Seguici su

Serie A

Verona-Napoli 3-1, Gattuso: “Dobbiamo stare compatti e limare i difetti”

Gennaro Gattuso allenatore Napoli
© imagephotoagency.it

Le dichiarazioni di Gattuso al termine della partita persa dalla sua squadra contro il Verona, e valida per la 19^ giornata di Serie A

Le dichiarazioni di Gennaro Gattuso dopo la clamorosa sconfitta per 3-1 contro il Verona dopo essere andati in vantaggio dopo appena otto secondi. Il Napoli così non riesce a sfruttare gli inciampi di Milan e Inter negli anticipi del sabato e rimane a quota 36 punti, ma viene scavalcato in classifica da Juventus, Atalanta e Roma precipitando al sesto posto anche se con una partita giocata in meno. Le parole del tecnico partenopeo al termine del match.

È lei il responsabile della sconfitta odierna? “Quando non si vince la responsabilità è sempre dell'allenatore, perchè siamo noi che mettiamo la squadra in campo. La responsabilità delle sconfitte è sempre la mia. Il piano gara stava andando bene perchè eravamo andati in vantaggio, creando quattro-cinque palle gol e non chiudendola nel primo tempo. Nella ripresa invece non siamo andati mai in verticale, abbiamo perso palle in uscita e ci siamo fatti rimontare. Abbiamo fatto giocare il Verona sul suo campo preferito: il contatto fisico. Adesso bisogna guardare avanti e alla classifica che è comunque corta e ripulirci un po' la testa. C'è rammarico, ma bisogna stare lucidi con la testa. Oggi sono entrati anche Osimhen e Mertens che erano comunque fermi da tanto tempo e devono riprendere la forma”.

Dopo la sconfitta in Supercoppa ci si aspettava una reazione diversa: “Io mi aspetto quello che prepariamo durante la settimana. Il primo tempo l'abbiamo giocato come si doveva, poi nel secondo abbiamo fatto cose che non dovevamo fare, perchè loro giocando sempre uomo su uomo si ritrovavano sempre sul pezzo, mettendoci in difficoltà. Come dico sempre dobbiamo avere il veleno, metterlo sulle seconde palle e su come si assalta l'avversario. Non si compra al supermercato, non bisogna solo nominarlo ma bisogna averlo dentro”.

Forse c'è assenza nell'annusare il pericolo? “Oggi ci siamo snaturati. Non abbiamo palleggiato tantissimo andando sempre in verticale. Il problema è che abbiamo preso gol sempre allo stesso modo. Ogni volta che abbiamo palleggiato abbiamo preso gol. Non è una questione di modulo o di interpretazione di gioco, il problema è come prendiamo i gol regalandoli agli avversari. Guardando le statistiche il Verona ha fatto otto tiri in porta con tre gol, noi invece ne abbiamo fatti sette”.

Una sconfitta ridimensiona le ambizioni del Napoli? “Sono le nostre ambizioni e non le mie. Sicuramente abbiamo quella di ritornare in Champions League, ma per farlo non possiamo mettere in scena prestazioni del genere. Alla prima occasione sbagliata o subita ci sfaldiamo. Io da solo non posso fare nulla, dobbiamo stare compatti e limare i difetti che stanno venendo fuori”.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A