Seguici su

Serie A

Verso Bologna-Milan, Pioli: “Sarà una partita difficile, il Bologna ti fa sudare”

Stefano Pioli Milan
© imagephotoagency.it

L'allenatore rossonero ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Bologna-Milan. I rossoneri devono riscattarsi dopo lo 0-3 contro l'Atalanta

Il Milan ha vissuto probabilmente la peggior settimana degli ultimi 12 mesi con la sconfitta in campionato in casa contro l'Atalanta e l'eliminazione in Coppa Italia subita nel derby contro l'Inter per 2 a 1. L'occasione del riscatto arriva con la partita del Dall'Ara di sabato 30 gennaio alle 15:00 contro il Bologna. Stefano Pioli ha presentato la partita e analizzato la situazione della sua formazione. Sono molti i temi toccati con le domande dei giornalisti via web durante la conferenza.

Le dichiarazioni di Pioli in vista di Bologna-Milan

L'importanza del match contro il Bologna:Non serve più guardarsi indietro ma avanti, la sfida contro il Bologna è una gara difficile. Per vincere questa partita devi fare bene, la squadra di Mihajlovic ti fa sudare.”

Cosa può dare in più il rientro di Bennacer:Sta meglio, è stato fuori per un lungo tempo a causa di un infortunio muscolare, se oggi farà tutto l'allenamento sarà convocato ma non partirà dall'inizio. Ieri ci siamo allenati finalmente con molti giocatori cosa che non ci capitava da tempo.”

Come sta Ibrahimovic dopo l'espulsione:Zlatan è determinato come sempre. Era molto dispiaciuto per aver preso la seconda ammonizione nel derby ma è carico e concentrato.”

Tomori ha giocato poco nel Chelsea, come lo ha visto:Sta bene, ha giocato solamente dopo due allenamenti, ha tanta voglia di imparare, si è presentato bene sia mentalmente che fisicamente.”

Le condizioni di Brahim Diaz:Ha un fastidio muscolare che valuteremo la prossima settimana anche perchè tra tre settimane cominceremo a giocare anche in Europa League. Spero di riavere tutta la rosa a disposizione il prima possibile.”

Ora ci sono Bologna, Crotone e Spezia, possono far svoltare l'annata:Concentriamoci su questa partita e poi avremo due settimane dove possiamo recuperare qualche giocatore in più. Bisogna ritrovare compattezza in queste due settimane e una rosa sempre più completa. Da qui alla fine ci mancano 19 partite e quindi non possono non essere decisive.”

L'infortunio di Simon Kjaer:Spero sia di poco conto. Lui è un giocatore importante però se siamo primi è perchè abbiamo fatto bene anche con molte assenze. Nelle prossime settimane ci saranno tante partite, quindi avrò bisogno di tutti.”

Consulta anche: tutto quello che c'è da sapere su Bologna-Milan della 20^ giornata di Serie A


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A