arrivata proprio contro il Cagliari, nel novembre 2019 in trasferta. Il serbo è il più giovane giocatore con almeno cinque gol segnati in questo campionato e il quinto in generale nei top-5 campionati europei 2020/21, dopo Erling Haaland, Sofiane Diop, Moise Kean e Amine Gouiri.

L’attaccante del Cagliari Simeone ha segnato 20 dei suoi 49 gol in Serie A con la maglia della Fiorentina, tra il 2017 e il 2019. Potrebbe diventare il primo giocatore nato dopo il 1995 a varcare la soglia delle 50 reti nel massimo campionato italiano.

Juventus-Sassuolo (domenica 10 gennaio, ore 20:45)

I precedenti tra Juventus e Sassuolo, contano solo 14 partite, tutte in Serie A. Basti ricordare che il Sassuolo ha partecipato alla Serie A per la prima volta nella propria storia nella stagione 2013/14. Di questi 14 incontri, sono 10 le vittorie bianconere, tre i pareggi, e solo una la vittoria per il Sassuolo.

Nelle ultime cinque giornate di campionato la Juventus ha segnato tutti i gol su azione (12 su 12): tra le altre squadre solo l’Udinese (quattro su quattro) vanta il 100% di gol segnati in campionato su azione in questo periodo. Il Sassuolo sta vivendo la sua miglior partenza in un campionato di Serie A: non aveva mai collezionato 29 punti e 29 gol segnati nelle prime 16 giornate; il record di punti in un girone d’andata per i nero-verdi è rappresentato dai 31 del 2015/16 (ci sono tre giornate per superarlo).

Il primo gol di Cristiano Ronaldo in Italia è arrivato in un Juventus-Sassuolo 2-1 del settembre 2018, dove il portoghese realizzò una doppietta; sono quattro le sue reti totali contro i nero-verdi in quattro sfide di campionato.
L’attaccante del Sassuolo Caputo ha preso parte a cinque gol in quattro sfide di Serie A contro la Juventus (tre reti, due assist), contro nessuna squadra ha fatto meglio nella competizione.

Spezia-Sampdoria (lunedì 11 gennaio, ore 20:45)

Lo Spezia non è ancora riuscito a vincere due partite consecutive in Serie A: in particolare, includendo anche i playoff di Serie B, è dallo scorso agosto che i liguri non centrano due successi di fila in campionato. La Sampdoria non tiene la porta inviolata da 18 trasferte in campionato e non fa peggio da gennaio 1956, quando subì gol per 24 gare esterne consecutive. Sampdoria e Spezia sono due delle tre squadre (alla pari del Cagliari) che hanno subito più gol su palla inattiva in questo campionato (11 ciascuna).

Quagliarella della Sampdoria ha realizzato sei gol nelle sue ultime cinque gare contro neopromosse in Serie A, andando a segno in entrambe le due sfide contro squadre provenienti dalla B in questo campionato (due reti). Keita è andato a segno in entrambe le ultime due presenze: è da febbraio 2018, quasi due anni fa, che non trova la rete in tre partite di fila di campionato (con la maglia del Monaco in quel caso).


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati