Seguici su

Serie A

Verso Udinese-Atalanta, Gasperini: “Restiamo in alto. Caldara recuperato, Pasalic non ancora”

Gasperini Atalanta
atalanta.it

Gian Piero Gasperini ha parlato alla vigilia di Udinese-Atalanta, recupero della 10^ giornata di Serie A. Le parole del tecnico su classifica, infortunati e mercato

Dopo più di un mese, andrà in scena alla Dacia Arena Udinese-Atalanta, il match che si sarebbe dovuto giocare il 6 dicembre scorso. La partita, rinviata a causa del forte maltempo che si è abbattuto sulla città di Udine, va a completare la 10^ giornata di Serie A. Le due squadre scenderanno in campo mercoledì 20 gennaio alle ore 15:00. Nella consueta conferenza della vigilia, l’allenatore degli ospiti Gian Piero Gasperini ha presentato la partita parlando delle ambizioni di classifica dell’Atalanta e di alcuni giocatori della rosa bergamasca.

Sulla classifica dell’Atalanta

Nonostante il pareggio a reti inviolate dell’ultima giornata, la squadra di Gasperini resta agganciata al treno della Champions League trovandosi attualmente al sesto posto. Un’eventuale vittoria però la porterebbe momentaneamente al terzo posto, in attesa del recupero fra Napoli e Juventus. Le parole dell’allenatore sull’importanza della partita contro l’Udinese.

“È importante restare nel gruppo delle prime, a parte chiaramente Inter e Milan che sono distanziate. Ogni risultato è fondamentale, ma è importante anche la striscia positiva. Tutte fanno fatica a rispettare la marcia. Nel trend generale siamo messi bene, siamo in buona compagnia. Dobbiamo restare lì, tutto passa sulla singola partita. Siamo vicini alla fine del girone d’andata, è sempre un modo per fare un bilancio perché hai incontrato tutte le squadre”.

Verso Udinese-Atalanta: gli avversari

I padroni di casa stanno vivendo un momento negativo, tanto che la panchina di Gotti sembra essere fortemente in discussione. L’Udinese non vince da sette giornate, ma il tecnico degli ospiti predica cautela per non sottovalutare l’impegno.

“È vero che l’Udinese sta attraversando un momento in cui ha difficoltà di risultati, ma ha già dimostrato di essere una squadra di valore. Gioca in casa, mi aspetto una partita in cui entrambe le squadre cercheranno di fare risultato. Sarà una gara difficile, perché reputo l’Udinese un’ottima squadra, come del resto altre formazioni coinvolte nella parte bassa della classifica: questo dimostra che sono avversari che possono togliere a tutti”.

La situazione degli infortunati Caldara e Pasalic

Prima della partita con il Genoa, Gasperini aveva dichiarato di aver recuperato tutti gli effettivi e di avere tutta la rosa a disposizione. Anche i lungodegenti Mattia Caldara e Mario Pasalic sono ritornati ad allenarsi in gruppo, ma mentre il primo è rientrato tra i convocati, il secondo era rimasto ancora fuori dalla lista. Le novità sui recuperi degli infortunati.

“L’unico è Pasalic, pensavamo già di recuperarlo questa settimana, ma si sono allungati i tempi. In questo momento non posso prevederlo, siamo ritornati un po’ indietro. Caldara sta bene, ha recuperato.”

Su Maehle

Il nuovo acquisto Maehle sta provando ad inserirsi negli schemi collaudati di Gasperini. Davanti a lui ci sono due pilastri del gioco atalantino come Gosens e Hateboer, ma le tante partite ravvicinate potrebbero concedere qualche occasione in più al giovane danese.

“Maehle preferisce giocare meglio a destra, è un giocatore che si muove bene anche nella sua nazionale. Ha questa attitudine. In questo momento siamo 21 giocatori effettivi più il portiere, adesso siamo coperti bene”.

Le parole di Gasperini sul mercato e su Lammers

La diatriba con Gomez lascia un vuoto tecnico fra i centrocampisti offensivi dell’Atalanta, che per il momento l’allenatore sta colmando con l’impiego di Pessina. Il mercato di riparazione potrebbe portare a qualche nuovo innesto, ma Gasperini ritiene la rosa al completo. Soprattutto in attacco e sulla trequarti dove c’è tanta concorrenza.

“Se le cose stanno così Lammers resta, ci sono giocatori come Sutalo, Ruggeri, Depaoli. È una rosa equilibrata, possono dare un valore aggiunto. Se vanno via diventiamo pochi. Queste non sono cose mie, non so quali sono le possibilità che possono nascere. Mi interessa il numero e i ruoli, siamo sempre alla ricerca del vice-Ilicic. Lo stiamo facendo con Malinovskyi e Miranchuk, se riusciamo ad arrivare a quel livello va bene così”.

 

Consulta anche: tutto quello che c’è da sapere su Udinese-Atalanta della 10^ giornata.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
presentazione Guida fantacalcio calciodangolo
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati